Iniziativa gestita dalla Provincia di Varese
Green School, il progetto per scuole sostenibili si fa da casa

Dal 15 aprile prenderà il via la campagna #GreenSchooldaCasa che inviterà i docenti e gli studenti delle Green School di tutte le province lombarde a presentare sulle pagine dei social network (FB e Instagram) video e foto di buone pratiche ambientali che si stanno svolgendo nelle abitazioni

VARESE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nonostante l’emergenza coronavirus, non si ferma “Green School, rete lombarda per lo sviluppo sostenibile”, il progetto ideato dalla Provincia di Varese e finanziato dall’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, che, dal 2009, supporta e promuove le scuole che si distinguono per le iniziative educative a salvaguardia dell’ambiente.

In questo periodo, il progetto avrebbe dovuto entrare nel vivo delle attività con la valutazione delle esperienze e l’assegnazione del riconoscimento Green School con eventi programmati in tutte le province lombarde, ma purtroppo l’emergenza COVID-19 ha determinato la chiusura delle scuole e l’impossibilità a svolgere quanto programmato con le tradizionali modalità.

“Le attività non si fermano, anzi continuano con modalità alternative per garantire in ogni caso la conclusione del progetto anche per quest’anno così anomalo. Stiamo inoltre studiando delle modalità innovative che permettano di sviluppare l’edizione Green School 2020/2021”, afferma il consigliere provinciale delegato all’Ambiente Simone Longhini, che ricorda anche che “da quest’anno, visto il successo delle passate edizioni, il progetto ha acquisito una importante dimensione regionale coinvolgendo una rete di oltre 400 scuole e ottenendo il sostegno e la collaborazione di diversi soggetti istituzionali e associazioni di tutta la Lombardia”.

Oltre a un evento di formazione online per insegnanti sul tema dei rifiuti, dal 15 aprile prenderà il via la campagna #GreenSchooldaCasa che inviterà i docenti e gli studenti delle Green School di tutte le province lombarde a presentare sulle pagine dei social network (FB e Instagram) video e foto di buone pratiche ambientali che si stanno svolgendo nelle abitazioni. Uno degli obiettivi del progetto è proprio quello di coinvolgere le famiglie in un percorso di consapevolezza ecologica: anche in casa si può fare la differenza, ora più che mai, prendendosi cura dell’ambiente con piccoli gesti quotidiani.

Il coordinamento del progetto invita gli insegnanti a ricordare agli alunni le tematiche di Green School e le buone pratiche già approfondite a scuola: “Potete chiedere loro come compito di raccontarvi in modo creativo qualche comportamento, buona pratica o abitudine sostenibile che adottano in casa. Condividete con noi le vostre e le loro buone pratiche di sostenibilità, coinvolgendo, se riuscite, anche i collaboratori scolastici. La comunicazione e il coinvolgimento degli attori esterni è uno degli obiettivi del progetto, e come tale sarà considerato nel momento dell’assegnazione del punteggio per il riconoscimento Green School della vostra scuola”.

Per partecipare è necessario postare una foto o un breve video (max. 60 secondi) su Facebook o Instagram, usando l’hashtag #greenschooldacasa, taggando su Fb il profilo @progettogreenschool, su instagram la pagina @progettogreenschool, e scrivendo il nome della scuola di appartenenza.

Si possono pubblicare contenuti con i profili delle scuole, degli insegnanti, dei collaboratori scolastici o possono postare direttamente gli studenti e le loro famiglie (genitori, fratelli e sorelle, ecc.).

Ogni giorno, a partire dal 15 aprile, Green School riposterà una delle buone pratiche pubblicate da studenti, famiglie, insegnanti e collaboratori: #greenschooldacasa permetterà di restare uniti in questo momento difficile e di combatterlo con creatività ed energie positive.

Copyright @2020