serie di iniziative dal 20 al 27 gennaio
Giornata della Memoria, gli appuntamenti in programma

In occasione della Giornata della Memoria l’Amministrazione Comunale propone una serie di eventi realizzata in collaborazione con la sezione bustese dell’ANPI, l’Associazione Amici di Angioletto, il tavolo delle scuole superiori “La storia ci appartiene”, il teatro Sociale e Bustolibri

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

In occasione della Giornata della Memoria che ricorda tutte le vittime dell’Olocausto, delle leggi razziali e di coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere i perseguitati ebrei, nonché tutti i deportati militari e politici italiani nella Germania nazista, l’Amministrazione Comunale propone una serie di eventi realizzata in collaborazione con la sezione bustese dell’ANPI, l’Associazione Amici di Angioletto, il tavolo delle scuole superiori “La storia ci appartiene”, il teatro Sociale e Bustolibri.

Le celebrazioni prenderanno il via lunedì 20 gennaio alle 11.00 al Teatro Sociale con un incontro, dedicato agli studenti, con Anna Maria Habermann sul tema “memoria e democrazia”. L’iniziativa, che sarà replicata il 27 gennaio al teatro Manzoni, è a cura dell’associazione Amici di Angioletto, Anpi e tavolo delle scuole superiori.

Le iniziative proseguiranno sabato 25 gennaio alle ore 21.00 al Teatro Sociale, con lo spettacolo “Come una rana d’inverno” di Antonella Colombo, a cura del Centro Arte Danza. Lo spettacolo fa rivivere, con l’apporto di immagini, video, musiche, parole e danza, le tragedie di un’epoca storica che vorremmo non si ripresentasse. Nello scenario della Varsavia del 1943, un giovane insegnante ebreo, Yosef, riesce a nascondere e salvare dai campi di sterminio tanti bambini, segnati ormai da un tragico destino. Compie questa impresa grazie all’aiuto di tanti uomini e donne, che mettono a rischio la propria vita e quella dei familiari.

Lo spettacolo sarà replicato per le scuole nella mattinata di lunedì 27 gennaio, giorno in cui alle ore 10.00 è in programma la cerimonia istituzionale che prevede un momento di riflessione al Tempio Civico di Sant’Anna, seguito da un omaggio al monumento ai Caduti nei Lager (palazzo comunale) e al monumento alla Resistenza e Deportazione (via Fratelli d’Italia).

La giornata si concluderà nella sala Monaco della Biblioteca comunale con l’incontro con il filosofo Gianmaria Messina dal titolo “Conoscere bene per ricordare meglio”: un percorso nella memoria dello sterminio degli ebrei, tra conoscenza, testimonianze ed emozioni. La serata è a cura di Busto Libri, Greta Rossetti sarà la voce narrante.

Infine, dal 27 gennaio all’8 febbraio, nella Sezione Ragazzi/Adolescenti della Biblioteca  sarà allestita la mostra “Il violino di Auschwitz. Dal libro di Anna Lavatelli alle illustrazioni di Cinzia Ghigliano: come raccontare la Shoah ai bambini”. Si tratta di una mostra diffusa di materiale bibliografico e audiovisivo sulla Shoah rivolta ad un pubblico di lettori adulti e bambini, con videografia e bibliografia aggiornate.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA