Grande murales
Gli artisti della Liuc raffigurano la “trasformazione”

Non si vive di sola Industria 4.0, almeno fra le mura della Liuc di Castellanza che tanti anni fa delimitavano lo “spazio operoso” del Cotonificio Cantoni

Luciano Landoni

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non si vive di sola Industria 4.0, almeno fra le mura della LIUC-Università Cattaneo che tanti anni fa delimitavano lo “spazio operoso” del Cotonificio Cantoni.

Una “trasformazione” che ha segnato il passaggio evolutivo da un luogo di lavoro ad un altro: un luogo di riflessione e pensiero finalizzato a formare le “menti d’opera” del futuro trasmettendo loro, fra le altre cose, anche il senso dei tempi che cambiano, il rispetto per le tradizioni del passato, l’amore per le sfide di oggi e soprattutto di domani.

Una “mission” che la LIUC prende estremamente sul serio dal punto di vista didattico e, da pochi giorni, anche da quello artistico-figurativo.

Da quando, cioè, una delle pareti esterne che racchiudono la piazza dei Gelsi, ovvero uno dei principali punti d’incontro dell’ateneo, è impreziosita da un gigantesco murales che potrebbe intitolarsi “Trasformazione”.

Realizzato dall’intera squadra della LIUC (personale e docenti) in un momento creativo di “team building” utilizzando creativamente rifiuti industriali metallici, stoffe, materiali di recupero in genere e tantissimo colore.

Sono questi gli elementi “poveri” e nello stesso tempo “ricchi”, perché derivano dal lavoro, che caratterizzano l’opera (artigianale)artistica.

“Ci siamo dati da fare ragionando – dicono alla LIUC-Università Cattaneo – su alcune parole chiave per il nostro ateneo, tra cui ricerca, corsi di laurea, didattica, career service, business school”.

L’idea di base è stata quella di rappresentare, ispirandosi alla “recycled art”, il senso della trasformazione che fa parte del dna della LIUC, a partire dalla conversione del Cotonificio Cantoni in un luogo dedicato alla formazione universitaria in continuo divenire.

L’opera completa

Copyright @2017

NELLA STESSA CATEGORIA