IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI PALLACANESTRO
Frittata Hydrotherm, blackout Knights

Sconfitta pesantissima per la Hydrotherm, che perde il derby con Gallarate, ma soprattutto perde, nel modo più clamoroso, una partita davvero molto importante per la classifica. Serie A-2: i Knights si spengono nella ripresa, Tortona vince allo sprint

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Sconfitta pesantissima per la Hydrotherm, che perde il derby con Gallarate, ma soprattutto perde, nel modo più clamoroso, una partita davvero molto importante per la classifica. Davanti al pubblico della occasioni di gala (PalaDrago esaurito, 400 tifosi da Busto e da Gallarate, tanti ex giocatori in tribuna, rappresentanza istituzionale al completo con il sindaco gallaratese Cassani e l’assessore bustocco Arabini), i ragazzi di coach Gianni Nava partono a razzo, toccano il +22, ma poi si fanno lentamente rosicchiare i punti di vantaggio dagli ospiti, che completano il recupero e il sorpasso grazie alla tripla del mvp Hidalgo (23 punti, con 9/19 dal campo, 3/4 ai liberi, 5 rimbalzi e 10 assist). La Hydrotherm aveva toccato il proprio massimo vantaggio soprattutto grazie al quintetto “operaio”, alla difesa e al grande dinamismo sui due lati del campo: palla ad Atsur davanti, rimbalzi di Pariani dietro (8 carambole), triple di Preatoni a far male (16 punti, con 2/3 da 2 e 4/5 da 3) e coraggio di Arui in ogni angolo della palestra… Invece Gallarate non si è fatta intimidire e, guidata da Hidalgo ma anche dalla solidità di Moraghi e da un Fedrigo super efficace, ha lottato come un leone, ha avuto pazienza, fino all’incredibile finale, quando ha sorpassato e tagliato davanti il traguardo. E Atsur? L’idea è che il turco sia meno efficace di quanto potrebbe essere in un simile contesto: le difese (molto fisiche) collassano sempre su di lui, ma quando ha la palla in mano (troppo poco, a nostro parere) riesce sempre a creare qualcosa per sé o per gli altri dal pick and roll (alla fine 20 punti con 2/7 da 2 e 2/9 da 3, ma anche 11 falli subiti, 10/10 ai liberi e 6 assist). Di sicuro, come già detto, è più un giocatore di sistema che un risolutore e il rientro del bomber Vai potrebbe dargli un punto di riferimento per i suoi scarichi… già, ma l’ex Robur tornerà dall’infortunio solo a febbraio e la classifica si deciderà a gennaio, con l’ultimo posto per i play-off oramai congestionato dalla nutrita concorrenza… “Buonissimi primi 15′ quando abbiamo toccato il +22 – commenta a fine partita coach Nava – poi Gallarate è stata brava a rientrare approfittando di qualche nostra ingenuità. Dopo l’intervallo è stata una battaglia punto-a-punto, noi siamo stati un po’ meno bravi a muovere la palla: la loro difesa su Atsur è stata molto intensa e gli arbitri glielo hanno concesso. Non possiamo pensare di vincere subendo 58 punti nella ripresa (30 nel terzo quarto e 28 nell’ultimo), concedendo brutte situazioni difensive e tanti tiri liberi. E’ una sconfitta che pesa, dobbiamo rimboccarci le maniche e lavorare ancora di più…”.

Hydrotherm Busto Arsizio-Gallarate: 85-92 (27-17; 46-33; 69-63)

Hydrotherm: De Franco 2, Marotto 4, Mastrullo n.e., De Vita 5, Preatoni 16, Crespi n.e., Azzimonti 9, Atsur 20, Tagliabue 12, Pariani 6, Ferrario n.e., Arui 11. Coach Nava.

Gallarate: Battilana, Bellotti 6, Hidalgo 23, Croci 10, Fogato 3, Calzavara 12, Ciardiello 3, Camurati n.e., Picotti n.e., Fedrigo 21, Moraghi 14, Mosele n.e. Coach Sassi.

 

Serie A-2: i Knights si spengono nella ripresa, Tortona vince allo sprint

I Knights Legnano non riescono a vincere lo scontro diretto contro Tortona (terz’ultima e, per vari motivi, senza i due americani, ma conclamata bestia nera dei legnanesi) e vedono così allontanarsi le dirette concorrenti, in attesa della annunciata ristrutturazione del roster che avverrà a gennaio (cambio dell’americano London con un altro straniero e inserimento di un italiano al posto dell’infortunato Benetti). E la trasferta di domenica prossima a Cassino, sul campo dell’ultima della classe, diventa già decisiva… Il primo tempo è in equilibrio (avvio spumeggiante di Alibegovic e Ndoja, a cui replica Bianchi per il 14-16 del 10′ e 32-35 dell’intervallo), che lascia presagire ad un match equilibrato. Al cambio di campo, con una Raffa dalle polveri bagnate dopo i 40 punti di settimana scorsa, i canestri di Spizzichini e Alibegovic stampano il +7 Bertram, che diventa 44-61 al 30′ con Viglianisi, Blizzard e Gergati protagonisti. E’ chiaro che la partita si è decisa in quei 10′, anche perchè Tortona, al di là della classifica e di vari problemi, ha un roster potenzialmente da promozione e giocatori così esperti non possono mai consentire una rimonta da parte della penultima della classe. Infatti il 57-77 di fine gara fotografa la differenza sul campo. “Abbiamo giocato 20′ in maniera buona – commenta coach Alberto Mazzetti – poi la seconda parte è stata carente dal punto di vista della attenzione. Adesso andiamo a giocare in trasferta contro l’ultima in classifica, ma che è in netta ripresa. Dopo una prestazione del genere, dobbiamo andare incazzati, ma nel modo positivo, buttando in campo energia e sapienza tattica. Abbiamo fatto grandi passi in avanti, però domenica non possiamo fallire, anche perchè il nostro destino sarà tutto nelle nostre mani”.

 

AXPO LEGNANO – BERTRAM TORTONA: 57-77 (14-16, 32-35, 8-22, 44-61)

Axpo Legnano: Bianchi 13, Raffa 12, London 12, Serpilli 12, Bozzetto 4, Ferri 3, Bortolani 1, Berra, Corti, Coraini, Marazzini. Coach Mazzetti.
Bertram Tortona: Alibegovic 16, Viglianisi 14, Garri 12, Ndoja 9, Blizzard 8, Spizzichini 7, Gergati 7, Lusvarghi 4, Buffo, Cremaschi, Ugolini. Coach Ramondino.
Promozione: il Cso Borsano risorge a Origgio

Il Cso Borsano vince in trasferta un altro scontro diretto, questa volta sul campo di Origgio (71-68) e si allontana dalle ultime due posizioni della classifica. Contro una squadra imbottita di giovani, fanno la differenza le ottime percentuali al tiro da 3 dei ragazzi di coach Titti Maini. Prossima partita giovedì 20 al PalAriosto contro la Stella Azzurra Castano, formazione che vale il terzo posto. In classifica il Basket School Tradate rimane da solo in testa, precendo il GBA Lonate Ceppino e, appunto, un nutrito gruppetto (Albizzate, Montello, Turbigo e, appunto, Stella Azzurra Castano). Chiude la graduatoria, ancora a quota zero, il Motrix Cavaria, mentre a 6 sono appaiate il Basket Caronno e la Airoldi Origgio, entrambe staccate dal CSO Borsano (8).

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA