Anticipi e recuperi di Pasqua
Il Busto 81 non molla. K.o. Beata e Borsanese

Il Busto 81 vince in anticipo e tiene in vita le ultimissime speranze playoff. Beata e Borsanese entrambe sconfitte nei recuperi del diciannovesimo turno

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il Busto 81 batte 3 a 1 l’Accademia Pavese nell’anticipo della ventinovesima giornata di campionato. Le bustocche di Seconda Categoria sono uscite entrambe sconfitte dai recuperi del diciannovesimo turno (del 3 febbraio), sospeso in toto dalla Lnd a causa della neve.

Eccellenza

Busto 81-Accademia Pavese: 3-1

Fa quello che doveva fare il Busto 81 di Stefano Civeriati, che si libera dell’Accademia Pavese con un secco 3 a 1. I tre punti mantengono in vita le ultimissime speranze di playoff dei bustocchi almeno fino a Pasquetta, quando lo scontro fra la capolista Castellanzese e il Verbano (diretto contendente dei Tori ai playoff) esprimerà il verdetto finale. Mister Civeriati dà la giusta carica ai suoi, che partono a mille e passano in vantaggio appena 4 minuti dopo il fischio d’inizio con l’imbucata di Berberi, che scatta sul filo del fuorigioco e fredda il portiere con uno scavetto in bello stile. Una manciata di minuti dopo, sempre il solito Berberi libera Palumbo che firma il 2 a 0 con un diagonale preciso. Il primo tempo si chiude con i nerazzurri che sfiorano più volte il 3 a 0, mentre il secondo si apre con la fiammata dell’Accademia Pavese, che fotocopia il gol dell’1 a 0 di Berberi e dimezza le distanze. Gli ospiti nel finale si proiettano in avanti alla ricerca del pari, ma la difesa pavese, posizionata altissima, viene punita dalla ripartenza bruciante di Vago che si invola verso la porta avversaria seguito da Berberi; il primo scarica per il secondo che, a porta sguarnita, appoggia comodamente in rete il pallone del 3 a 1 finale.

“Siamo entrati in campo con la giusta carica e abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Adesso ci tocca aspettare e sperare in qualche buona notizia dagli altri campi” commenta il team manager Giorgio Tomasini.

Seconda Categoria

Beata Giuliana-Pro Juventute: 1-2

Il Beata Giuliana di Alfredo Rossetti cede il passo a una Pro Juventute agguerritissima per i playoff. Match combattuto ed equilibrato, deciso da un guizzo degli ospiti a metà primo tempo e da una pennellata su una punizione nata da un errore bustocco in fase di disimpegno, con il difensore rossoblù costretto poi a commettere fallo al limite dell’area. La risposta del Beata, dopo diverse occasioni sprecate, arriva solo in zona Cesarini con lo stacco di testa di Bacchiega su corner, ma ormai i tre punti sono per la Pro Juventute.

“La prestazione tutto sommato è stata positiva, ma abbiamo pagato a caro prezzo i nostri errori” ammette mister Rossetti.

Gorla Minore-Borsanese: 5-1

Niente da fare per la Borsanese di Davide Tomanin, che finisce k.o. sul difficile campo del Gorla Minore. I gorlesi partono forte ma i bustocchi tengono botta per tutto il primo tempo, che si chiude sul 2 a 1 in favore dei padroni di casa. La ripresa, però, pende tutta a favore dei gialloblù, che insaccano altri tre gol e fermano il risultato sul definitivo 5 a 1.

Copyright @2019