EVENTO NATALIZIO DI BENEFICENZA AL “PEOPLE”
Grazie alla cena di solidarietà si arreda il rifugio per mamme e bimbi

Con i fondi raccolti durante la cena organizzata da Francesco Iadonisi, promotore dell’associazione Progettando Domani, si potrà acquistare una cucina per la nuova struttura d'accoglienza per le vittime di maltrattamenti

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Più di settanta persone hanno partecipato alla cena di solidarietà organizzata al People da Francesco Iadonisi, promotore dell’associazione Progettando Domani. Con i fondi raccolti sarà possibile acquistare gran parte degli arredi per la nuova casa d’accoglienza, uno stabile di proprietà comunale, che ospiterà mamme e figli vittime di maltrattamenti. L’alloggio potrà accogliere fino a nove posti letto più le culle ed ora, grazie alla generosità degli ospiti della cena natalizia che si è tenuta la scorsa settimana al People di via Concordia, la struttura si potrà dotare anche di una cucina: “Era un nostro cruccio non poter avere qui a Busto una struttura per mamme e bambini. Non è stato semplice ma finalmente abbiamo raggiunto l’obiettivo – ha spiegato l’assessore all’Inclusione Sociale Miriam Arabini – grazie a questa bella e importante iniziativa potremo acquistare l’arredo più costoso, una cucina elettrica con fornelli ad induzione. Non è il primo regalo ai Servizi Sociali da parte dell’associazione Progettando Domani che già ha donato altri arricchimenti per il bene comune”.

Alla cena hanno partecipato esponenti politici di appartenenze diverse, dal consigliere regionale Luca Marsico, all’ex candidato sindaco del centrosinistra Gianluca Castiglioni, presente anche in qualità di rappresentante di Aias Onlus che ha beneficiato di un’altra iniziativa promossa negli scorsi anni dall’associazione Progettando Domani: l’acquisto di un’altalena e di altri giochi per l’allestimento di un nuovo parco inclusivo da realizzare nella parte esterna della sede. “Vi ringrazio per l’attenzione e la generosità nei confronti di tutti i bambini dell’Aias – ha sottolineato Gianluca Castiglioni – le necessità del nostro centro sono tante e purtroppo abbiamo dovuto rimandare di qualche tempo l’inaugurazione del parco inclusivo che finalmente vedrà la luce nei prossimi mesi e sarà inaugurato ufficialmente nella festa di primavera”.

“Il nostro obiettivo – evidenzia Iadonisi – è proprio quello di contribuire attivamente alla vita e alle esigenze della città, per questo ringrazio tutti coloro che sostengono la nostra iniziativa con grande cuore ed entusiasmo”.

Copyright @2017