FESTA DI FINE ANNO
Icma, diplomati tredici aspiranti attori e registi

Domenica sera l’annuale cerimonia di consegna dei diplomi triennali si è tenuta nei giardini di Villa Calcaterra, la “Casa del cinema” di Busto

GIOGARA

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Dopo tre anni di impegno e dure selezioni, tredici giovani aspiranti attori e registi hanno coronato  con successo il loro percorso di studi all’Istituto cinematografico Michelangelo Antonioni. Domenica sera l’annuale cerimonia di consegna dei diplomi triennali si è tenuta nei giardini di Villa Calcaterra, la “Casa del cinema” di Busto.

A portare il suo saluto ai neodiplomati, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, l’assessore alla cultura Manuela Maffioli che ha ricordato l’importante investimento di Regione Lombardia che, dieci anni fa, portò alla nascita della scuola: “Una fase importante in cui Busto riconvertì la sua economia con il Baff e l’Icma, fiore all’occhiello per la nostra città”. Maffioli ha ricordato l’elevato tasso di occupazione dei diplomati all’istituto cinematografico: “Un dato di cui siamo fieri. La cultura può essere davvero un volano per l’economia del territorio. È una scuola che investe nel futuro dei ragazzi che provengono da tutta Italia e ovunque andranno porteranno un pezzettino di Busto nel loro cuore”.

Anche dall’eurodeputata Lara Comi, presente alla cerimonia, un grande in bocca al lupo ai diplomati: “Scegliendo questa scuola avete dimostrato di sapere già cosa volete fare del vostro futuro. Noi cercheremo di finanziarvi sempre di più, attraverso i bandi – sottolinea Comi – La domanda di cinema è alta, l’offerta meno, gli altri paesi europei investono di più. Voi giovani siete la nostra speranza, metteteci sempre passione e impegno”.

Il presidente della Fondazione Icma Alessandro Munari ha consegnato i meritati diplomi agli studenti: “Dopo dieci anni, c’è un moto di orgoglio da parte nostra, perché questa scuola ha dimostrato di funzionare. Oggi si può parlare di un sistema cinema”. Grande soddisfazione e anche un po’ di commozione espressa da Gabriele Tosi, fondatore e anima del Baff, e dalla direttrice della scuola Minnie Ferrara: “Vi siete impegnati, messi in gioco e siete tutti cresciuti tantissimo. Ci mancherete ma vi rivedremo sul set”.

Ecco i nomi dei tredici diplomati, due con lode: Matteo Colombo (100 e lode), Federico Mannato (100 e lode) Alice Clerici, Gabriele Fortuna, Lorenzo Gardinali, Andrea Gianviti, Catherine Jane Almendrala, Celeste Casarotto, Luna Fedele, Alessio Franchi, Gabriele Migliavacca, Giulio Rebellato e Alberto Vezzoli.

La programmazione della scuola continua anche nei mesi estivi: il 12 e il 13 luglio sono in programma a Villa Calcaterra due giornate di Summer Class dedicate a coloro che stanno pensando di iscriversi all’Istituto, nelle quali provare lezioni di recitazione, esercitazioni pratiche su un set e laboratori di scrittura. Informazioni e modalità di partecipazione sul sito www.istitutoantonioni.it.
Tra le novità del nuovo anno accademico, il corso di “Produzione e regia pubblicitaria internazionale” rivolto agli studenti del secondo anno, tenuto da Paola Nasini, producer e manager attiva da vent’anni nel settore pubblicitario, fondatrice e socia di Hoben.tv, agenzia internazionale di registi di pubblicità che opera da anni nei principali mercati, in Italia e all’estero.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA