PER I TRASGRESSORI SANZIONI SINO A 150 EURO
“Il guinzaglio nelle aree pubbliche è obbligatorio”

Lasciare liberi i cani si può, ma solo nelle aree apposite; è questo, in sintesi, il messaggio dell’Assessore Luisella Tognoli che spiega come secondo il regolamento comunale i cani di ogni razza e taglia debbano essere tenuti al guinzaglio

Loretta Girola

olgiate olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Lasciare liberi i cani si può, ma solo nelle aree apposite; è questo, in sintesi, il messaggio dell’Assessore Luisella Tognoli che spiega come secondo il regolamento comunale i cani di ogni razza e taglia debbano essere sempre tenuti al guinzaglio. “Continuano a pervenire al Comando di Polizia Locale segnalazioni di cani lasciati liberi di scorrazzare all’interno dei parchi e giardini – sottolinea l’Assessore Tognoli – e vorrei ricordare che il Regolamento Comunale per la tutela il benessere degli animali e per una migliore convivenza con la collettività umana” prevede l’uso del guinzaglio in tutti i luoghi pubblici tranne che nelle aree di sgambamento appositamente attrezzate.

Sulla strada è obbligatorio uso del guinzaglio, e nelle altre aree, come i parchi e giardini, è consentito l’accesso ai nostri amici a quattro zampe, tranne che nel Parco Shapira, purché i cani siano tenuti al guinzaglio o con la museruola, e comunque non vadano vicino ai giochi dei bambini. Diversamente la sanzione è di 150 euro.
Non va dimenticato, infatti, che tenere i cani vicino a noi e al guinzaglio nei luoghi pubblici è importante sia per la sicurezza delle altre persone sia per quella dei nostri compagni a quattro zampe; lungo le strade trafficate, infatti, se un cane scappasse rappresenterebbe un pericolo sia per sé stesso, sia per i pedoni e i conducenti dei veicoli.

Inoltre va sempre ricordato che, per quanto il nostro animale ai nostri occhi rappresenti l’incarnazione della docilità e della bontà, ci sono dei passaggi obbligatori da effettuare quando incontra per la prima volta delle nuove persone o dei nuovi animali, necessari a fare in modo che la conoscenza avvenga in sicurezza, ed essi non sono possono avvenire se il cane viene lasciato libero.
Molti, infatti, tendono a dimenticare che i cani non conoscono ogni persona in cui si imbattono nei luoghi pubblici, e che essi reagiscono in maniera diversa con ciascun individuo.
Infine un cane lasciato libero può influenzare negativamente anche i cani giuda, e da questo possono derivare gravi conseguenze.

Olgiate Olona ama gli animali, ma crediamo che educare, informare e sanzionare chi non rispetta le leggi significhi dare a tutti la possibilità di godere dei nostri parchi, delle piste ciclabili e pedonali e dei marciapiedi.
Anche per questo abbiamo realizzato due aree cani in cui i nostri amici possono essere lasciati liberi, quella storica del Buon Gesù e quella in prossimità del cimitero, che inaugureremo a breve, e non escludiamo la possibilità, nel caso in cui i cittadini ne manifestassero la necessità, di considerare l’opportunità di realizzarne altre”.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA