Campionati di pallacanestro
Hydrotherm, Knights, Cso: che sballo!

Tripletta di successi per le "nostre" squadre di basket

Enrico Salomi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Hydrotherm espugna Nerviano
Quando tutto sembrava già finito, ecco che la Hydrotherm disputa una prova (fortunatamente) antitetica a quella di 3 giorni prima a Milano 3 e si permette di battere sul proprio campo la terza forza del campionato Nerviano, lasciando così aperte le speranze di poter entrare tra le prime 8 (cioè di accedere ai play-off). E’ stata una partita condotta dall’inizio alla fine, con una difesa quadrata (da registrare l’ottima marcatura di Arui su Colnago) e con percentuali scintillanti al tiro da fuori (12/24 da 3 pari al 50%). In attacco è salito in cattedra un ottimo Vai (0/3 da 2, ma 8/12 da 3), bene assistito da Atsur (6/9 dal campo e 3/3 ai liberi) e con un pacchetto lunghi davvero solido sotto canestro (32 punti e 19 rimbalzi per il trio De FrancoTagliabuePariani) a contrastare un grande giocatore come Priuli. “Grossa prestazione difensiva – commenta coach Gianni Nava – ottenuta grazie all’apporto di tutti, anche a quegli elementi di solito più legati all’aspetto offensivo. Grandissima prova di Arui in marcatura a tutto campo su Colnago. In attacco siamo stati molto bravi a muovere la palla, i pivot si sono mossi e gli esterni hanno fatto canestro: direi che l’aspetto della circolazione del pallone è stato fondamentale, perché tutti, giocando di squadra, si sono fatti trovare pronti per tiri aperti. Siamo contentissimi, il referto rosa di oggi ci tiene ancora aperta la possibilità di entrare nei play-off, anche se sappiamo che non sarà facile, però noi ci impegneremo fino alla fine a partire da domenica prossima in casa contro Opera”. In questo momento la Hydrotherm è al 9° posto, a soli 2 punti dal terzetto CantùValceresioCermenate che la precede. Mancano 5 partite al termine della regular season, ma i bustocchi ne disputeranno 4 (perché avranno il turno di riposo alla 24a giornata) contro Opera, Cislago, Mortara e Saronno.

Maleco Nerviano-Hydrotherm Busto Arsizio: 64-88 (14-17; 24-38; 47-63)
Maleco Nerviano: Panaccione 2, Nuclich 8, Colnago 11, Bandera 16, Viganò, Frontini 4, Croci n.e., Lo Biondo 3, Zennaro 2, Neboloni 4, Priuli 14. Coach Garetto.
Hydrotherm: De Franco 12, Marotto 6, Sartori, De Vita, Preatoni 1, Crespi, Azzimonti 4, Atsur 16, Tagliabue 6, Pariani 14, Vai 24, Arui 5. Coach Nava.

 

Serie A-2 – I Knights battono la capolista Bergamo
Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i Knights! Al PalaBorsani la capolista Bergamo cade sotto i colpi di una squadra, quella legnanese, che vuole giocarsi al massimo le proprie carte in chiave salvezza. I biancorossi disputano una grande prova difensiva, con Ferri appiccicato sul mvp del campionato Roderick, che ha fatto registrare numeri da altri palcoscenici. I bergamaschi iniziano fortissimo (5-15, con 13 punti dell’ex Fattori, poi 7-21 con i canestri di Roderick e la schiacciata di Benvenuti), ma la bomba di Ferri sveglia i Knights (20-27 al 10’). I padroni di casa fanno come la formichina e rosicchiano punti grazie all’ottima intensità di Serpilli (35-34, 43-43 all’intervallo). Al cambio di campo la partita è a viso aperto, ma Legnano (nella frazione solitamente più ostica) trova risorse da Raffa, Bortolani e Thomas, oltre che dal solito Serpilli (66-59 al 30’). Un flash di valore assoluto della capolista sancisce il sorpasso (73-75), però Raffa pareggia e poi imbuca la tripla del 82-81 che fa esplodere il PalaBorsani: nel finale Casella compie un gesto di grande fair play, quindi Thomas e Raffa sigillano il successo dalla lunetta. “E’ stata la prima partita che abbiamo sbagliato quest’anno – commenta il coach di Bergamo Sandro Dell’Agnello – abbiamo giocato al contrario in difesa, ma onore e merito a Legnano”. “Siamo stati bravi – replica l’allenatore dei Knights Alberto Mazzetti – siamo stati uniti nei momenti di difficoltà e oggi abbiamo raccolto un successo che ci dà morale e soprattutto punti in classifica. Una nota di merito la voglio riservare a Serpilli e al gesto da uomo vero di Casella. La società sta monitorando il mercato per vedere se trova l’occasione giusta per un ultimo tesseramento che possa allungare l’attuale roster”. Ora i Knights sono attesi dal turno infrasettimanale contro Agrigento di giovedì sera al PalaBorsani per provare a sfruttare al meglio il doppio turno casalingo.

AXPO LEGNANO – BERGAMO: 92-87 (20-27, 43-43, 66-59)
Axpo Legnano: Raffa 32, Thomas 25, Serpilli 16, Bortolani 9, Ferri 6, Bozzetto 4, Bianchi, Berra, Marazzini, Corti, Coraini, Ballarin. Coach Mazzetti.
Bergamo: Roderick 25, Fattori 18, Casella 14, Benvenuti 12, Taylor 8, Sergio 5, Zugno 5, Zucca, Bedini, Piccoli. Coach Dell’Agnello.

 

Promozione – Il Cso Borsano si riscatta contro Tradate
Il Cso Borsano in crisi esplode il colpo più fragoroso abbattendo al PalAriosto una delle capoliste Basket School Tradate al termine di un tempo supplementare (73-69 il punteggio). Dopo un primo tempo difficile (11-13 al 10’, 21-33 all’intervallo), i ragazzi di coach Titti Maini si riavvicinano grazie alle conclusioni pesanti di Carnaghi e Brignoli (38-45 al 30’). L’ultima frazione è caratterizzata da parecchio nervosismo (due falli tecnici e qualche antisportivo), che però “accendono” l’agonismo dei padroni di casa: Monguzzi (19 punti) impatta da 3 a 6” dalla fine (60-60), Figurello (17 punti) segna subito in penetrazione, ma è ancora Monguzzi ad entrare dalla linea di fondo appoggiando il 62-62 sulla sirena. Nel tempo supplementare Tradate sorpassa due volte, fino alla tripla di Carnaghi (21 punti) che suona la carica (67-66 al 32’) e al canestro decisivo di Monguzzi per l’allungo vincente, con i tiri liberi su fallo sistematico che non cambiano l’esito dell’incontro. Prossima partita in trasferta sul campo del fanalino di coda Cavaria. In classifica si stacca al vertice a 22 punti il GBA Lonate Ceppino, che vince lo scontro diretto contro Montello ed approfitta dello stop di Tradate: a quota 20 adesso c’è un quintetto composto da Turbigo, Montello, Basket School Tradate, Stella Azzurra Castano e Cuoricino Cardano. Chiude la graduatoria, ancora a quota zero, il Motrix Cavaria, a 6 c’è la Airoldi Origgio, mentre a 10 il CSO Borsano aggancia il Basket Caronno e ha nel mirino la coppia CastronnoDaverio (14).

Copyright @2019