Istituita una borsa di studio da mille Euro
I Mastini della pallanuoto si presentano al liceo Candiani

Gli atleti della Bpm Sport Management sono stati accolti dagli studenti del liceo Candiani Bausch

GIOGARA

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Bpm Sport Management si è presentata ufficialmente giovedì mattina agli allievi del liceo Candiani Bausch che hanno avuto la possibilità di ammirare da vicino i mastini bustocchi e scattare con loro anche qualche selfie. A tutti i presenti sono stati distribuiti ingressi omaggio per la partita. “L’obiettivo è quello di far conoscere la nostra squadra, che è un’eccellenza di Busto, proprio a partire dai giovani”, ha evidenziato Roberto Nardella, responsabile della Comunicazione di Sport Management, nell’aula magna piena di studenti.

La formazione guidata da mister Marco Gu Baldineti ha sfilato sul palco accolta dal coro del liceo musicale Bausch. “La stagione è partita bene, tenendo conto di un po’ di sfortuna e degli infortuni capitati in questo periodo – ha osservato l’allenatore – abbiamo superato bene il turno di Euro Cup in Francia. La cosa che mi ha fatto più piacere è che nella partita di domenica scorsa, dove ci giocavamo la qualificazione, tutti sono scesi in vasca stringendo i denti, in particolare il capitano Valentino Gallo che aveva la bronchite e Fabio Baraldi, al quale va il nostro augurio, che proprio ieri è stato operato al braccio. Questo ha contribuito a creare un clima di grande unità nella squadra”.

In un video è stata ripercorsa la storia dei mastini nelle sue tappe più importanti, dalla promozione in serie A1 alle semifinali nel campionato italiano che hanno permesso la qualificazione in Champions League. Fino all’arrivo a Busto, alle piscine Manara, “uno degli impianti più belli d’Europa”, ha sottolineato il sindaco Emanuele Antonelli: “A Busto abbiamo un grandissimo patrimonio sportivo grazie al lavoro fatto dalle amministrazioni precedenti”, afferma il primo cittadino affiancato da Gigi Farioli, alla prima uscita ufficiale da assessore, che ha evidenziato l’importanza del binomio “sport ed educazione”.

A fare gli onori di casa, il preside Andrea Monteduro: “Lo sport è importante come maestro di vita, ci insegna che a volte, come nel caso della pallanuoto, ci si può anche ‘menare di brutto’ ma senza infrangere le regole”. Sport Management e il presidente Sergio Tosi hanno inoltre donato al liceo una borsa di studio del valore di 1.000 euro. L’assegno sarà devoluto ad uno studente che si distinguerà per i meriti nello studio e nello sport. “Sabato i nostri ragazzi saranno in piscina a tifare per voi – ha assicurato il preside – saremo presenti in tanti con il coro del liceo per augurare ai nostri alfieri un grande risultato”.

Copyright @2017