LA CASA EDITRICE: “NON SIAMO LEGATI A NESSUN MOVIMENTO POLITICO”
“Ferrogallico si muove nell’alveo della destra ma senza padrini o padroni”

Il direttore editoriale Marco Carucci precisa che Ferrogallico non ha legami con CasaPound: “Siamo nati liberi e tali siamo rimasti”

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo le precisazioni di Matteo Sabba sulla presentazione nella sede di Comunità Giovanile della graphic novel Adam, anche Marco Carucci, direttore editoriale di Ferrogallico, la casa editrice che ha pubblicato il fumetto, interviene sulla vicenda. Lo fa per chiarire che la pubblicazione di Adam non riguarda la casa editrice Altaforte: “Non è una presa di distanza da Altaforte o CasaPound, ma un dato di fatto. Semplicemente – dice – noi ci muoviamo nell’alveo della destra, ma siamo una realtà indipendente. Altaforte ha avviato un portale online di distribuzione di libri e noi come tanti altri partecipiamo con entusiasmo, nulla più. Il nostro distributore nazionale, tra l’altro, è Mondadori”.
Di seguito una nota stampa firmata da Carucci.

 

Ferrogallico è un operatore culturale, un progetto editoriale, totalmente indipendente.

Non è legato ad alcun movimento o partito politico.

Non è organico ad alcuna organizzazione politica.

Ferrogallico nasce libera nel 2016 e tale è rimasta.

Ferrogallico fa lavorare decine di persone tra redazione, stampa, logistica e produzione, grafica e disegno, che provengono da storie personali diversissime e che hanno idee politiche diversissime.

Ferrogallico si muove nell’alveo di quella grande famiglia culturale, intellettuale, umana e (sì) anche politica, che è la “Destra” italiana, ma lo fa senza avere padrini o padroni.

Oltre alla produzione diretta di fumetti (che dà lavoro a molti disegnatori e professionisti italiani), Ferrogallico è già partner di alcune delle più importanti case editrici del maggior mercato europeo del fumetto, quello franco-belga. Ferrogallico ha portato in Italia titoli best seller in Francia come il Celine di Futuripolis-Gallimard e il Nietzsche scritto da Onfray per Le Lombard o L’Unger Khan di Crissè per Glenat (Vent d’Ouest).

Ferrogallico ha stretto importanti partnership anche in Italia con Mondadori per la distribuzione nazionale nelle librerie e con Panini e StarShop per la distribuzione nelle fumetterie.

Ferrogallico è già stata protagonista di partnership con i più importanti quotidiani nazionali. Nel febbraio del 2018 distribuiamo con Il Giornale in tutte le edicole Italiane il fumetto dedicato a Norma Cossetto sul tema delle Foibe. In questo settembre 2019 diamo alle stampe in partnership con La Verità “ADAM. Una storia di Immigrazione”.

I fumetti FERROGALLICO sono stati presentati in Parlamento, in Senato, in Campidoglio ed in altre decine di sedi istituzionali di Regioni e Comuni.

Alcuni titoli FERROGALLICO sono stati oggetto di adozione per la distribuzione scolastica, da parte di decine di comuni italiani fino a Regione Veneto.

FERROGALLICO è un progetto che sta crescendo autonomo nel mondo del fumetto italiano, spesso “nonostante” il mondo del fumetto italiano, chiuso in una invincibile, stizzita e spocchiosa autoreferenzialità.

FERROGALLICO ponendosi libero nel mercato editoriale italiano spesso incontra il fuoco di fila di piccoli politici che non riescono a concepire un percorso culturale autonomo e indipendente da qualsivoglia legame partitico e, non avendo null’altro da offrire, usano spesso bufale giornalistiche e falsità evidenti per fare polemica politica e ritagliarsi qualche minuto di celebrità.

Copyright @2019