Malfattori scoperti dai carabinieri
Finti collezionisti truffano bustese nella vendita online di una lampada

La vittima aveva accreditato ai due malviventi circa 2.500 Euro. I carabinieri, grazie “all’inseguimento virtuale” dei soldi, sono riusciti ad identificare gli autori della truffa

SAMARATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

I carabinieri della stazione di Samarate, a conclusione di una breve ma complessa attività di accertamento, hanno denunciato per truffa aggravata un 50enne di origini foggiane ma residente nel bolognese ed un 25enne di origini africane ma residente in provincia di Catania. I due, entrambi pregiudicati anche per reati specifici, mediante una prolungata trattativa, delineata con artifizi e raggiri, si sono fatti accreditare, su carte credito intestate a prestanomi ma il cui denaro poi confluiva nei loro conti correnti, una somma di poco inferiore ai 2.500 Euro, da una donna residente a Busto Arsizio. La vittima aveva messo in vendita su uno dei noti siti internet di e-commerce una preziosa ed antica lampada.

I due malfattori, con ripetute scuse, riferite sia ai costi di trasporto che di assicurazione del bene di ingente valore, fingendosi loro stessi facoltosi collezionisti, in diverse soluzioni si sono fatti accreditare la somma indicata. Proprio grazie “all’inseguimento virtuale” dei soldi dalle carte di credito ai conti correnti, i carabinieri di Samarate sono riusciti ad identificare gli autori della truffa.

Copyright @2020