Campionati di pallacanestro
Grande Hydrotherm, Knights k.o. allo sprint

Hydrotherm, raid vincente a Gardone Valtrompia. Knights k.o. allo sprint a Casale. Cso Borsano, beffa con Albizzate

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Hydrotherm, raid vincente a Gardone Valtrompia
Grande blitz della Hydrotherm, che espugna anche il campo di Gardone Valtrompia. Non si fermano più i ragazzi di coach Gianni Nava dopo aver svuotata la infermeria (a parte capitan Edo Azzimonti, che sta recuperando dall’infortunio al polso, ma è tuttora inutilizzato). “E’ stata una partita molto intensa – commenta l’allenatore bustocco – con una prima metà della gara che ci ha proiettato con un margine di una decina di punti di vantaggio giocando molto bene. Atsur e Vai hanno fatto valere le loro qualità, mentre Accini ha tenuto in partita i padroni di casa grazie al tiro da fuori (8/14 complessivo da oltre l’arco nei primi 20’). Dopo l’intervallo abbiamo perso qualche pallone e abbiamo concesso un paio di contropiedi e la Gardonese, con un parziale di 21-4, è rientrata, addirittura sorpassandoci nel punteggio. Nell’ultimo periodo un nostro mini-break si è rivelato decisivo per il risultato finale. Un grande applauso per la prestazione dei 3 esterni, con Arui sentinella su Accini, mentre i pivot (Tagliabue 11 rimbalzi, Pariani 2 stoppate ed altrettanti recuperi) hanno riempito ottimamente l’area. Una nota di merito per Preatoni da 4 tattico, che ha segnato quando la palla scottava (3/4 dal campo). Ci portiamo via 2 punti importanti, che fanno crescere la stima di questo gruppo e la voglia di stare insieme…”. Lo sprazzo iniziale di Atsur è stato veramente da campione (alla fine 29 punti, con 4/9 da 2, 6/10 da 3, 3/3 ai liberi, 7 falli subiti, 4 rimbalzi, 3 recuperi e 2 assist per 32 di valutazione) e, insieme a Vai (19 punti, con 1/3 da 2, 4/10 da 3, 5/5 ai liberi, 5 falli subiti e 7 rimbalzi) e Arui (13 punti, con 2/5 da 2, 3/7 da 3, 8 rimbalzi, 3 recuperi e 4 assist), ha veramente dato l’impronta ad una gara vinta grazie alle ottime percentuali dal campo (45% da 2, 46% da 3, 92% ai liberi). Ora la Hydrotherm sarà impegnata sabato prossimo in trasferta a Treviglio contro la Romanese, ma se i ragazzi ci credono e continuano così sono chiaramente diventati la mina vagante del campionato…
Pallacanestro Gardonese-Hydrotherm Busto Arsizio: 66-79 (13-27, 37-45, 59-55)
Pallacanestro Gardonese: Tinto 9, Atienza 4, Accini 25, Rakic 5, Di Dio 6, Berzins n.e., Tartaglia, Cancelli 3, Prestini 20, Poli, Saletti 3.
Hydrotherm: De Franco 4, Marotto 1, De Vita 3, Preatoni 8, Azzimonti n.e., Atsur 29, Tagliabue 4, Pariani 6, Vai 19, Ferrario, Arui 13. Coach Nava.


Serie A-2 – Knights k.o. allo sprint a Casale
Amara trasferta per i Knights, che, dopo un ottimo primo quarto, si “addormentano” e lasciano via libera a Casale nei possessi finali. La vittoria dell’ex Mattia Ferrari ridà slancio in chiave play-off ai padroni di casa, mentre rimanda gli ospiti agli altri match futuri, specialmente a quelli di play-out, pur con la consapevolezza di aver trovato strada facendo Thomas e Laganà che rappresentano già due pilastri della squadra. La seconda frazione da incubo (39-21, 44-26 al 18’) non ha scoraggiato Ferri e compagni, che prima ricuciono con pazienza (47-38 all’intervallo) e poi piazzano un micidiale parziale di 0-13 (51-55, 61-64 al 30’). Nel rush conclusivo Martinoni si carica i compagni, pareggia Laganà (77-77 al 37’), ma nel finale i canestri decisivi di Cesana, Pinkins e Denegri permettono di realizzare il parziale rossoblu fino al 85-77 nonostante l’illusione di un gioco da 4 punti di Bortolani. “Nel primo tempo abbiamo sbagliato alcune situazioni semplici in attacco – spiega in conferenza stampa coach Alberto Mazzetti – e abbiamo tenuto per tutto il match percentuali deficitarie al tiro. Poi siamo stati bravi ad avere pazienza, abbiamo ricucito, ma nei possessi decisivi abbiamo sprecato tutto per la fretta e per la scarsa determinazione nella loro area. Peccato perché proprio quando eravamo sul +2 per noi abbiamo mancato in tutte le piccole cose che ci avevano portato sin lì. Casale ha vinto meritatamente perché più di noi ha sfruttato questi particolari…”.

NOVIPIÙ CASALE MONFERRATO – AXPO LEGNANO: 88-81 (22-17, 47-38, 61-64)
Novipiù Casale Monferrato
: Martinoni 21, Pepper 16, Pinkins 13, Battistini 11, Denegri 9, Cesana 8, Musso 7, Valentini 3, Cattapan, Giovara, Galluzzi, Banchero. Coach Ferrari.
Axpo Legnano: Thomas 23, Raffa 16, Laganà 14, Bortolani 11, Bozzetto 10, Ferri 5, Serpilli 2, Bianchi, Corti, Berra, Biraghi. Coach Mazzetti.

Promozione – Cso Borsano, beffa con Albizzate
Il Cso Borsano si fa beffare al PalAriosto da Albizzate (86-89) e lascia forse definitivamente per strada le residue speranze di ottenere la salvezza senza dover passare dai play-out. Gli ospiti sono stati costantemente avanti nel punteggio (19-24 al 10’, 34-39 al 20’, 58-69 al 30’), condotti da un terzetto di ottimi attaccanti (Paparusso 18, Lodi 24, Manoli 16 punti). Nel finale, però, una schiacciata in contropiede di Gallo (15 punti) suona la carica, Musicco (13 punti) segna il -1 a 40” sul tabellone, ma negli ultimi giri di orologio alcuni fischi contestati permettono agli ospiti di strappare il referto rosa. “Peccato – commenta coach Titti Maini – perché nel primo tempo abbiamo concesso molti tiri facili, lasciando per strada 50 punti. Poi siamo riusciti a registrare la difesa e a riprendere il match per i capelli, ma nei possessi decisivi ci è mancata un pizzico di fortuna…”. In classifica, a 4 giornate dalla fine, procede la marcia al vertice del duo TurbigoStella Azzurra Castano (32 punti), con il Cuoricino Cardano (k.o. a Castronno) ad inseguire a 30. Proprio Castronno (22) strappa virtualmente la salvezza anticipata nel rush finale su Daverio (18), Borsano (16) e Caronno (14), mentre Airoldi Origgio ipoteca l’ultimo posto nella griglia play-out davanti a un Motrix Cavaria ancora senza vittorie.

Copyright @2019