Play-off serie C Silver
Hydrotherm in trionfo, è promozione in C Gold! / Le foto

Al termine di una gara in bilico fino a 1'' dalla sirena, i ragazzi di coach Gianni Nava battono Busnago in gara-3 e volano in serie C Gold. Per la squadra bustocca è la terza promozione di fila

GioGara

Enrico Salomi

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Una magica Hydrotherm strappa la terza promozione di fila in altrettanti anni e vola laddove una città come Busto Arsizio merita di essere, cioè in serie C Gold.
E’ stata, tanto per cambiare, una partita al cardiopalma, risolta a 1″ dal termine. Tanta tensione alla fine, con i giocatori abbracciati a metà campo, ma ancora inebetiti da fatica ed emozione e il numerosissimo pubblico più incredulo che festante. Ci sono volute le immortali note di “We are the Champions” dei Queen per sciogliere tutta la adrenalina e per dare il via alla festa.

LA GARA
La Bustese arriva all’atto finale dei playoff, purtroppo, con capitan Gabriele Gambaro in tribuna (rottura del legamento crociato) e con Borsani (tornato per vacanza dall’Erasmus) ributtato in formazione. Coach Nava ripropone Zattra in quintetto, mossa giusta e determinante per dare punti di riferimento interni alle  guardie e per frenare l’emorragia di eccesso di tiro da fuori che aveva causato la sconfitta di sabato scorso. A Vai viene alzata la paletta del secondo fallo dopo soli 2′, ma in pivot ex Arcisate in area consente ad Azzimonti di giocare più esterno in attacco,  battendo con i suoi movimenti da manuale del basket un osso durissimo come Farinatti (nettamente il migliore dei suoi). La faccia dei giocatori di casa è quella giusta, con Gambaro in tribuna a guidare la torcida. Il pubblico e l’ambiente sono davvero caldissimi, come si conviene ai grandi appuntamenti con la storia. Infatti il parziale di 11-4 al 4′ lascia trasparire la speranza (in alcuni la certezza) che la serata avrà l’esito desiderato, non potrebbe essere altrimenti. Peccato che dall’altra parte della barricata ci sia una Fortitudo Busnago che non ci sta assolutamente a recitare il ruolo della vittima sacrificale e, anzi, onora al 100% una finale che si è stra-meritata. Detto, fatto. Gli esterni della Hydrotherm incominciano a balbettare e, con Zattra in panchina, palesano difficoltà nel muovere la palla e nel dare le giuste letture (16-15 al 10′). Una palla persa di Borsani causa il primo sorpasso ospite (16-17, 16-20 al 13′): ci deve pensare Azzimonti a ricucire (21-20), ma una tripla di Milan ribadisce il sorpasso (23-27 al 15′); coach Nava, allora, reclama la specialità della casa, ovvero difesa&contropiede per il 38-33 del 19′, con un altro canestro di Azzimonti ed una tripla di Arui (4/10 da 2, 2/7 da 3) a mettere la freccia all’intervallo (38-33 al 20′).
Partita risolta? Neanche a parlarne… Il 4-0 iniziale illude e ancor di più il massimo vantaggio (50-39 al 24′ con un altro siluro di Arui). Ma la Hydrotherm si incarta sul più bello con una sequenza di palle perse e Busnago, più appiccicoso di una carta moschicida, rimane attaccata al match (53-53 al 29′, 57-55 al 30′). Si arriva così agli ultimi 10′ del campionato. Si fa male anche Portaluppi e coach Nava è costretto a giocare con soli 5 uomini “abili ed arruolati”. Il rientro in campo di Zattra, però, al di là delle brutte percentuali al tiro (6/13 da 2), garantisce ancora una volta variabili offensive e proprio il pivot ed il solito Arui siglano il 65-60 del 35′. Si arriva agli ultimi 3′ sul punteggio di 67-62, grazie ad alcune giocate “giuste” di Vai su entrambi i lati del campo, ma l’Hydrotherm non riesce ancora una volta a dare la mazzata decisiva (68-66 a 90″ dalla sirena). La tripla di Preatoni fa esplodere il PalaDrago (71-65), ma il solito Farinatti restituisce pan per focaccia da oltre l’arco (71-69); i padroni di casa sbagliano in attacco e due tiri liberi di Meneghel (5° fallo di Azzimonti) fanno scorrere brividi di paura al pubblico di casa, che teme la beffa rivendendo un po’ il film di gara-uno (71-71 con 31″ sul cronometro). Ma è la giocata decisiva dell’hombre del partido Arui a segnare il canestro decisivo (73-71): il playmaker sbaglia però il tiro libero del possibile gioco da 3 punti e l’incursione di Mazzoleni va a sbattere sulla difesa di casa a 1″ dalla fine. Il PalaDrago esplode. E’ la serie C Gold, che la Hydrotherm conquista con pieno merito.

IL TABELLINO
Hydrotherm Busto Arsizio-Fortitudo Busnago: 73-71
(16-15; 38-33; 57-55)
Hydrotherm Busto Arsizio: Arui 18, Preatoni 14, Vai 12, Borsani 2, Ferrario, Azzimonti 10, Portaluppi 5, Zattra 12, Marghella n.e., Badalotti n.e., Crespi n.e. Coach Nava.
Fortitudo Busnago: Meneghel 6, Celeri 5, Mazzoleni M. n.e., Mazzoleni P. 8, Farinatti 16, Danelli 3, Milan 8, Brioschi 8, Signore, Perdon 8, Ghislandi 9. Coach Brigatti.

Copyright @2018