SIRACUSA-BUSTO 9-10
Il Banco Bpm Sport Management batte… i denti e l’Ortigia

Alla piscina scoperta sull'Isola di Ortigia, con freddo e pioggia a farla da padrone, i mastini soffrono fino alla fine, ma tornano alla vittoria

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nella storica piscina scoperta Caldarella di Siracusa, al freddo e sotto la pioggia battente, il Banco Bpm Sport Management stenta più del previsto contro una Ortigia ben organizzato e coriaceo. I mastini di coach Baldineti – espulso nell’impianto voluto dall’arbitro Concetto Lo Bello – vincono 9-10  una partita sempre condotta, ma che sul finale rischiano di compromettere con delle difese non all’altezza della fama della compagine bustocca.

In effetti Busto parte bene nel match (1-3) e consolida il vantaggio al cambio campo (3-6). I mastini di patron Tosi resistono nel terzo parziale (5-8,) ma rischiano di subire una clamorosa rimonta a un minuto dal termine, quando i siciliani tornano a -1. I tre punti, comunque tornano a Busto grazie alle doppiette di Bruni, Drasovic e Luongo e al rigore disinnescato nel secondo tempo da Lazovic.

La Sport Management, dopo la duplice sconfitta contro le corazzate Brescia e Pro Recco, riprende il proprio cammino in campionato confermando il terzo posto in classifica.

Luongo e compagni torneranno in campo mercoledì 27 febbraio alle 20.30 a Berlino contro la Spandau in una partita da vincere assolutamente per non complicarsi la vita nel rush fiale che porterà alle Final Eight di Hannover.

Le voci del post partita

Coach Marco Baldineti: “Partita brutta giocata male anche per le condizioni climatiche con pioggia e grande freddo. Abbiamo giocato male avremmo dovuto chiudere la gara nei primi due tempi, perché poi se non facciamo gol diventa difficile e contemporaneamente gli avversari si caricano. Dobbiamo essere più cinici perché non dobbiamo pensare di essere superiori e poi andare in affanno. È andata, amen, ma di questa gara prendo solo il risultato. Dobbiamo fare meglio di così”.

Il film della partita

Primo quarto: I bustocchi partono subito bene con Drasovic e Bruni. Busto si difende bene e Lazovic si inchina solo al rigore dell’ex Jelaca. A un minuto dall’intervallo è Fondelli, a sua volta su rigore, a fissare il punteggio sul 1-3.

Secondo quarto: Dopo 27 secondi Lazovic si supera su Jelaca parando un rigore e pochi istanti dopo Casasola allunga il divario (1-4). Cassia, invece, accorcia ma Luongo e Valentino sembrano segnare il destino del match (2-6). A due secondi dall’intervallo lungo, però, Rotindo trova il 3-6.

Terzo quarto: Giacoppo risponde subito ad Alesiani (4-7) con Baldineti che si vede espellere per proteste. Farmer e Bruni fissano poi il punteggio sul 5-8.

Quarto quarto: La Sport Management litiga con i legni, Napolitano accende le speranze locali, ma Luongo le disinnesca (6-9). Giacoppo ed Espanol (rigore) riaprono clamorosamente il match a un minuto dal termine (8-9). Drasovic però a diciannove secondi dalla fine segna iul goal vittoria (8-10). Il definitivo 9-10 a due secondi dalla sirena è ad opera di Di Luciano.

Tabellino

Ortigia-Banco Bpm Sport Management 9-10
(1-3, 2-3, 2-2, 4-2)
Ortigia: Caruso, Cassia 1, Abela, Jelaca 1 (1 rig.), Di Luciano 1, Farmer 1, Giacoppo 2, Espanol 1 (1 rig.), Rotondo 1, Giribaldi, Susak, Napolitano 1, Pellegrino. All. Piccardo
Banco Bpm Sport Management: Lazovic, Dolce, Damonte, Alesiani 1, Fondelli 1 (1 rig.), Di Somma, Drasovic 2, Bruni 2, Mirarchi, Luongo 2, Casasola 1, Giu. Valent 1, Nicosia. All. Baldineti
Arbitri: Bianco e Castagnola
Note: Uscito per limite di falli Abela (O) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Ortigia 2/6 + 3 rigori e Sport Management 6/9 + un rigore. Lazovic (S) para un rigore a Jelaca a 0’27 del secondo tempo. Espulso per proteste il tecnico Baldineti (S) a 4’03 del terzo tempo.

Copyright @2019