IL GRUPPO INDIPENDENTE COMMENTA LA POSIZIONE DI MONTANO
“Che gli sia passato il raffreddore?”

La costante presenza, anche negli ultimi giorni, di odori molesti durante le ore serali nella zona sud del paese ha portato i membri del Gruppo Indipendente olgiatese a riflettere su cosa stia facendo il Sindaco per risolvere il problema

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La costante presenza, anche negli ultimi giorni, di odori molesti durante le ore serali nella zona sud del paese ha portato i membri del Gruppo Indipendente olgiatese a riflettere su cosa stia facendo il Sindaco per risolvere il problema.

“Negli ultimi mesi – spiegano Alda Acanfora, Gianfranco Roveda e Giorgio Volpiil problema degli odori molesti al Buon Gesù, in tutta l’area lungo Via Roma, e, più in generale, nella zona sud di Olgiate, si è progressivamente incrementato sino quasi ad arrivare a essere una costante nella vita degli olgiatesi. In questo periodo sono stati tantissimi i cittadini che lo hanno ripetutamente segnalato sui social, interpellando al contempo le autorità e segnalandolo al Comune; per comunicarlo e farsi sentire i cittadini Olgiatesi hanno dunque utilizzato ogni mezzo, ed ora la situazione di disagio è talmente costante che l’attenzione riguardo al tema è molto alta, e non si può non “sentirla”, anche perché gli odori interessano, oltre Olgiate, anche Marnate e Castellanza. Anche ieri sera, come nella settimana appena trascorsa, e come del resto accaduto per tutta l’estate, la maggior parte delle sere sono state caratterizzate da questi odori accentuati e fastidiosi, che hanno portato i tre comuni, qualche giorno fa, a intraprendere un’iniziativa per cercare di porre rimedio ai disagi riscontrati.

Sicuramente questa notizia fa piacere, soprattutto per quanto riguarda il Comune di Olgiate, poiché significa che al Sindaco Montano deve, probabilmente, essere passato il raffreddore che lo affliggeva da tempo, e che lo ha portato a dichiarare, come riportato nel verbale del relativo incontro, in occasione dell’incontro svoltosi il 4 giugno 2018 in Provincia (alla presenza di Olgiate, Marnate e Castellanza, la Provincia di Varese, l’ARPA, ATS ed altri Enti e Aziende) che Olgiate non era particolarmente coinvolta nella problematica.

Dunque finalmente in queste ultime settimane anche lui si è accorto del problema di cui da mesi si lamentavano gli altri due Sindaci insieme a una buona parte degli abitanti della zona.

In proposito Montano ha ricordato che è pendente un ricorso al Consiglio di Stato che riguarda gli scarichi in deroga, e di avere il dubbio che possano esserci anche altre cause per il fenomeno; da parte nostra speriamo che il ricorso non sia la fotocopia di quanto successo con il contenzioso tra il Comune di Olgiate e la Chemisol per il PL del Polo chimico, ove i nostri prodi al Tar “andarono per suonare ma tornarono suonati”, nonostante, e  lo avevamo detto immediatamente, fosse ovvio che questo sarebbe stato il risultato, purtroppo a spese della comunità.

Dei motivi ne parleremo un’altra volta, ma speriamo, per il bene degli Olgiatesi, che il risultato non sia il medesimo.

Riteniamo comunque che sia un bene che le tre Amministrazioni si siano unite; è importante che gli Enti e le Istituzioni facciano tutto quanto possibile, passo dopo passo, per migliorare la situazione, che è fonte di un importante disagio per una grande area di territorio e un grande numero di cittadini.

Certamente seguiremo tutto con estrema attenzione, pronti a segnalare e informare gli Olgiatesi riguardo le decisioni e i percorsi che verranno intrapresi, affinché essi siano utili ed efficaci e non si rivelino, come purtroppo è troppo spesso accaduto in passato, un buco nell’acqua”.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA