IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI PALLACANESTRO
Una Hydrotherm incerottata cade in casa

Alla Hydrotherm non è bastato un grandissimo cuore per battere Milano 3. Troppe e troppo condizionanti le assenze di coach Gianni Nava. Dopo il clamoroso k.o. di Lonate Ceppino, il Cso Borsano si riscatta e vince allo sprint contro Valcuvia

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Alla Hydrotherm non è bastato un grandissimo cuore per battere Milano 3. Troppe e troppo condizionanti le assenze di coach Gianni Nava, che alla fine ha chiuso con soli 5 giocatori “abili e arruolati”. Troppo basse le percentuali al tiro (31% da 2, 26% da 3) e, soprattutto, dalla lunetta (63%) per approfittare di una avversaria potenzialmente molto competitiva per intensità, fisico, classe e gioco d’insieme, ma alla lunga non concreta. Dicevamo delle assenze. Oltre all’infortunato Vai e allo squalificato Tagliabue, i bustocchi hanno portato in panchina senza utilizzarli Marotto e Ferrario e hanno perso durante il match De Vita per un brutto colpo subito al gomito dopo una caduta a rimbalzo d’attacco. Fuori anche De Franco per raggiunto limite di falli, coach Nava ha buttato nella mischia i due ragazzini Crespi e Mastrullo, non potendo contare su nessun’altro giocatore a disposizione. La Hydrotherm ha lottato con grande, grandissimo, enorme cuore, ma chiaramente le rotazioni annullate e la fatica accumulata hanno consentito a Milano 3 di allungare in maniera progressiva.  Neanche gli eroismi di un inedito Pariani nelle vesti di tiratore da 3 hanno potuto nulla. Ora il pensiero va alla gara di domenica contro Nerviano, sperando di recuperare qualche giocatore e un po’ di salute…

Hydrotherm Busto Arsizio-Milano 3: 72-85 (20-20; 33-44; 50-63)

Hydrotherm: De Franco 7, Marotto n.e., Mastrullo, De Vita 4, Preatoni 16, Crespi 2, Azzimonti 16, Tagliabue, Pariani 20, Ferrario n.e., Arui 7. Coach Nava.
Milano 3:
Cappellari A. 13, Cinquepalmi, Giocondo 21, Sorrentino 2, Iacono 17, Bassani 15, El Rawi n.e., Colombo 9, Cappellari A., Tandoi, Arioli 4, Bonora 4. Coach Pugliese.

Promozione – Il Cso Borsano vince allo sprint

Dopo il clamoroso k.o. di Lonate Ceppino, il Cso Borsano si riscatta e vince allo sprint contro Valcuvia (69-68). “Abbiamo lottato e siamo stati ricompensati – commenta coach Titti Maini – d’altra parte dovevamo dimenticare in fretta la gara di domenica: lì siamo sembrati una squadra del CSI contro i Golden State Warriors…”. Sono andati in doppia cifra Monguzzi, Brignoli e Delfi (rispettivamente 16, 13 e 11 punti), che hanno guidato l’attacco di casa. Prossima gara giovedì 8 sul campo dell’imbattuta capolista Montello. In attesa del completamento di una giornata “spalmata” a causa del ponte, i borsanesi fanno un piccolo passo in avanti nella lotta per la salvezza.

Copyright @2018