CALCIO SERIE C - IL PUNTO
Focus Pro Patria: Bertoni, i valori e i ponti col passato…

In una settimana contraddistinta dal rinnovo di Luca Bertoni, fa "rumore" e fa discutere il richiamo a Busto del preparatore atletico Simonelli

Mattia Brazzelli Lualdi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Tutti sanno che i bustocchi sono fatti a loro modo (per qualcuno sono fatti proprio male, anzi malissimo…) ma tant’è: questi siamo. E noi de l’Informazione, in quanto giornale di Busto, non siamo da meno: quando le cose non vanno, non sappiamo proprio stare in silenzio.

Abbiamo già ribadito apertamente la nostra posizione sul caso Busto 81 , sull’assordante silenzio della politica e sull’assurdità che una società dalla storia gloriosa come la Pro Patria – l’unica professionistica della provincia – sia costretta da anni a far giocare le proprie giovanili fuori da Busto.

C’è chi ci ha definito “tifosi della Pro Patria”, ma noi in realtà siamo semplicemente tifosi di Busto, della nostra cara e amata città. E proprio per dimostrare la nostra imparzialità – se mai ce ne fosse bisogno – non ci nascondiamo nel dissentire su una delle ultime scelte (prolungamento di Bertoni a parte) fatta in casa biancoblù nella settimana uscente. Non ci riferiamo alla mancata conferma di Paolo Tornaghi, portiere che avrebbe meritato il rinnovo contrattuale ma che evidentemente è stato sacrificato sull’altare del minutaggio dei giovani, ma ci riferiamo nello specifico alla scelta del “nuovo” preparatore atletico Carlo Simonelli.

Una scelta, quella fatta da mister Ivan Javorcic e avallata dal diesse Sandro Turotti, in totale contrasto con la linea da sempre dichiarata e sposata dalla presidentessa Patrizia Testa: ovvero tagliare i ponti con il passato, o perlomeno con un certo tipo di passato.

Simonelli, sulla cui professionalità e preparazione nessuno ha dubbi (noi per primi tanto che persino Matteo Serafini lo ha definito “un bomber da 20 reti”), partecipò però alla tanto discussa migrazione in massa da Busto a Reggio Emilia. Una “cessione di un ramo d’azienda” – come il Pro Patria Club definì l’operazione – che riguardò dirigenti, staff tecnico, giocatori (compreso Spanó e non solo) ecc., con conseguenze e ferite che tutti noi bustocchi non possiamo dimenticare.

In un momento in cui tutta la tifoseria stava serrando le file per riconquistare il “Carletto Reguzzoni”, questa scelta – minando quei valori e quei principi tanto cari a Patrizia Testa e al popolo tigrotto –  rischia di compromettere tutti gli sforzi fatti sin qui, al netto della legittimità delle scelte societarie, del rispetto dei ruoli e – lo ribadiamo ancora una volta, a scanso di equivoci – dell’indiscussa e indiscutibile professionalità del preparatore, confermata dallo stesso Serafini: “Una figura importante che ha fatto grandi cose a Busto: personalmente l’ho apprezzato molto come preparatore atletico e come persona. Fra l’altro è un professore universitario che continua a evolversi e studiare. Lo reputo un grande acquisto per la Pro Patria. Se è tornato alla Pro è perché ci crede e ha voglia di dare il suo contributo“.

IL CALCIO MERCATO DELLA PRO PATRIA
Rinnovi
21 Riccardo Colombo (1982) fino al 2021; 10 Giuseppe Le Noci (1982) fino al 2021; 16 Giovanni Fietta (1984) fino al 2021; 14 Luca Bertoni (1992) fino al 2021.

Sotto contratto
8 Tommaso Brignoli (1999) fino al 2022; 11 Sean Parker (Grb. 1997) fino al 2021; 12 Giulio Mangano (1999) fino al 2022; 15 Leonardo Galli (1997) fino al 2021; 17 Giorgio Spizzichino (1999) fino al 2021; 19 Manuel Lombardoni (1998) fino al 2022; 20 Niccolò Cottarelli (1998) fino al 2021; 23 Filippo Ghioldi (1999) fino al 2022; 24 Stefano Molinari (2000); 25 Davide Ferri (2002); 26 Stefano Banfi (2000).

Da contrattualizzare
2 Giacomo Compagnoni (2001) da contrattualizzare entro il 15 agosto.

In scadenza
4 Matteo Battistini (1994).

Non rinnovati
1 Paolo Tornaghi (1988); 5 Ivo Molnar (Cro. 1994); 7 Alex Pedone (1994) al Piacenza; 9 Ferdinando Mastroianni (1992) al Lecco; 6 Luca Palesi (1997) alla Pro Sesto.

In prestito da
22 Matteo Angelina (2001) Novara; 3 Andrea Boffelli (1997) Atalanta; 26 Andrea Masetti (1998) Arezzo; 27 Aristidi Kolaj (Alb. 1999) Sassuolo.

In prestito a
Alessio Marcone (1998) Castellanzese.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA