Campionati di pallacanestro
Hydrotherm e Knights, pesanti k.o.

La Hydrotherm cade contro Valceresio, mentre i Knights perdono a Roma

Enrico Salomi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Hydrotherm crolla contro Valceresio
Sconfitta pesantissima per la Hydrotherm, che perde il derby con Valceresio ed incassa un pesante 0-2 contro una diretta concorrente per i play-off. Pur sempre con bende e cerotti (Atsur rischiato per 13’, Vai inutilizzabile in panchina, Marotto con due dita fuori uso, Tagliabue uscito per uno stiramento, Ferrario ancora out), gli ospiti dominano dall’inizio alla fine la partita, a parte un sussulto nel secondo periodo (da 24-12 a 2 a 24-18 con 6 punti consecutivi di Azzimonti, ma poi 5 triple nei successivi 4’ dei biancoverdi hanno chiuso ogni residuo discorso). “Brutto passo indietro dal punto di vista dell’energia e della intensità – commenta a fine partita coach Nava – non siamo mai riusciti a tenere un solo uno-contro-uno. Non è un problema di rotazioni o altro, semplicemente nessuno aveva voglia di faticare in difesa. In attacco, poi, abbiamo sempre avuto pessime letture. Insomma siamo stati un po’ supponenti. Rispetto alle ultime due prestazioni ci siamo decisamente fermati. Adesso dobbiamo ripartire a testa bassa, a cominciare da settimana prossima a Cantù, anche se mancano sempre meno gare e la classifica si complica. Dobbiamo cercare di capire la situazione infortuni di Tagliabue, perché se fosse uno strappo potrebbe star fuori 2 o 3 settimane…”.

Hydrotherm Busto Arsizio-Valceresio: 57-81 (11-16; 26-41; 42-65)

Hydrotherm: De Franco 1, Marotto 1, De Vita 2, Preatoni 4, Crespi, Azzimonti 12, Atsur 13, Tagliabue, Pariani 10, Vai n.e., Arui 9. Coach Nava.

Valceresio: Bellotti P. 2, Lepri 11, Giglio, Bianchi, Bolzonella 3, Clerici 15, Bellotti L. 8, Florio 12, Gardelli 9, Bergamaschi 6, Tonella 8, Fiamberti 7. Coach Sassi.

 

Serie A-2 – I Knights si sciolgono a Roma negli ultimi 5’
Pesante sconfitta sul campo della capolista Virtus Roma per i Knights, ma è solo il punteggio a condannare gli uomini di coach Mazzetti, che disputano 35’ di grande coraggio. Dalla prossima gara contro Treviglio si aprirà il girone di ritorno, con l’annunciato cambio dell’americano (Thomas per London) e, forse, un ulteriore rinforzo tra i giocatori italiani al posto di Benetti, out per la stagione. L’inizio è equilibrato, nonostante la presenza realizzativa di Moore e Sims (22-17 al 10’); Serpilli infila la tripla del -2 e, con i liberi di Raffa, Legnano trova il primo vantaggio della gara (32-38), prontamente rintuzzato dai capitolini (47-44). Al cambio di campo Roma comincia a fare la “capitale” (54-47), anche se la difesa a zona e Bortolani tamponano quanto possibile (69-62 al 30’). Gli ospiti non mollano, con London e Bozzetto (74-69), ma la Virtus piazza un nuovo parziale, aperto e chiuso da Sandri, con in mezzo i punti di Chessa e Baldasso, per il 82-69 del 34’ che si rivela poi decisivo. “I complimenti vanno a Roma – commenta coach Mazzetti – ma anche alla mia squadra, perché ci eravamo posti l’obiettivo di venir sul campo della capolista rimanendo il più possibile in partita. Finchè abbiamo avuto energie e lucidità abbiamo giocato 35’ rimanendo attaccati e, anzi, qualche volta anche avanti. Poi, negli ultimi 5’, abbiamo faticato molto, vista la qualità e la taglia fisica della Virtus. Sono contento perché li abbiamo limitati a rimbalzo e abbiamo contenuto le palle perse, il nostro grande problema. L’atteggiamento complessivo è stato molto buono. Poi è chiaro che da settimana prossima inizieremo il girone di ritorno e dobbiamo portarci dietro le cose buone di oggi, ma anche crescere in fretta per mettere a frutto le positività degli allenamenti in settimana”.

VIRTUS ROMA – AXPO LEGNANO: 100-81 (22-17, 47-44, 69-62)
Virtus Roma: Moore 28, Sims 20, Sandri 15, Alibegovic 12, Baldasso 10, Saccaggi 8, Chessa 5, Landi 2, Lucarelli, Spizzichino, Matic. Coach Bucchi.
Axpo Legnano: London 23, Raffa 16, Bortolani 15, Bozzetto 13, Ferri 9, Serpilli 3, Bianchi 2, Berra, Corti, Coraini. Coach Mazzetti.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA