Il bustese supera anche la seconda e decisiva selezione
Gerry il cowboy entra ufficialmente nella cucina di MasterChef

“Gerry, taac”. Mostra orgoglioso il suo nome sul grembiule bianco di MasterChef il “nostro” Gerry Alotta. Il bustese, al termine della seconda puntata del cooking show in onda su Sky, ce l’ha fatta a superare anche l’ultima selezione ed è ufficialmente tra i 20 concorrenti dell’ottava edizione del programma

Alessio Murace

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

“Gerry, taac”. Mostra orgoglioso il suo nome sul grembiule bianco di MasterChef il “nostro” Gerry Alotta. Il bustese, al termine della seconda puntata del cooking show in onda su Sky, ce l’ha fatta a superare anche l’ultima selezione ed è ufficialmente tra i 20 concorrenti dell’ottava edizione del programma.

Dopo aver superato la prima e snervante prova di live cooking con il suo “filetto all’improvviso”,  Gerry ha messo nuovamente in mostra le sue abilità in cucina, la fantasia e l’intraprendenza ai fornelli anche negli scontri “uno contro uno” della seconda e decisiva selezione.

Gerry, il maniscalco, è uscito vincitore nell’ultimo scontro a quattro con Gesuino, Laura e Gloria. Il cowboy di Busto ha sezionato un pollo intero e cucinato addirittura due piatti. Solo a fine cottura ha deciso la pietanza da proporre ai giudici, gli chef Cannavacciuolo, Locatelli, Bastianich e Barbieri. Un’intraprendenza che ha colpito, insieme alla bontà del suo pollo in parti. Per i giudici, nessun dubbio, Gerry merita la cucina di MasterChef e si candida ad un ruolo da protagonista insieme alla friulana Gloria, l’operaia mulettista che sogna di cambiare vita.

“Iuuuu!”. Gerry ce l’ha fatta, e con il grido di gioia del cowboy cala il sipario sulle selezioni di Masterchef. La classe dei 20 aspiranti cuochi è pronta a darsi battaglia nel più ambito e seguito cooking show d’Italia.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA

LEGGI ANCHE