Altri rinvii: tre bustocche ai box
Il Busto 81 non sbaglia. Pari Beata e Borsanese

Il Busto 81 centra il nono successo stagionale; pareggio Beata e Borsanese; sconfitte Antoniana e Ardor. Il valzer dei rinvii - sempre a causa dell'impraticabilità dei campi - questa volta ha coinvolto Cas, San Marco e San Filippo

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Maltempo protagonista anche nella tredicesima giornata dei campionati dilettantistici compresi fra l’Eccellenza e la Seconda Categoria; undicesimo turno per la Terza Categoria. Il Busto 81 centra il nono successo stagionale; pareggio Beata e Borsanese; sconfitte Antoniana e Ardor. Il valzer dei rinvii – sempre a causa dell’impraticabilità dei campi – questa volta ha coinvolto Cas (in foto, il terreno di gioco allagato del “Don Griffanti”), San Marco e San Filippo.

Eccellenza

Mariano Calcio-Busto 81: 1-3

Non sbaglia il Busto 81 di Paolo Crucitti, che si libera del Mariano Calcio per 3 a 1 e centra la nona vittoria stagionale. Primo tempo di studio fra le due squadre, con i bustocchi che prendono le misure del campo e passano poi in vantaggio a ridosso dell’intervallo con il rigore procurato da Silla e trasformato da Torraca. Nella ripresa i Tori di mister Crucitti prendono in mano il pallino del gioco e non lasciano scampo al Mariano. Mauro firma il raddoppio con un tuffo di testa dopo il cross di Panzetta. Una manciata di minuti più tardi Torraca, sempre lui, chiude i conti con la rete del 3 a 0 su invito di Milani. Nel recupero arriva il gol della bandiera dei padroni di casa con la girata di Diaferio in area di rigore.

“Nonostante un sintetico molto pesante, con il pallone che faticava a scorrere e che ogni tanto si bloccava improvvisamente, siamo riusciti a fare un buon gioco e a portare a casa ancora una volta il risultato. Stiamo facendo bene, la partita più importante resta sempre la prossima” commenta Danilo Vago, direttore tecnico del Busto 81.

Promozione

Cas-Fagnano: RINVIATA

Prima Categoria

San Marco-Accademia BMV: RINVIATA

Solbiatese 1911-Antoniana: 4-1

L’Antoniana di Cristian Pavone si deve arrendere alla corazzata Solbiatese, capolista imbattuta che ha già dimostrato di non aver rivali in Prima Categoria. I bustocchi reggono per buona parte del primo tempo, ma passano poi in svantaggio poco prima dell’intervallo con due reti nerazzurre firmate Chiaia; la prima con un colpo di testa e la seconda dopo una serie di rimpalli in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nella ripresa Mezzottero sigla il terzo gol della Solbiatese, seguito poi a ruota dal 4 a 0 targato Rota. L’Antoniana riesce a trovare la reazione d’orgoglio nel finale con il rigore procurato e trasformato da Morelli che vale il gol della bandiera giallorossa: 4 a 1 al triplice fischio.

“Abbiamo incontrato una squadra che è una spanna sopra a tutti. Nonostante il risultato, oggi mi è piaciuta la voglia di lottare e la grinta dei ragazzi. Se lottiamo così contro squadre più alla nostra portata, potremo dire la nostra in ottica salvezza” evidenzia mister Pavone

Seconda Categoria

Buscate-Beata Giuliana: 1-1

Altro pareggio per il Beata Giuliana di Alberto Casola. Su un terreno di gioco in pessime condizioni è il Buscate a creare più occasioni, fra cui due legni colpiti nel primo tempo, e a passare in vantaggio nella ripresa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I bustocchi, però, non mollano mai; e riescono a riacciuffare il pari in extremis con la punizione di La Vecchia a tempo ormai scaduto.

“In tutta onestà devo riconoscere che i nostri avversari hanno fatto di più, noi siamo riusciti a limitare i danni e a strappare il pari. Il campo piccolo e fangoso ci ha messo molto in difficoltà” ammette mister Casola.

Nerviano-Borsanese: 0-0

Pari e patta fra Nerviano e Borsanese. Condizionato da un terreno di gioco fangoso e ridotto ai limiti della praticabilità, il match, terminato senza particolari emozioni, è stato caratterizzato da un gioco maschio e ruvido. L’unico brivido è arrivato con il gol annullato al Nerviano per un fallo sul portiere Guerini, travolto quando aveva ormai già bloccato con le mani il pallone.

“È stata una partita brutta e maschia, lottata nel fango a centrocampo. A parte l’episodio del gol annullato, i due portieri non sono stati mai stati impegnati oggi. La nota positiva è che per la prima volta non prendiamo gol, ci portiamo a casa questo punto che smuove un po’ la classifica” commenta mister Tomanin.

Terza Categoria

Vergherese-Ardor: 5-2

Passo falso dell’Ardor di Matteo Gastaldello, che cade in casa della Vergherese con il risultato di 5 a 2. Partono meglio i bustocchi, che riescono a passare in vantaggio grazie ai fratelli Mouchammir: cross di Omar per Soufiane che mette il pallone alle spalle del portiere locale. I biancoverdi di Verghera rispondono poco prima dell’intervallo con un cross rasoterra insaccato poi da Bentouja. Nella ripresa i padroni di casa prendono il largo con le reti di Iemma, Mategazza (su rigore) e Perseghin; i bustocchi provano ad accorciare con il piattone sul secondo palo di S. Mouchammir, doppietta personale, ma la Vergherese chiude i conti con il gol di Ponti, in contropiede, pochi istanti prima del triplice fischio.

Non mi posso lamentare sull’intensità e la voglia che hanno messo in campo oggi i ragazzi. Abbiamo avuto una giornata storta, dobbiamo ripartire. Lo scontro diretto di giovedì col Torino Club era già fondamentale di per sé, ma dopo il risultato di oggi lo sarà ancor di più” sottolinea mister Gastaldello.

San Filippo-Jeraghese: RINVIATA

Copyright @2019