Conclusa la fase provinciale della 9° edizione di Latuaideadimpresa
“Gli studenti masticano innovazione, creatività, inventiva”

Decretati i migliori tra i sette progetti in gara, realizzati da 70 studenti di cinque Istituti del territorio

Luciano Landoni

VARESE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Giovani imprenditori crescono.

La fase provinciale della edizione del progetto formativo nazionale Latuaideadimpresa, promosso dal Gruppo Giovani Imprenditori dell’UNIVA, ha decretato i migliori  tra i 7 progetti in gara, realizzati da 70 studenti di 5 Istituti del territorio.

Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro è stata la Quarta ASA, dell’ITCS “G. Zappa” di Saronno con il progetto ASAGLASS: un innovativo sistema in grado di isolare termicamente le finestre in modo tale che non si appannino. La medaglia d’argento se l’è aggiudicata SUN POWER: una cover per iPad che si ricarica con l’energia solare ideata della Terza SIA, dell’ISIS “J. M. Keynes” di Gazzada.

Medaglia di bronzo per S.F.B. della Quarta ITE AFM dell’Istituto “Enrico Fermi” di Castellanza: un sensore per la sicurezza di biker e motociclisti.

I primi tre classificati della fase provinciale parteciperanno alla premiazione in occasione dell’Assemblea annuale del 13 maggio del Gruppo Giovani Imprenditori, mentre solamente il primo parteciperà, insieme ai migliori progetti delle altre province d’Italia aderenti alla competizione, alla premiazione nazionale in programma venerdì 5 aprile 2019 a Gaeta durante il Festival dei Giovani.

Coordinato da Sistemi Formativi Confindustria con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,

Latuaideadimpresa si propone di diffondere la cultura d’impresa tra i giovani, anche grazie ad un percorso di alternanza scuola-lavoro, per un monte ore pari ad un massimo di 80, 60 delle quali per la partecipazione al progetto.

“Si tratta di un concorso di idee imprenditoriali, che si svolge inizialmente a livello locale e poi a livello nazionale, rivolto agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori. In classe i ragazzi, suddivisi in gruppi di massimo 10 studenti per progetto, si confrontano con giovani imprenditori tutor e iniziano a formulare un’idea d’impresa – precisa una nota stampa diffusa da UNIVA –  che verrà sintetizzata in un business plan online. L’idea viene poi realizzata dagli studenti, raccontata in un video spot pubblicato sul sito www.latuaideadimpresa.it e valutata dagli imprenditori che decretano il vincitore a livello provinciale”.

“Ormai da svariati anni sosteniamo Latuaideadimpresa – commenta Mauro Vitiello, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori varesino – come leva concreta di crescita per le future generazioni di imprenditori. Crediamo fermamente nella validità di questo progetto e nell’importanza di entrare in contatto con i giovani, aiutandoli ed indirizzandoli nel loro percorso di crescita professionale ma soprattutto personale. Gli studenti masticano innovazione, creatività ed inventiva quotidianamente: ogni anno è sempre più difficile scegliere i vincitori”.

A prendere parte alla nona edizione sono stati gli studenti dell’IPC “Verri” di Busto Arsizio, dell’Istituto “Enrico Fermi” di Castellanza, dell’ITCS “G. Zappa” di Saronno, dell’ISIS “J. M. Keynes” di Gazzada Schianno e dell’Isis “Daverio Casula” di Varese.

Particolarmente importante il periodo di formazione online (svoltosi a novembre 2018) tramite alcuni tutorial sui temi e basato su aspetti cardine della conduzione d’impresa (cosa è una startup; come creare un business plan e un video spot per promuovere il prodotto o il servizio; come presentare un pitch accattivante agli investitori); nel mese di dicembre, nella sede di Gallarate dell’UNIVA, è stato organizzato un incontro formativo per aiutare gli Istituti scolastici a compiere al meglio il percorso di alternanza e rispondere a domande, dubbi e chiarimenti sul processo di formazione nella sua interezza.

Copyright @2019