BORSANESE RIMONTATA, BEATA E ARDOR K.O.
Il derby è del Cas, Antoniana con onore. Beffa San Marco

Con il Busto 81 a riposo in Eccellenza, in Prima Categoria il Cas vince il derby (1-0 sul campo dell'Antoniana), mentre la San Marco debutta con un ko (1-2 con la Vanzaghellese); in Seconda pari con rammarico per la Borsanese (3-3 a Crenna) e sconfitta amara per il Beata (3-2 a Cerro)

GIOGARA

Riccardo Torresan

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Buona la prima soltanto per il Cas, vittorioso nel derby con l’Antoniana. Questi i risultati dai campi che hanno visto impegnate le formazioni bustocche nella prima giornata dei campionati dilettantistici.

Eccellenza

Riposa il Busto 81 di Danilo Tricarico, dopo le modifiche ai calendari. Continua la preparazione dei biancorossi (impegnati mercoledì – ore 20.30 ad Olgiate – in Coppa contro il NibionnOggiono) in vista della sfida di domenica prossima in campionato con la Castellanzese di Emiliano Palazzi, che rimedia una sconfitta all’esordio (2-1 con gol neroverde di Milazzo) in trasferta contro l’Ardor Lazzate. Strappa un pareggio a reti inviolate in quel di Vigevano il Legnano, grande favorita della vigilia.

Prima categoria

Antoniana–Cas: 0-1

Si gioca sotto la pioggia il big-match (derby) di giornata. In via Ca’ Bianca va in scena la rivincita del 6-1 di Coppa Lombardia, con gli uomini di mister Cau che provano – senza grande successo – a costruire gioco nel primo tempo. Solo un’occasione per Azzimonti, che però si stampa sulla traversa. Nella seconda frazione è ancora una partita disordinata, ma al 15′ il capitano biancoblù Iorfida approfitta di un calcio d’angolo per piazzare l’incornata decisiva (foto GioGara in apertura). I giallorossi nel frattempo restano in 9 per due espulsioni (Bertoloti e Ana Petre), riuscendo comunque a creare pericoli per ben due volte con Ferrario.

La squadra non mi è piaciuta troppo – commenta il tecnico sinaghino – dobbiamo costruire di più. Abbiamo sofferto l’assenza degli squalificati Cavaleri, Negri e Dugliani, ci è mancato il loro riferimento davanti“.

Resta positivo il mister dell’Antoniana, Davide Airoldi: “Dallo scorso 6-1 siamo migliorati. Credo che meritassimo il pareggio: siamo stati sfortunati. Anche in 9 abbiamo avuto una bella reazione“.

San Marco–Vanzaghellese: 1-2

Partono male i leoni alati di mister Rasini, con poca qualità ed un gol di svantaggio (Foglia) al termine della prima frazione. Nel secondo l’azione dei biancoazzurri migliora: l’1-1 porta la firma di Caristina a segno al 10′. Ci pensa però una trattenuta in area di rigore a provocare un tiro dagli 11 metri in favore della Vanzaghellese, che realizza con Gandolfo e chiude la partita.

Nel secondo tempo ho sperato nei 3 punti, ci siamo andati vicini. Lavoreremo con più grinta per i prossimi appuntamenti“, le parole dell’allenatore dei bustocchi.

Seconda categoria

Virtus Cantalupo–Beata Giuliana: 3-2

L’esordio non sorride alla squadra di Alfredo Rossetti, che va sotto 2-0 nei primi 45 minuti. Nel secondo tempo un’espulsione non impedisce a Ciuciu di realizzare il rigore del 2-1, poi i rossoblù agguantano il pareggio con Alessi al 42′. Il primo punto del campionato sembra cosa fatta, ma nell’ultimo giro d’orologio arriva la tegola del terzo gol per la Virtus.

Amareggiato il mister, secondo cui “il pareggio era alla portata, anche se siamo stati troppo titubanti. Resta comunque una bella prova d’orgoglio per rimontare il doppio svantaggio“.

Crennese–Borsanese: 3-3

La trasferta dei biancoazzurri inizia col piede giusto, visto che il primo tempo si conclude sul parziale di 3-1. Segna per prima la Crennese, che poi viene aggredita e si ritira nella propria metà campo. Una doppietta di De Simone (15′ su punizione e 30′) e l’insaccata di Pogliana al 40′ mandano i bustocchi negli spogliatoi con una certa sicurezza. Nel secondo tempo però il calo fisico si fa sentire, e la Crennese fa giusto in tempo a segnare due gol prima del fischio finale.

Peccato, i 3 punti erano molto vicini“, commenta il secondo allenatore Massimo Banfi. “Purtroppo non tutti avevano i 90 minuti nelle gambe, ma abbiamo imbastito una bella partita finché il fisico ce lo ha permesso“.

Terza categoria

Cistellum-Ardor: 1-0

Amaro l’esordio degli ardorini di mister Colombo, che nel posticipo serale della prima giornata (il match si è giocato alle ore 21 a Cislago) rimediano una sconfitta di misura sul prato del Cistellum, al termine di una partita equilibrata, decisa da un episodio.

Copyright @2017