Il Gruppo Hupac si sviluppa
Hupac acquisisce ERS Railways e consolida la propria posizione nella logistica marittima dell’hinterland

Luciano Landoni

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il Gruppo Hupac, specializzato in trasporto intermodale delle merci (a Busto Arsizio è operativa una delle sue principali filiali), ha siglato un accordo con una società controllata da Genesee & Wyoming Inc. per l’acquisto dell’intero capitale sociale di ERS Railways BV (ERS).

L’acquisizione comprende la quota del 47% che ERS detiene nella società ferroviaria boxXpress con sede ad Amburgo. L’operazione è subordinata al soddisfacimento delle consuete condizioni di chiusura, tra cui il ricevimento dell’approvazione delle autorità di vigilanza, e dovrebbe concludersi nel secondo trimestre del 2018.

Hupac è il principale gestore di rete nel traffico intermodale europeo, con un volume di trasporti su rotaia pari a 1.370.000 TEUs (TEU, acronimo di twenty-foot equivalent unit, è la misura standard di volume nel trasporto dei container ISO e corrisponde a circa 40 metri cubi totali) e un fatturato 437 milioni di euro. L’offerta di Hupac comprende 110 treni giornalieri con collegamenti tra le maggiori aree economiche europee e fino in Russia ed Estremo Oriente.

La Hupac SA è stata fondata a Chiasso nel 1967, il Grupp è formato da 18 società con sedi operative in Svizzera, Italia, Germania, Olanda, Belgio, Polonia, Russia e Cina.

La società elvetica occupa 470 collaboratori, dispone di oltre 5.900 moduli di carri e gestisce terminal in siti europei di importanza strategica.

ERS fornisce servizi di spedizione merci al mercato intermodale marittimo con collegamenti tra i principali porti marittimi tedeschi e l’entroterra tedesco, principalmente attraverso boxXpress. Inoltre, ERS Railways gestisce un servizio di treni blocco tra il porto di Lubecca e Ludwigshafen. Nel 2017 ERS ha realizzato ricavi da attività operative pari a circa 50 milioni di euro e ha trasportato su rotaia oltre 200.000 TEUs.

Grazie a questa acquisizione il Gruppo Hupac rafforzerà ulteriormente la propria posizione nella logistica marittima europea dell’entroterra, un segmento in forte crescita in questi ultimi anni con un sicuro potenziale di sviluppo per il futuro, poiché la globalizzazione continuerà a richiedere reti di trasporto performanti dai porti all’entroterra e dall’entroterra ai porti.

La rete offerta da ERS tramite la sua cooperazione con boxXpress è concentrata sui porti tedeschi e rappresenta perciò una perfetta integrazione dell’estesa rete di trasporto inland di Hupac attestata sui porti occidentali di Anversa e Rotterdam. ERS rimarrà un’azienda completamente indipendente che assicurerà continuità ai propri clienti e partner, offrendo al contempo un valore aggiunto al mercato grazie alle sinergie con i servizi e il vasto network di Hupac. La cooperazione esistente con Freightliner per la trazione dei treni continentali continuerà e sarà sviluppata ulteriormente.

Bernd Decker, attuale business development manager di ERS, unitamente a Renzo Capanni, direttore delle business unit Company Shuttle e Shuttle Net South-East Europe di Hupac Intermodal SA, saranno alla guida della società in veste di membri della direzione, continuando a guidarne lo sviluppo.

Nonostante i gravi problemi infrastrutturali, nel 2017 l’operatore svizzero del trasporto combinato ha incrementato il proprio volume di traffico del 3,5% e ha conseguito un risultato d’esercizio soddisfacente.

Con l’entrata in funzione del corridoio di 4 metri via Gottardo e Ceneri, prevista entro il 2021, Hupac si aspetta un livello di efficienza e di affidabilità nettamente superiore.

Copyright @2018