Grazie

Lasciatemi ringraziare, dal più profondo del cuore, la Giuria di questa Nona Edizione del nostro Premio Letterario che ha sbaragliato ogni tipo di record, lasciandoci  esterrefatti sia sotto il profilo della qualità dei componimenti sia sotto quello della quantità...

Gianluigi Marcora

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Lasciatemi ringraziare, dal più profondo del cuore, la Giuria di questa Nona Edizione del nostro Premio Letterario che ha sbaragliato ogni tipo di record, lasciandoci  esterrefatti sia sotto il profilo della qualità dei componimenti sia sotto quello della quantità. Qualche cifra: per la Sezione aperta a tutti i Lettori, ci sono pervenuti oltre 800 (ottocento) scritti (alcuni dei quali non presi in considerazione per via del superamento delle 4000 battute – uno di questi ne contava 18.000 con “preghiera di essere accettato” – noi, non l’abbiamo neppure letto e l’abbiamo cestinato, con rammarico per la carta sciupata). Per la Sezione riservata agli Studenti delle Scuole Medie Superiori (abbiamo aperto anche un’altra Sezione, riservata agli Studenti delle Scuole Medie di Secondo grado), ci sono pervenuti, anche qui oltre 800 elaborati …. evidentemente l’8 ci porta fortuna.

La Giuria ha proceduto alle giuste valutazioni e la nostra soddisfazione per l’ottimo lavoro svolto da parte dei Giurati è garantito dal fatto che le prime dieci posizioni dei Concorrenti hanno subito un’alternanza di merito, contenuta in pochi punti, l’uno dall’altro. Siignifica che i lavori valutati hanno un livello contenutistico davvero positivo e pure la fantasia degli Scrittori ha dimostrato come noi italiani sappiamo spaziare nei vari campi della vita. Il tema era “la tua chiave di ….Scrittura“.

Per gli Studenti, un encomio particolare lo riserviamo ai loro Docenti che ci fanno dire con piena convinzione quanto i ragazzi siano migliorati nella loro esposizione letteraria e di ciò ne siamo felicissimi.

Ed ora parliamo della “logistica“: un particolare ringraziamento per il nostro Massimo Castiglioni che si è sobbarcato un doppio lavoro rispetto alle edizioni passate del Premio. Abbiamo dovuto approntare un doppio libro di oltre 300 pagine ciascuno. Due libri da comporre, impaginare, curare nella veste editoriale. Due libri che saranno distribuiti gratuitamente agli Studenti delle Scuole Medie Superiori e di Secondo grado che annoverano circa 10.000 unità. Due libri che i presenti alla Cerimonia di premiazione, riceveranno gratuitamente grazie ai nostri sponsor, con pubblicate le varie classifiche con le credenziali dei premiati. Specifichiamo subito che chi non sarà presente alla Premiazione e volesse avere uno o due libri a casa, deve aver effettuato entro il 31 ottobre prossimo venturo il bonifico bancario a favore della GMC Editore sul nostro conto corrente – IBAN – IT 63 J 05216 22800 000 000 000 333 di Euro 15.00 per LIBRO con specificato l’indirizzo completo a cui invieremo dopo il 23 novembre p.v. il libro (o i libri) richiesti.

E veniamo alla Premiazione. Avrà luogo venerdì 23 novembre p.v. presso il Teatro Sociale in Busto Arsizio, Piazza del Plebiscito. Saranno presenti i Maggiorenti della Città e ringraziamo subito sia il Sindaco di Busto Arsizio, Dr. Emanuele Antonelli, sia l’Assessore ai Grandi Eventi, Dr.ssa Paola Magugliani sia l’Assessore alla Cultura, Dr.ssa Manuela Maffioli per averci consentito una platea vasta e importante come il Teatro Sociale in Busto Arsizio che contiene 800 posti a sedere.

Ai partecipanti provenienti da ogni parte d’Italia invieremo una mail per informarli che se volessero pernottare a Busto Arsizio potrebbero prendere contatti con Alberghi, Ostelli o Residence di cui forniremo gli opportuni recapiti. Siamo in contatto con alcuni Professionisti del ramo e ovviamente attendiamo le loro valutazioni sul costo completo di pernottamento e prima colazione.

Nella serata stessa del 23 novembre – ore 21.00 precise l’inizio della Cerimonia – renderemo noto l’argomento su cui si baserà la Decima Edizione del nostro Premio Letterario – essendo poi la Decima Edizione e la prima con due cifre, ci sarà una Festa Particolare con …. eventi particolari a corollario del Premio stesso. Siccome alla Provvidenza non si devono porre limiti, magari ci organizzeremo di occupare ….San Siro (come ebbe a dire l’anno scorso, il già Sindaco di Busto Arsizio, Gigi Farioli oggi Assessore allo Sport e a tanto altro).

Che aggiungere? Ci sarebbe da aggiungere tanto altro, ma vi rovineremmo le sorprese. Che, in verità, sono tante e alcune “gustose” proprio per dire subito un grazie particolare agli Organizzatori. Del resto, Busto è così: ai Grandi Eventi occorre riservare una partecipazione di qualità. E questo, tocca a voi. Grazie!

Copyright @2018

DALLE RUBRICHE