il punto sui campionati di pallacanestro
Esulta la Hydrotherm, i Knights si sciolgono. Borsano finalmente vince

La Hydrotherm vince la sua terza partita stagionale contro gli antichi rivali di Cantù e si rilancia in classifica. Primo sorriso per Borsano contro Cavaria

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Hydrotherm vince la sua terza partita stagionale contro gli antichi rivali di Cantù e si rilancia in classifica. I ragazzi di coach Gianni Nava, dopo un inizio complicato, sciolgono progressivamente gli ormeggi e, nonostante l’infortunio alla caviglia di Vai (da valutare in settimana) e la brutta percentuale dalla lunetta, riescono ad avere la meglio alla distanza (43-30 al 20’, 61-45 al 30’). Un buon successo che, grazie il contemporaneo stop della Valceresio, rilancia i bustocchi a quota 6 in graduatoria, giusto ad un tiro di schioppo dal vertice (in testa adesso ci sono, oltre alla Valceresio, anche Saronno e Gazzada a quota 8). E la prossima trasferta ad Erba (domenica 28) potrebbe dare delle risposte nel senso delle ambizioni, naturalmente a patto di recuperare gli acciaccati Vai e Azzimonti.

Serie A-2: i Knights si sciolgono contro Bergamo

Nell’anticipo della terza giornata i Knights perdono pesantemente a Bergamo. Ma non è questa la notizia. La notizia, piuttosto, è che i legnanesi non entrano mai in partita e si sciolgono dal 1′ al 40′. Nella conferenza stampa al termine della gara, coach Giancarlo Sacco è stato molto esplicito contro i suoi giocatori (in particolar modo London) che non si sono dimostrati all’altezza della situazione tecnicamente, ma soprattutto caratterialmente. “Non possiamo tollerare che almeno non ci si provi…”. E’ chiaro che ad una formazione giovane e underdog come quella di Ferri e compagni, se manca un americano (London), un elemento da recuperare (Benetti, che dovrebbe tornare in palestra a fine mese) e qualche altra rotazione (Bianchi era quasi inutilizzabile) il gap è evidente, soprattutto se difettano le motivazioni. “Questo atteggiamento qui per me è inaccettabile e anche credo per la società” ha chiosato l’esperto allenatore pesarese. Adesso si tornerà in campo nel turno infrasettimanale giovedì ad Agrigento (poi domenica in casa contro l’Orlandina) e si presenterà subito l’occasione per una rivincita o quantomeno per “battere un colpo”. Poco da dire sul match, di Bergamo (già affrontata due volte in pre-campionato), formazione che ribadisce il merito di essere sorprendentemente in testa alla classifica. Una partita decisa più dalle difese che dagli attacchi: quella di Bergamo pronta a collassare in area, mentre quella dei Knights ancora troppo slegata e con poca comunicazione, che ha lasciato di nuovo più di 70 punti agli avversari.

BERGAMO – AXPO LEGNANO: 79-62 (23-14, 41-27, 62-47)
Bergamo: Taylor 26, Roderick 13, Fattori 9, Casella 9, Benvenuti 6, Sergio 6, Zugno 6, Zucca 4, Bedini, Augeri, Marelli, Monti. Coach Dell’Agnello.

Axpo Legnano: Raffa 17, Bozzetto 15, Bortolani 14, London 11, Ferri 3, Corti 2, Serpilli, Bianchi, Coraini, Berra. Coach Sacco.

Promozione: il Cso Borsano esulta contro il Motrix Cavaria

Alla terza giornata il Cso Borsano si sblocca e conquista il primo referto rosa contro un Motrix Cavaria in piena rivoluzione (a parte il confermato Crespi) e con un assetto ancora da stabilizzare (soli 7 giocatori a referto, due dei quali arrivati a gara in corso). La difesa a zona 2-3 è stata crivellata a ripetizione da Carnaghi e da Delfi (rispettivamente 12 e 17 punti), che hanno indirizzato l’esito dell’incontro. “Purtroppo – commenta coach Titti Maini – ho ancora il magone se ripenso al k.o. di settimana scorsa a Tradate, laddove eravamo a +12 a pochi minuti dalla fine. Oggi ci prendiamo questo brodino, ben sapendo che la strada da percorrere è molto lunga: il gruppo del 2000 e gli atleti ex Liuc devono ancora conoscersi, integrarsi e fare quadrato insieme di fronte alle difficoltà. Inoltre abbiamo un roster con un solo pivot di ruolo (Elia) e quindi dobbiamo trovare gli assetti giusti per non soffrire sotto canestro…”. Prossima partita domenica 28 alle ore 18 a Lonate Ceppino contro il GBA appaiato in classifica alla Maini-band. In classifica lanciano la fuga Montello e Stella Azzurra Castano, ancora a punteggio pieno, mentre in coda chiude a quota zero il Motrix Cavaria.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA