INTERCETTATI DUE STRANIERI CON PRECEDENTI
Facevano sopralluoghi per commettere furti. Fermati dalla Polizia locale

Fondamentale l’uso del sistema di videosorveglianza OCR comunale (lettura targhe e confronto con banche dati)

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nei giorni scorsi, il Nucleo motociclisti della Polizia locale, grazie al sistema di videosorveglianza OCR comunale (lettura targhe e confronto con banche dati), ha intercettato un’Audi A3 risultata intestata a un prestanome e pertanto già radiata d’ufficio.

L’auto era condotta da un ucraino – classe ‘85 – con precedenti per furto in abitazione e altri reati contro il patrimonio.
La situazione ha insospettito ulteriormente gli agenti che hanno quindi richiesto l’intervento di una pattuglia del Nucleo Pronto Intervento: nel giro di pochi minuti è stato quindi possibile rintracciare un’altra auto, una Volkswagen Passat, con a bordo un ventisettenne georgiano, anche questo con precedenti analoghi al primo e con tutta probabilità suo complice, posizionato in modo da destare sospetti.

Controlli più approfonditi hanno permesso di accertare che anche la Volkswagen era intestata ad un soggetto risultato proprietario di decine di autovetture: per questo motivo è stata quindi avviata la procedura di radiazione d’ufficio. L’Audi è stata invece immediatamente sequestrata e verrà confiscata.

Le circostanze non fanno escludere  che i due stessero effettuando sopralluoghi al fine commettere furti in abitazione o in esercizi commerciali: tuttavia il controllo del territorio da parte della Polizia Locale ha permesso di impedire ai due di portare a termine i colpi.
Le indagini proseguiranno al fine di verificare il loro coinvolgimento in precedenti episodi sul territorio.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA