LA FESTA DELLA TRADIZIONE
“Gioeubia dumiladasnoi”: le foto

Anche quest’anno i bustocchi non hanno risparmiato la fantasia, come dimostrano gli scatti dei tanti fantocci esposti in diversi punti della città

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’ultimo giovedì di gennaio è il giorno della gioeubia. Anche quest’anno i bustocchi non hanno risparmiato la fantasia. Come da tradizione, al mattino i fantocci delle associazioni sono stati esposti in vari punti della città, in attesa di essere bruciati in serata, mentre in alcune scuole i roghi sono stati anticipati di qualche ora.


Magistero dei Bruscitti – Piazza Santa Maria è il centro nevralgico della giornata. Qui, fin dal primo mattino, sono state esposte le “vecchie” che verranno bruciate nel parcheggio di via Einaudi, tra cui quella del Magistero dei Bruscitti, custode della tradizione culinaria bustocca


Cai Busto Arsizio


Classe ’47 – I “ragazzi” della classe 1947 scrivono: “Finalmente dopo tanti anni la nuova piazza Vittorio Emanuele II è stata inaugurata, ma per la Gioeubia è rimasta piazza ‘Tri Cù'”. Non manca un riferimento alle fontane attualmente “fuori servizio”


Famiglia Bustocca – Sempre di pregevole fattura la realizzazione della Famiglia Bustocca, dedicata questa volta ai 100 anni della Pro Patria


Movimento Giovani Padani – Dopo le polemiche e il caso nazionale dello scorso anno, i Giovani Padani tornano a raffigurare personaggi del mondo della politica. Stavolta c’è anche Salvini


Manina Bella Family Bar


Chiara Villa – Oltre a tanti cittadini (in particolare alunni delle scuole elementari), anche gli assessori Manuela Maffioli (Cultura) e Paola Magugliani (Marketing Territoriale) si sono fatte immortalare con i manufatti esposti in centro. Eccole in posa con quello realizzato da Chiara Villa


Foto di rito anche per il sindaco Emanuele Antonelli, affiancato dal consigliere comunale Orazio Tallarida


Istituto Maria Immacolata – Alla scuola Primaria dell’Istituto Maria Immacolata, le maestre con le mamme e le nonne della 3°A e 3°B hanno incentrato il pensiero della vecchia signora sull’educazione, partendo dalla cattiva abitudine di dire parolacce. I bambini le bruceranno manifestando il buon proposito di non dirle più


Massimiliano Rossetto – Non può mancare l’opera del pittore-podista Massimiliano Rossetto, esposta in viale Lombardia 18


Oratorio SS. Redentore


Parrocchia Santa Maria Regina – In via Lonate l’auspicio è lasciarsi alle spalle i “lavori in corso” degli ultimi tempi


Associazione Sacconago Commercianti, Artigiani & Co.


Anche al Pime e alla Parrocchia di Santa Croce fervono i preparativi per il falò di questa sera


Club Folclore e Sport – Da Borsano un invito a riflettere sull’uso dei social network: “Siamo sempre più connessi, più informati, più stimolati, ma essenzialmente più soli”


U.S. Borsanese – Al Campone verrà bruciata anche la gioeubia della Borsanese, ovviamente a tema calcistico


Parrocchia Sant’Edoardo


Parrocchia San Luigi e Beata Giuliana


Farmacia Tre Ponti – Il dottor Giulio Pistoletti esorcizza i furti con la gioeubia dal titolo “Tachirapina”


Club Boschessa

Istituto La Provvidenza – A dare il via al falò alla Provvidenza, sono stati l’assessore Maffioli e il presidente dell’istituto, Ambrogio Gobbi

Copyright @2019

LEGGI ANCHE

NELLA STESSA CATEGORIA