Campionati Dilettanti – 14^ giornata
Il Busto 81 accorcia, il Cas non sbaglia

Il Cas conserva il primato in classifica, il Busto 81 approfitta dello stop della Castellanzese per accorciare; vince anche il San Filippo. Pari Ardor; sconfitte Antoniana, San Marco, Borsanese e Beata

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Le bustocche si lasciano alle spalle anche la quattordicesima giornata, la penultima del girone di andata, dei campionati dilettantistici provinciali e regionali. In questa domenica densa di gol ed emozioni Busto 81, Cas e San Filippo non deludono le aspettative, mentre l’Ardor si ferma sul pari. Resta un po’ di rammarico per le altre società cittadine.

Eccellenza

Acc. Pavese S. Genesio-Busto 81: 0-2

Altra vittoria per il Busto 81 di Stefano Civeriati. Partenza bruciante dei bustocchi, che trovano il vantaggio dopo una manciata di minuti con il tiro da fuori di bomber Palumbo. Non passa molto, e la squadra del patron Luigi Galli trova anche il raddoppio con il tapin vincente di Ferri dagli sviluppi di un corner. Nella ripresa il Busto 81 ha l’occasione di chiudere definitivamente la partita dagli undici metri, ma Palumbo fallisce l’occasione. Poco dopo la stessa sorte tocca anche ai padroni di casa, che vengono fermati dal dischetto dalla manona del portiere bustocco classe 2001 Migliorati, che devia la sfera di quanto basta. Il Busto 81 mette così in cassaforte altri tre punti, ed approfitta del primo stop stagionale della Castellanzese per accorciare la classifica del girone A di Eccellenza.

“Continuiamo a sprecare tanto, potevamo chiuderla prima. Ma la prestazione resta ottima” ammette il team manager Giorgio Tomasini.

Prima Categoria

Cas-Luino Maccagno: 2-0

Non sbaglia il Cas di Luciano Cau, che archivia la pratica Luino Maccagno e conserva il primato in classifica ad una sola giornata dalla sosta invernale. Fatica più del previsto la compagine di Sacconago, che si ritrova davanti ad una formazione che, a discapito dell’ultima posizione occupata in graduatoria, si dimostra tosta ed agguerrita. Termina in parità un primo tempo fatto di gioco ruvido ed un arbitraggio “all’inglese”, con il Luino che gioca in ripartenza e riesce spesso ad allungare le squadre e a creare qualche grattacapo ai padroni di casa. Discorso diverso nella ripresa, con i blues di Busto che riescono a passare in vantaggio grazie al colpo di testa di Cavaleri, bravo a prendere posizione e a svettare nonostante le strette marcatura della difesa avversaria. Non passa molto, e l’attaccante bustocco concede il bis sfruttando un buon lancio lungo, e mette al sicuro il risultato.

“Devo fare i miei complimenti ai ragazzi. Sono molto contento di tutto l’organico, in particolare oggi va fatta una menzione speciale a Cavaleri, che l’ho spostato a centrocampo e continua a fare prestazioni di grande livello” commenta soddisfatto mister Cau.

Antoniana-Brebbia: 0-2

Giornata amara per l’Antoniana di Cristian Pavone, che incassa la prima sconfitta dal cambio di panchina dell’undicesima giornata. I giallorossi si dimostrano incredibilmente spreconi in questo turno di campionato e vengono punti da un buon Brebbia con un gol per tempo su due errori difensivi fotocopia. I bustocchi non riescono a cambiare le carte in tavola neanche dagli undici metri con A. Ranieri, che colpisce il palo. Successivamente l’attaccante bustocco dà un’ulteriore riconferma della sua giornata sfortunata e centra anche la traversa.

“La palla non voleva entrare, i ragazzi ce l’hanno messa tutta, ma è mancato il guizzo finale. Arriveranno gionate migliori, restiamo fiduciosi per il futuro” dichiara il direttore generale Giuseppe Abenate.

Folgore Legnano-San Marco: 3-1

Niente da fare per la San Marco di Paolo Marchiorato, che paga le tante, troppe assenze (soprattutto per quanto riguarda il reparto difensivo) e cede sul campo della Folgore Legnano. Partono meglio i bustocchi, che insaccano l’1 a 0 con Gallo, ma verso il finire del primo tempo arriva la risposta dei legnanesi, che sfruttano al meglio un corner. Nella ripresa cresce la Folgore, che prima trova il vantaggio su azione, e po i mette al sicuro il punteggio trasformando un calcio di rigore.

“Non posso rimproverare niente ai ragazzi, oggi abbiamo pagato le troppe assenze. Adesso guardiamo avanti, per noi il derby di settimana prossima con l’Antoniana sarà di fondamentale importanza” confessa mister Marchiorato.

Seconda Categoria

Bienate Magnago Calcio-Beata Giuliana: 1-0

Resta solo un po’ di rammarico per il Beata Giuliana di Alfredo Rossetti, che dopo novanta minuti di lotta serrata cede per 1 a 0 sul campo della capolista Bienate Magnago. In una partita tesa e combattuta fino alla fine, per i bustocchi restano i rimpianti per la conclusione nel neo-acquisto Baccano (ex Rescaldinese), che viene respinta sulla linea di porta. Nel secondo tempo arriva l’episodio che decide la partita, con i padroni di casa che riescono a risolvere una mischia in area di rigore sugli sviluppi di un calcio d’angolo e a spingere così il pallone in rete.

“Ottima prestazione dei ragazzi, abbiamo lottato fino alla fine e penso che avremmo meritato il pari. Resta un po’di rammarico, ma andiamo avanti a testa alta” sottolinea mister Rossetti

Crennese Gallaratese-Borsanese: 3-2

Altro k.o. per la Borsanese di Davide Tomanin, che però esce dal difficile campo della Crennese Gallaratese a testa alta. Primo tempo scoppiettante, con i padroni di casa che aprono le marcature dopo solo 5’. La compagine di Borsano risponde prontamente con il pallonetto di De Michele, al quale segue il nuovo vantaggio della Crennese, che trasforma il penalty concesso dal direttore di gara. Poco prima di rientrare negli spogliatoi la Borsanese rimette nuovamente in parità il punteggio dagli sviluppi di un calcio d’angolo, con la sponda di Bottini per Della Bella, che non sbaglia. Nella ripresa i padroni di casa trovano per la terza volta il vantaggio, ma il momento cruciale della partita arriva quasi a tempo scaduto, quando l’arbitro fischia un calcio di rigore a favore dei bustocchi, ma la conclusione di De Michele si stampa sull’incrocio dei pali e la Borsanese esce dal campo a mani vuote.

“I ragazzi si sono comportati bene, abbiamo affrontato la partita con la mentalità giusta. Dobbiamo riuscire ad avere sempre questo tipo di atteggiamento, soprattutto quando incontriamo squadre vicine a noi in classifica” commenta mister Tomanin

Terza Categoria

Legnarello-Ardor: 2-2

Si ferma sul pari l’Ardor di Matteo Gastaldello. Passa per primo il Legnarello. I bustocchi che soffrono, ma riescono a rispondere con il bel tiro da fuori di Franzini che chiude il primo tempo in parità. Nella seconda frazione di gara mister Gastaldello cambia modulo ed i bustocchi diventano da subito più pericolosi. L’ingresso in campo di Rappa dà subito una scossa alla partita: azione personale dell’attaccante bustocco, che con un bel cross riesce a pescare Mouchammir nel cuore dell’area di rigore avversaria. Deviazione vincente e vantaggio azzurrino. Poco dopo, però, arriva la beffa, con i padroni di casa che riportano in equilibrio il punteggio che rimarrà fermo sul 2 a 2 fino a triplice fischio.

“Abbiamo fatto una partita in crescendo. Riconfermo che siamo un bel gruppo, abbiamo reagito insieme e siamo compatti” sottolinea mister Gastaldello.

San Filippo-Giosport: 4-2

Torna ad esultare il San Filippo di Diego De Bernardi, che si rimette così in carreggiata dopo una parentesi di quattro sconfitte consecutive. I bustocchi, dopo una serie di occasioni mal capitalizzate, sbloccano la partita sul finire del primo tempo, portandosi in vantaggio dagli undici metri con un calcio di rigore procurato e trasformato da G. Terranova. Nella ripresa, dopo un solo giro d’orologio, arriva il raddoppio flash di Montagner. Gli ospiti accorciano dal dischetto, con il secondo penalty della giornata. Ma il San Filippo è bravo a ristabilire subito le gerarchie con il colpo di testa vincente di Fratangelo, al quale segue anche la bella rete con la girata di Riboli, accompagnata dalla toccante dedica alla madre recentemente scomparsa e dall’abbraccio di tutti i compagni di squadra. Con i tre punti ormai al sicuro, arriva la sbavatura dei bustocchi nel finale, che vengono puniti da un pallonetto che rende meno pesante il passivo per gli ospiti.

“Abbiamo conquistato una vittoria che cercavamo da tempo, siamo riusciti a passare un periodo duro dove non abbiamo mai mollato. L’impegno ed il duro lavoro pagano sempre” dichiara mister De Bernardi.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA