IL PUNTO SUI CAMPIONATI DI PALLACANESTRO
Hydrotherm, Knights e Borsano: colpi vincenti!

Soffre solo qualche minuto, poi la Hydrotherm innesca le marce alte e stritola la (ex) capolista Saronno. Serie A-2: Knights, grande blitz a Rieti. Il Cso Borsano espugna Castronno

Enrico Salomi

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Serie C gol: Hurrà Hydrotherm

Soffre solo qualche minuto, poi la Hydrotherm innesca le marce alte e stritola la (ex) capolista Saronno, a dimostrazione di una sempre crescente coesione di squadra e di meccanismi via via più oliati una volta svuotata la infermeria (a parte capitan Edo Azzimonti). Una versione “brutta, sporca e cattiva” quella della squadra bustocca, che dovrebbe fare a pugni con l’indole offensiva dei suoi elementi di punta, ma che evidentemente è stata pian piano plasmata da coach Gianni Nava, avendo in Arui e Pariani (per lui super partita da 17 punti, con 6/9 dal campo, 1/5 ai liberi e ben 15 rimbalzi di cui 8 offensivi, approfittando anche della indisponibilità di Politi) la “classe operaia che va in Paradiso”. Nella Hydrotherm c’è grande voglia di rivincita dopo il pesantissimo k.o. nel match d’andata e questo desiderio, “martellato” per tutta la settimana, la blocca all’inizio (4-20 al 5’ e 13-27 al 10’, con Clementoni grande protagonista). Poi pian piano i padroni di casa si sciolgono sulla scia di un ispirato Atsur (21 punti, con 6/8 da 2, 1/5 da 3, 6/6 ai liberi, 5 falli subiti, 5 rimbalzi e 6 assist) e avvolgono i saronnesi, che contestano pesantemente il metro di giudizio arbitrale (a loro dire eccessivamente permissivo). “Partita maschia – commenta coach Gianni Nava – dopo un inizio complicato, forse perché eravamo troppo carichi per la nostra voglia di rivincita e per qualche incomprensione con un arbitro. Sul 4-20 abbiamo iniziato a giocare una partita diversa e siamo sempre stati avanti con merito. Buono l’atteggiamento di tutti e sono contento del contributo della panchina. Una menzione speciale per Preatoni, che ha giocato parecchi minuti da 4, bene Marotto e anche Ferrario. Adesso inizia la seconda fase, ma questa era già in qualche modo la prima partita: ora ci aspettano 8 match in cui dovremo farci trovare pronti fisicamente e preparati mentalmente, imparando sempre di più a giocare di squadra e non solo sul talento individuale”.

Hydrotherm Busto Arsizio-Imo Saronno: 66-79
(13-27, 37-45, 59-55)
Hydrotherm: De Franco 4, Marotto 2, Preatoni 10, Azzimonti n.e., Atsur 21, Tagliabue 9, Pariani 17, De Vita 2, Vai 13, Ferrario, Arui 5. Coach Nava.
Imo Saronno: Politi n.e., Turatti, Ukaegbu n.e., Clementoni 24, Maiocco 9, Pellegrini, Quinti n.e., Gurioli 5, Pigliafreddo 1, Mariani 20, Tosi 7, Leva 6. Coach Bianchi.

Serie A-2: Knights, blitz a Rieti!

Nel posticipo della 23a giornata i Knights fanno saltare il banco a Rieti, contro una squadra rinnovata (Jackson e Vildera gli ultimi arrivati, anche se Gigli viene precauzionalmente fermato) e di alta classifica. Gli ospiti fanno esordire il nuovo acquisto Laganà, che si rivelerà decisivo per allungare le rotazioni del roster e per aggiungere pericolosità. A differenza di quanto visto nel disastro casalingo contro la Leonis Roma, i ragazzi di coach Alberto Mazzetti non si smarriscono di fronte alle avversità (altra espulsione per somma di sanzioni disciplinari nei confronti di Thomas, peraltro stellare nel primo tempo con 19 punti realizzati) e trovano risorse dai vari Raffa, Ferri, Bozzetto e Laganà per incartare un successo che vale oro, anche in vista del jolly di domenica prossima al PalaBorsani contro una Mens Sana Siena sempre più fiaccata dai problemi societari. “Abbiamo giocato una partita tosta – commenta coach Mazzetti – in cui abbiamo approfittato della sosta per inserire Laganà. Dovevamo dare una risposta dopo la partitaccia contro Roma. A differenza di Biella, non ci siamo disuniti e dopo l’espulsione di Thomas abbiamo reagito. La squadra è viva, visto che ha vinto davanti a 3.000 spettatori contro una Rieti che punta a salire. Oggi abbiamo fatto un’impresa. Adesso ci aspettano altre partite, tutte fondamentali, perché al di là delle vittorie con cui vogliamo rimpinguare la classifica, dobbiamo fare il carico di entusiasmo per affrontare al meglio i play-out”.

Group Rieti.Axpo Legnano: 77-82
(20-26, 44-48, 60-56)
Zeus Energy Group Rieti: Jones 18, Jackson 17, Casini 13, Vildera 11, Tomasini 10, Toscano 4, Conti 4, Carenza, Bonacini, Nikolic, Berrettoni, Finco.
Axpo Legnano: Raffa 19, Thomas 19, Laganà 12, Bozzetto 11, Ferri 9, Bianchi 5, Serpilli 5, Bortolani 2, Corti, Berra.

Promozione: il Cso Borsano espugna Castronno

Il Cso Borsano espugna Castronno (72-56) e si lancia all’inseguimento dei varesini nello sprint per guadagnarsi la salvezza senza passare dai play-out. In classifica clamoroso lo stop della capolista Turbigo a Caronno (63-63), con i turbighesi che sono stati raggiunti in testa da Stella Azzurra Castano, Cuoricino Cardano e GBA Lonate Ceppino, tutte a quota 28. Chiude la graduatoria, ancora a quota zero, il Motrix Cavaria, mentre Airoldi Origgio (10) insegue il Basket Caronno e Borsano a 14, duo che ha nel mirino Daverio (16) e Castronno (20).

Copyright @2019