Da “Insieme per Gorla” proposte di collaborazione
Gorla Maggiore, la minoranza propone al sindaco “una commissione allargata per far fronte all’emergenza”

Dalla minoranza consigliare arriva una serie di proposte in vista della prossima “fase 2” dell’emergenza coronavirus. Proposte che i consiglieri comunali Cristina Monza, Annamaria Marinoni, Gianni Banfi e Fabrizio Caprioli sottopongono all’attenzione del sindaco Pietro Zappamiglio. Gruppo di lavoro allargato alla minoranza e alle realtà associative del paese

gorla maggiore

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dal Gruppo di minoranza consigliare “Insieme per Gorla” arriva una serie di proposte in vista della prossima “fase 2” dell’emergenza coronavirus. Proposte che i consiglieri comunali Cristina Monza, Annamaria Marinoni, Gianni Banfi e Fabrizio Caprioli sottopongono all’attenzione del sindaco di Gorla Maggiore, Pietro Zappamiglio. Prima, fra tutte, l’istituzione di una commissione allargata (un gruppo di lavoro) che a livello comunale possa collaborare per la gestione della situazione con proposte e programmazione. “Proponiamo che ne facciano parte membri proposti dalla maggioranza, dalla minoranza e i rappresentanti delle varie anime del paese”.

Riceviamo e pubblichiamo.

Egregio sig. Sindaco
In queste settimane di emergenza sanitaria abbiamo finora fatto nostre le parole che il capo dell’opposizione ha rivolto al primo Ministro del Portogallo, e che qui riportiamo:
“La minaccia che dobbiamo combattere esige unità, solidarietà, senso di responsabilità. Per noi, in questo momento, chi governa non è l’espressione di un partito avversario, ma la guida dell’intera nazione che tutti abbiamo il dovere di aiutare. Non parliamo più di opposizione, ma di collaborazione. Signor primo ministro, conti sul nostro aiuto. Le auguriamo coraggio, nervi d’acciaio e buona fortuna perché la sua fortuna è la nostra fortuna”.
Come consiglieri di minoranza abbiamo ritenuto e riteniamo quindi necessario, con grande spirito di collaborazione e di servizio alla Comunità in cui viviamo, evitare ogni sterile polemica che potesse essere di ostacolo alla gestione di un evento che oltre a colpirci duramente, talvolta ci ha sovrastato.
Riteniamo però in questo momento di passaggio alla cosiddetta “fase 2” necessario far sentire la nostra voce con proposte concrete che speriamo voglia accogliere, per affrontare al meglio i durissimi mesi che verranno:
Istituire una commissione allargata che a livello comunale possa collaborare per la gestione della situazione con proposte e programmazione. Proponiamo che facciano parte di questa commissione membri proposti dalla maggioranza, dalla minoranza e i rappresentanti delle varie anime del paese: associazioni sportive, di volontariato, Parrocchia, attività produttive e scuole.

Azzeramento della tassa di occupazione del suolo pubblico e incremento della superficie disponibile all’esterno dei locali, favorendo una maggiore fruibilità e rispettando tutte le norme di sicurezza e distanziamento sociale, per le attività che in questi mesi hanno dovuto affrontare la chiusura della loro operatività.

Azzeramento della TARI per le attività che in questi mesi hanno dovuto affrontare la chiusura della loro operatività.

Rimodulazione dell’IMU, al fine di agevolare chi ha subito conseguenze economiche negative da questa epidemia.

Fornire dispositivi di protezione a TUTTA la cittadinanza a partire dal 4 maggio; a questo proposito il Gruppo di Lavoro dovrà collaborare con le associazioni del territorio al fine di far prevalere il buon senso e non la cultura del “non si può” che troppo spesso in queste ultime settimane ha impedito la realizzazione di iniziative di solidarietà da parte di cittadini e associazioni in favore delle persone di Gorla Maggiore.

Riduzione dei compensi della giunta del 50% e azzeramento di tutti i compensi a Consiglieri Comunali e membri di commissioni.

Sostegno straordinario alle realtà sportive, sociali, educative, culturali e azzeramento delle richieste di affitti e di contributi per utilizzo strutture per tutto l’anno 2020 a tutte le associazioni operanti sul territorio di Gorla Maggiore.

Incremento del fondo messo a disposizione dal Governo per il sostegno alle famiglie, raddoppiandone il valore così da poter raggiungere anche nei prossimi mesi tutti i nuclei famigliari in evidente e comprovata situazione di difficoltà e rimasti esclusi dalla distribuzione dei buoni spesa.

Attivazione di un NUMERO VERDE comunale diretto, dedicato ai cittadini più fragili che hanno bisogno di chiarimenti e consigli, affinché non si sentano abbandonati proprio in questo momento in cui i servizi sanitari territoriali si trovano in maggiore difficoltà.

Riapertura cimitero e piazzola ecologica nel rispetto del distanziamento sociale.

Definizione di un canale istituzionale dedicato a tutte le informazioni attinenti all’emergenza e alla fase di ripartenza, non solo telematico, ma con mezzi di comunicazione disponibili a tutta la cittadinanza.

Certi che queste nostre proposte potranno essere accolte, e convinti, lo ripetiamo, che sia il momento della collaborazione, ci rendiamo disponibili fin da ora a partecipare secondo le modalità che vorrà indicarci e a proporre i nominativi da coinvolgere nel gruppo di lavoro che vorrà istituire.
Porgiamo con l’occasione distinti saluti

I Consiglieri Comunali
Cristina Monza, Annamaria Marinoni, Gianni Banfi, Fabrizio Caprioli

Copyright @2020