“SI DEVONO TROVARE LE RISORSE NECESSARIE”
“Forse la sicurezza non è una priorità per la nostra Amministrazione?”

Il Comune di Olgiate non ha ottenuto un finanziamento regionale per implementare e migliorare gli impianti di videosorveglianza esistenti, e questo ha portato Alberto Pisoni, di Viviamo Olgiate Insieme, a invitare l’Amministrazione a portare comunque a conclusione il progetto entro la fine dell’anno

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il Comune di Olgiate non ha ottenuto un finanziamento regionale per implementare e migliorare gli impianti di videosorveglianza esistenti, e questo ha portato Alberto Pisoni, di Viviamo Olgiate Insieme, a invitare l’Amministrazione a portare comunque a conclusione il progetto entro la fine dell’anno. “A giugno di quest’anno la Giunta – spiega Alberto Pisoni – ha approvato un progetto di videosorveglianza per aderire ad un bando di Regione Lombardia, che prevedeva un investimento di poco meno di 75mila euro, di cui 40mila sarebbero stati cofinanziati dalla Regione. Più volte nel corso di questi anni siamo intervenuti sul tema della sicurezza portando contributi propositivi, ovviamente senza mai essere ascoltati dalla maggioranza; solo una volta l’Assessore Chierichetti provò ad instaurare un dialogo, ma venne subito stoppato dal Sindaco Montano.

Avevamo proposto di dotarsi di un servizio di vigilanza privata per la sicurezza del territorio, ma il Sindaco ci ha risposto che era illegittimo; talmente illegittimo da essere attivo in numerosi Comuni italiani. Inoltre i cittadini olgiatesi continuano a non avere la possibilità di stipulare, tramite il Comune, assicurazioni contro i furti e i danni provenienti da essi: anche questa iniziativa era stata da noi proposta e bocciata dalla maggioranza, nonostante già attiva in altri Comuni. Probabilmente nella Repubblica di Olgiate Olona sarà illegittima anche questa.

Il progetto proposto dal comandante Castellone relativo alla videosorveglianza consistente nel miglioramento e nell’implementazione dell’impianto oggi esistente, con la realizzazione anche di varchi sulle strade di accesso al nostro Comune, ed è assolutamente meritevole di approvazione. Peccato che la maggioranza stia tenendo nascosto, in ossequio al principio di trasparenza che da sempre la contraddistingue, il fatto che con decreto del 19 ottobre il nostro progetto non otterrà il cofinanziamento della Regione. A questo punto ci chiediamo: cosa ne sarà del progetto? Cosa ne sarà del lavoro prodotto dal comandante Castellone e dai suoi collaboratori, a cui va il nostro ringraziamento per il tempo e le energie spese?

Il nostro caloroso invito alla maggioranza è quello di procedere immediatamente e senza indugio ad una variazione di bilancio provvedendo a trovare le risorse per finanziare l’intero importo e, magari, anche ad implementare il progetto. Con il recente sblocco degli avanzi di amministrazione, il Comune può infatti finanziare i propri investimenti con l’avanzo di amministrazione che ha e che è stato lasciato dalle amministrazioni precedenti che la maggioranza tanto denigra, senza vincoli ulteriori. Quindi, ci domandiamo: perché la maggioranza non ha provveduto in tal senso e non ha convocato i consiglieri di opposizione per procedere in tempi rapidissimi? Il tempo infatti stringe e per non dover rinunciare al progetto, occorre mettere il Comandante Castellone nella possibilità di partire entro la fine dell’anno. In altri casi, anche recenti, la fretta di variare il bilancio l’ha fatta da padrona, producendo variazioni che sono poi state rettificate perché sbagliate; perché allora in questo caso non ci si è mossi con solerzia? Forse la sicurezza dei cittadini non è una priorità per la nostra Amministrazione?”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA