FOTOGALLERY
Il nostro Mille e… Una STORIA supera la prova del 9

Tutto esaurito al Teatro Sociale, venerdì 23 novembre, per la serata di gala e le premiazioni del Premio Letterario Mille e… Una STORIA, giunto quest’anno alla nona edizione. Dopo lo strepitoso successo, testimoniato dalle foto di Marino Bianchi, siamo già pronti a pensare e lavorare per l’edizione del decennale.

Massimo Castiglioni, resp. editoriale della GMC Editore e regista della serata, invita i presenti ad accomodarsi e dà inizio alla Cerimonia di Premiazione.
Il direttore Gianluigi Marcora ringrazia il foltissimo pubblico.
Panoramica generale della platea gremita in ogni ordine di posti.
Il direttore Gianluigi Marcora si rivolge ai presenti.
Prende il via la Cerimonia.
Il giornalista Luciano Landoni, illustra le caratteristiche salienti di Mille e... Una STORIA 2018.
Uno scorcio della platea con in primo piano, il vertice dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese e...
...il Sindaco di Busto Arsizio con accanto alcuni Assessori.
“La chiave del destino” di Valentina Carimati - Miglior racconto dell’Istituto ”Maria Ausiliatrice” di Castellanza. Da sinistra: Suor Paola Guidali, Valentina, Lucia Landoni, giornalista del quotidiano La Repubblica e componente della Giuria e Fausto Benzi, manager e consulente di direzione aziendale.
“Carta bianca e liscia” di Anita Giardina - miglior racconto delle Scuole Medie ”Gian Alberto Bossi” di Busto. Premiano, da sinistra:  Massimo Landone, direttore operativo Prealpi Gas, la prof.ssa Valeria Secol e Riccardo Torresan, Studente universitario e  componente della Giuria.
Marcora sottolinea la generosità e la lungimiranza dei numerosi imprenditori che sostengono il progetto culturale di "Mille e... Una STORIA".
La "squadra" de l'Informazione, da sinistra: Riccardo Canetta, Alessio Murace, Silvia Bellezza, Laura Castiglioni, Luciano Landoni, Massimo Castiglioni e Gianluigi Marcora.
“Quel ciondolo arrugginito” di Rachele Gullotti - Scuola media “Parini” Busto Arsizio - Terzo premio ex aequo categoria “Piccoli Autori”. Da sinistra: l'imprenditore Fabrizio Bottigelli (F.lli Ferrario), la prof.ssa Sabrina Martignoni, Rachele, e Riccardo Canetta, giornalista de l'Informazione-online.
“Le porte del Paradiso” di Sara Dalle Vedove (al centro) - Scuola media “Parini” Busto Arsizio - Terzo premio ex aequo cat. “Piccoli Autori”. Premiano, da sinistra: Alessio Murace, giornalista de l'Infomazione-online e l'imprenditore Angelo Caldiroli (Europrosan).
“Il destino di una chiave” di Lisabetta Raffaetà - Scuola media “Santa Dorotea” di Lucca - secondo premio cat. “Piccoli Autori”. Premiano, da sinistra:  Laura Orsolini, imprenditrice e componente della Giuria, Enzo Muscia (A Novo Italia) e il giornalista de l'Informazione-online Luciano Landoni.
Di spalle, il direttore Gianluigi Marcora e la giornalista Lucia Landoni.
Lucia legge il Racconto vincitore del primo premio, Piccoli Autori. Alle sue spalle la "scrittrice" Edith Loprieno con il direttore.
In prima fila gli ospiti d'onore.
“Ancora sorelle” di Edith Loprieno - Scuola media “Don Carlo Costamagna” di Busto - Primo premio cat. “Piccoli Autori”. Da sinistra: Don Francesco Casati della Basilica S. Giovanni, Gianfranco Carraro, direttore generale Agesp, la prof.ssa Francesca Zazzeron, Edith, e il vice-presidente UNIVA, Tiziano Barea (BTSR).
“Riletture” autore Luca Ragazzini di Cìvita Castellana (Viterbo) - Terzo premio Categoria Lettori. Da sinistra:  Massimo Bianchi (Imballaggi Alto Milanese), Enrico Salomi, presidente Panathlon Club "La Malpensa" e Anna Maria Folchini Stabile, componente della Giuria e presidente dell'ass. culturale e casa editrice TraccePerLaMeta.
“La porta della vita” autore Osvaldo Cai di La Loggia (Torino) - Secondo premio Categoria Lettori. Ritira il premio il nipote Giona Cai (al centro nella foto). Premiano, da sinistra:  Marco Dardelli (Alpha Print), Rita Zaro (Zaro Carni), Davide Cionfrini direttore di Varese Focus e Marco Genoni (Nupi).
Il Racconto vincitore della categoria Lettori letto da Lucia Landoni.Alle sue spalle il direttore Marcora con accanto la vincitrice.
“Le chiavi di casa” autrice Nilla Patrizia Licciardo di Mestre (Venezia) - Primo premio Categoria Lettori. Premiano Luca Pozzoni, direttore Credito Valtellinese (filiale di Busto Arsizio), Marco Monti (Aviometal), il sen. Mario Mantovani e Riccardo Comerio (Comerio Ercole) presidente UNIVA.
Milena Cortiana (Cibitex) intervistata da Luciano Landoni sulle motivazioni del Premio Speciale.
“La mia chiave per vivere” di Vanessa Piccaluga studentessa del Liceo Scientifico “Arturo Tosi” di Busto Arsizio - Premio Speciale 2018 offerto da Cibitex. Da sinistra: l'ass. all'educazione e sport, Gigi Farioli, Marco Cortiana, la prof.ssa Luisa Farioli, Milvia Cortiana, la premiata Vanessa, e Milena Cortiana della Cibitex.
Gli ospiti d'onore. Da sinistra: Massimo Rossi, Franco Crugnola, Andrea Ravo Mattoni e Laura Mesi.
La straordinaria partecipazione di pubblico alla Cerimonia di Premiazione.
Il cuore della serata: il giornalista Luciano Landoni intervista gli ospiti e svela le loro "chiavi di... scrittura/lettura della vita".
Sullo sfondo un'immagine della sposa "single".
Immagine dalla galleria del palcoscenico del Sociale con gli ospiti della serata.
Un momento dell'intervista a Andrea Ravo Mattoni.
Da sinistra: l'Assessore alla cultura, Manuela Maffioli, Massimo Rossi, Laura Mesi, Franco Crugnola, Andrea Ravo Matttoni e Fabio Genoni (Autotorino).
L'assessore alla Cultura Manuela Maffioli durante il suo intervento alla serata.
“Una chiave per il cuore di tutti” di Carola Longhi - Menzione di merito per miglior racconto ITE “Enrico Tosi” Busto Arsizio. Premiano Maurizio Carminati (Carminati Group) e la prof.ssa Nadia Chiocchi.
“La chiave verso la libertà ” di Ines Di Giovanni (al centro nella foto) - Menzione di merito per miglior racconto Istituti “Olga Fiorini” Busto Arsizio.Premiano, da sinistra, Gianmario Gorletta (Gemas) e Luigi Iannotta, dirigente scolastico.
“Unica ” di Anita Calcaterra - Menzione di merito per miglior racconto Liceo Classico e Linguistico “Daniele Crespi” Busto Arsizio.Da sinistra: Marco Dardelli (Alpha Print), la Prof.ssa Anna Barbatti, Anita e Marco Maino (Tintoria Filati Maino Pietro).
“La chiave della felicità ” di Mishel Sotirova (al centro) - Menzione di merito per miglior racconto Liceo Artistico e Coreutico “Paolo Candiani” Busto Arsizio.Da sinistra: Andrea Monteduro, dirigente scolastico e Carlo Massironi (Fondazione Comunitaria del Varesotto - Onlus).
Un momento particolarmente commovente della serata: il ringraziamento di Mishel alla madre adottiva.
“La chiave di tutto ” di Marco Tumbaga - Menzione di merito per miglior racconto ISIS “Antonio Bernocchi” Legnano. Da sinistra: Roberto Marcora (Forgiatura Marcora), il prof. Gianni Miglionico, Marco e Agostino Molina (A. Molina & C.)
“La chiave dei ricordi” di Francesca Ghiraldelli (al centro) - Menzione di merito per miglior racconto IPC “Pietro Verri” Busto Arsizio. Premiano la prof.ssa Antonella Ammirati e il manager Roberto Paciaroni (Hupac).
Samuel Artale, accompagnato dalla sua assistente e dal direttore Marcora, raggiunge il palco del Sociale.
Samuel Artale visibilmente commosso racconta la sua storia con accanto degli emozionati Landoni e Marcora.
Di spalle Samuel Artale e i due conduttori della serata.
Il sindaco Emanuele Antonelli "assiste" Samuel Artale mentre quest'ultimo legge "Cuore di Busto".
Il sindaco di Busto Emanuele Antonelli dona a Samuel Artale  una medaglia ricordo del Comune di Busto Arsizio.
Samuel Artale mostra con orgoglio il suo libro (per i tipi della GMC Editore). Accanto a lui Luciano Landoni e Gianluigi Marcora.
Primo piano di Samuel Artale e della sua assistente.
Samuel Artale stringe la mano a Massimo Castiglioni.
Landoni illustra il motivo dominante della decima edizione di Mille e... Una STORIA: 10 e lode!
“La chiave che fece rivivere papà” di Mathias Caccia (al centro) -  (Liceo Scientifico “Tosi” di Busto) - Terzo premio Cat. Studenti.Da sinistra: Mirella Cerini, sindaco di Castellanza, la prof.ssa Luisa Farioli, Ernesto Bottone, amm. delegato (Primetals) e l'ass. ai servizi sociali di Busto Miriam Arabini.
“Al di là” di Jacopo Pellai (Liceo Scientifico “Da Vinci” di Gallarate) - Secondo premio Cat. Studenti. Da sinistra: Gianluca Vidali (Amore Rappresentanze), Jacopo, la prof.ssa Giulia Rimoldi, il manager Massimo Cestaro (Irca).
“Verso l’esterno” di Valerio Busellato (Isis “Facchinetti” di Castellanza) - Primo premio Cat. Studenti. Da sinistra: il prof. Massimo Muci, Valerio, Mauro Vitiello (Copying) e presidente Gruppo Giovani Imprenditori Univa e Emanuele Antonelli, sindaco di Busto Arsizio.
Lucia legge il Racconto vincitore del primo premio categoria studenti.Alle sue spalle Valerio Busellato con il direttore.
I conduttori della serata a nome di tutto lo staff de l'Informazione danno appuntamento alla decima edizione nel 2019.
Massimo Castiglioni, resp. editoriale della GMC Editore e regista della serata, invita i presenti ad accomodarsi e dà inizio alla Cerimonia di Premiazione. Il direttore Gianluigi Marcora ringrazia il foltissimo pubblico. Panoramica generale della platea gremita in ogni ordine di posti. Il direttore Gianluigi Marcora si rivolge ai presenti. Prende il via la Cerimonia. Il giornalista Luciano Landoni, illustra le caratteristiche salienti di Mille e... Una STORIA 2018. Uno scorcio della platea con in primo piano, il vertice dell'Unione degli Industriali della Provincia di Varese e... ...il Sindaco di Busto Arsizio con accanto alcuni Assessori. “La chiave del destino” di Valentina Carimati - Miglior racconto dell’Istituto ”Maria Ausiliatrice” di Castellanza. Da sinistra: Suor Paola Guidali, Valentina, Lucia Landoni, giornalista del quotidiano La Repubblica e componente della Giuria e Fausto Benzi, manager e consulente di direzione aziendale. “Carta bianca e liscia” di Anita Giardina - miglior racconto delle Scuole Medie ”Gian Alberto Bossi” di Busto. Premiano, da sinistra:  Massimo Landone, direttore operativo Prealpi Gas, la prof.ssa Valeria Secol e Riccardo Torresan, Studente universitario e  componente della Giuria. Marcora sottolinea la generosità e la lungimiranza dei numerosi imprenditori che sostengono il progetto culturale di "Mille e... Una STORIA". La "squadra" de l'Informazione, da sinistra: Riccardo Canetta, Alessio Murace, Silvia Bellezza, Laura Castiglioni, Luciano Landoni, Massimo Castiglioni e Gianluigi Marcora. “Quel ciondolo arrugginito” di Rachele Gullotti - Scuola media “Parini” Busto Arsizio - Terzo premio ex aequo categoria “Piccoli Autori”. Da sinistra: l'imprenditore Fabrizio Bottigelli (F.lli Ferrario), la prof.ssa Sabrina Martignoni, Rachele, e Riccardo Canetta, giornalista de l'Informazione-online. “Le porte del Paradiso” di Sara Dalle Vedove (al centro) - Scuola media “Parini” Busto Arsizio - Terzo premio ex aequo cat. “Piccoli Autori”. Premiano, da sinistra: Alessio Murace, giornalista de l'Infomazione-online e l'imprenditore Angelo Caldiroli (Europrosan). “Il destino di una chiave” di Lisabetta Raffaetà - Scuola media “Santa Dorotea” di Lucca - secondo premio cat. “Piccoli Autori”. Premiano, da sinistra:  Laura Orsolini, imprenditrice e componente della Giuria, Enzo Muscia (A Novo Italia) e il giornalista de l'Informazione-online Luciano Landoni. Di spalle, il direttore Gianluigi Marcora e la giornalista Lucia Landoni. Lucia legge il Racconto vincitore del primo premio, Piccoli Autori. Alle sue spalle la "scrittrice" Edith Loprieno con il direttore. In prima fila gli ospiti d'onore. “Ancora sorelle” di Edith Loprieno - Scuola media “Don Carlo Costamagna” di Busto - Primo premio cat. “Piccoli Autori”. Da sinistra: Don Francesco Casati della Basilica S. Giovanni, Gianfranco Carraro, direttore generale Agesp, la prof.ssa Francesca Zazzeron, Edith, e il vice-presidente UNIVA, Tiziano Barea (BTSR). “Riletture” autore Luca Ragazzini di Cìvita Castellana (Viterbo) - Terzo premio Categoria Lettori. Da sinistra:  Massimo Bianchi (Imballaggi Alto Milanese), Enrico Salomi, presidente Panathlon Club "La Malpensa" e Anna Maria Folchini Stabile, componente della Giuria e presidente dell'ass. culturale e casa editrice TraccePerLaMeta. “La porta della vita” autore Osvaldo Cai di La Loggia (Torino) - Secondo premio Categoria Lettori. Ritira il premio il nipote Giona Cai (al centro nella foto). Premiano, da sinistra:  Marco Dardelli (Alpha Print), Rita Zaro (Zaro Carni), Davide Cionfrini direttore di Varese Focus e Marco Genoni (Nupi). Il Racconto vincitore della categoria Lettori letto da Lucia Landoni.Alle sue spalle il direttore Marcora con accanto la vincitrice. “Le chiavi di casa” autrice Nilla Patrizia Licciardo di Mestre (Venezia) - Primo premio Categoria Lettori. Premiano Luca Pozzoni, direttore Credito Valtellinese (filiale di Busto Arsizio), Marco Monti (Aviometal), il sen. Mario Mantovani e Riccardo Comerio (Comerio Ercole) presidente UNIVA. Milena Cortiana (Cibitex) intervistata da Luciano Landoni sulle motivazioni del Premio Speciale. “La mia chiave per vivere” di Vanessa Piccaluga studentessa del Liceo Scientifico “Arturo Tosi” di Busto Arsizio - Premio Speciale 2018 offerto da Cibitex. Da sinistra: l'ass. all'educazione e sport, Gigi Farioli, Marco Cortiana, la prof.ssa Luisa Farioli, Milvia Cortiana, la premiata Vanessa, e Milena Cortiana della Cibitex. Gli ospiti d'onore. Da sinistra: Massimo Rossi, Franco Crugnola, Andrea Ravo Mattoni e Laura Mesi. La straordinaria partecipazione di pubblico alla Cerimonia di Premiazione. Il cuore della serata: il giornalista Luciano Landoni intervista gli ospiti e svela le loro "chiavi di... scrittura/lettura della vita". Sullo sfondo un'immagine della sposa "single". Immagine dalla galleria del palcoscenico del Sociale con gli ospiti della serata. Un momento dell'intervista a Andrea Ravo Mattoni. Da sinistra: l'Assessore alla cultura, Manuela Maffioli, Massimo Rossi, Laura Mesi, Franco Crugnola, Andrea Ravo Matttoni e Fabio Genoni (Autotorino). L'assessore alla Cultura Manuela Maffioli durante il suo intervento alla serata. “Una chiave per il cuore di tutti” di Carola Longhi - Menzione di merito per miglior racconto ITE “Enrico Tosi” Busto Arsizio. Premiano Maurizio Carminati (Carminati Group) e la prof.ssa Nadia Chiocchi. “La chiave verso la libertà ” di Ines Di Giovanni (al centro nella foto) - Menzione di merito per miglior racconto Istituti “Olga Fiorini” Busto Arsizio.Premiano, da sinistra, Gianmario Gorletta (Gemas) e Luigi Iannotta, dirigente scolastico. “Unica ” di Anita Calcaterra - Menzione di merito per miglior racconto Liceo Classico e Linguistico “Daniele Crespi” Busto Arsizio.Da sinistra: Marco Dardelli (Alpha Print), la Prof.ssa Anna Barbatti, Anita e Marco Maino (Tintoria Filati Maino Pietro). “La chiave della felicità ” di Mishel Sotirova (al centro) - Menzione di merito per miglior racconto Liceo Artistico e Coreutico “Paolo Candiani” Busto Arsizio.Da sinistra: Andrea Monteduro, dirigente scolastico e Carlo Massironi (Fondazione Comunitaria del Varesotto - Onlus). Un momento particolarmente commovente della serata: il ringraziamento di Mishel alla madre adottiva. “La chiave di tutto ” di Marco Tumbaga - Menzione di merito per miglior racconto ISIS “Antonio Bernocchi” Legnano. Da sinistra: Roberto Marcora (Forgiatura Marcora), il prof. Gianni Miglionico, Marco e Agostino Molina (A. Molina & C.) “La chiave dei ricordi” di Francesca Ghiraldelli (al centro) - Menzione di merito per miglior racconto IPC “Pietro Verri” Busto Arsizio. Premiano la prof.ssa Antonella Ammirati e il manager Roberto Paciaroni (Hupac). Samuel Artale, accompagnato dalla sua assistente e dal direttore Marcora, raggiunge il palco del Sociale. Samuel Artale visibilmente commosso racconta la sua storia con accanto degli emozionati Landoni e Marcora. Di spalle Samuel Artale e i due conduttori della serata. Il sindaco Emanuele Antonelli "assiste" Samuel Artale mentre quest'ultimo legge "Cuore di Busto". Il sindaco di Busto Emanuele Antonelli dona a Samuel Artale  una medaglia ricordo del Comune di Busto Arsizio. Samuel Artale mostra con orgoglio il suo libro (per i tipi della GMC Editore). Accanto a lui Luciano Landoni e Gianluigi Marcora. Primo piano di Samuel Artale e della sua assistente. Samuel Artale stringe la mano a Massimo Castiglioni. Landoni illustra il motivo dominante della decima edizione di Mille e... Una STORIA: 10 e lode! “La chiave che fece rivivere papà” di Mathias Caccia (al centro) -  (Liceo Scientifico “Tosi” di Busto) - Terzo premio Cat. Studenti.Da sinistra: Mirella Cerini, sindaco di Castellanza, la prof.ssa Luisa Farioli, Ernesto Bottone, amm. delegato (Primetals) e l'ass. ai servizi sociali di Busto Miriam Arabini. “Al di là” di Jacopo Pellai (Liceo Scientifico “Da Vinci” di Gallarate) - Secondo premio Cat. Studenti. Da sinistra: Gianluca Vidali (Amore Rappresentanze), Jacopo, la prof.ssa Giulia Rimoldi, il manager Massimo Cestaro (Irca). “Verso l’esterno” di Valerio Busellato (Isis “Facchinetti” di Castellanza) - Primo premio Cat. Studenti. Da sinistra: il prof. Massimo Muci, Valerio, Mauro Vitiello (Copying) e presidente Gruppo Giovani Imprenditori Univa e Emanuele Antonelli, sindaco di Busto Arsizio. Lucia legge il Racconto vincitore del primo premio categoria studenti.Alle sue spalle Valerio Busellato con il direttore. I conduttori della serata a nome di tutto lo staff de l'Informazione danno appuntamento alla decima edizione nel 2019.
Massimo Castiglioni, resp. editoriale della GMC Editore e regista della serata, invita i presenti ad accomodarsi e dà inizio alla Cerimonia di Premiazione.

 

– FOTOGALLERY