L’attività dei vigili numeri alla mano
Il Report 2018 della Polizia Locale: “Più controlli e più sanzioni”

Bustocchi più indisciplinati alla guida. Aumentano le violazioni al Codice della Strada ma l’incremento è dovuto ai maggiori controlli e alle campagne per la sicurezza. Oltre 14 mila sanzioni accertate dagli ausiliari della sosta

Silvia Bellezza

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si intensificano i controlli ed aumentano le sanzioni: è il dato saliente che emerge dal report 2018, sull’opera svolta dalla Polizia Locale, presentato oggi (martedì 5 febbraio) dal Comandante Claudio Vegetti insieme all’assessore alla Sicurezza Massimo Rogora.

Quest’anno sono state accertate 36.759 violazioni al Codice della Strada contro le 33.533 dell’anno precedente, con un incremento del 9,5 per cento. “Il notevole aumento – spiega il Comandante Vegetti – è da attribuire innanzitutto al grande impegno profuso dal personale nel contrastare e reprimere tutte le condotte contrarie al Codice della Strada. Un ringraziamento va a tutto il Corpo del Comando, con le risorse a disposizione cerchiamo di essere più efficaci e di riuscire a garantire questi numeri”.

Preziosa l’attività svolta dai 4 ausiliari della sosta che hanno accertato ben 14.811 sanzioni (recuperando circa 60mila euro di mancato introito dei parcheggi con parcometro).

Sono 22mila, in totale, i punti decurtati dalle patenti. Molto intensa è stata l’attività di contrasto alle soste vietate che ha portato ad elevare oltre 24mila sanzioni e sono raddoppiate le infrazioni per superamento dei limiti di velocità (691 contro 302 del 2017), un occhio particolare alle infrazioni per uso del telefono cellulare (472) e omissione delle cinture di sicurezza (775). Tra le violazioni più ricorrenti al Codice della Strada, il transito abusivo  in ZTL (3.557), l’omessa revisione dei veicoli, accertata con l’ausilio di dispositivi elettronici (1.463) e la violazione della segnaletica stradale (1.708). Un’attenzione particolare, quest’anno, è stata riservata ai controlli dei mezzi pesanti, accertando ben 52 violazioni su 91 veicoli controllati.

Soddisfatto l’assessore Massimo Rogora: “Sono estremamente felice di leggere questi dati, i nostri agenti stanno lavorando molto bene. Con l’arrivo del vicecomandante sono cambiate in meglio molte cose e così si sopperisce anche alla mancanza di uomini. Sono aumentati i controlli e stiamo lavorando molto bene sulla sicurezza urbana, sia in centro che nelle periferie. Abbiamo ottenuto ottimi risultati grazie alle campagne di sicurezza che abbiamo avviato non per far cassa ma per far sapere alla gente che ci siamo – sottolinea l’assessore – in particolare, la battaglia contro l’utilizzo delle sostanze alcoliche ha portato ad aumentare a 2.500 i controlli con gli etilometri, mille in più dello scorso anno”.

Nel corso del 2018 sono stati emessi 11 Daspo e si è intensificata l’attività di contrasto agli episodi di degrado urbano. L’attività si è concentrata in particolare nei parchi pubblici, nelle stazioni ferroviarie e nelle grandi aree di parcheggio ed ha permesso di contestare 64 violazioni per accattonaggio molesto, 96 per prostituzione su strada e 22 sequestri di sostanze stupefacenti.

È aumentato il numero degli incidenti stradali (616 contro i 460 dell’anno prima), di cui 5 con esito mortale: “È un dato dolente ma la colpa non è da attribuire alla viabilità difficile, spesso i sinistri sono dovuti a distrazioni per l’uso del cellulare e dei social e alla mancata osservanza delle precedenze. Andremo ad intervenire sugli incroci più pericolosi – spiega Rogora – ad esempio in viale Diaz creando accessi pedonali più larghi”.

Il comandante Vegetti evidenzia: “Stiamo effettuando una mappatura del territorio per verificare i punti più a rischio e prevenire gli incidenti. Cerchiamo di ottenere fondi dalla Regione. Sulla sicurezza non ci tiriamo indietro”.

Fiore all’occhiello dell’attività svolta è l’educazione alla sicurezza stradale nelle scuole che ha coinvolto più di 7mila alunni. Per la Polizia Locale, sono in arrivo nuove risorse: è stato acquistato un etilometro di ultima generazione, un nuovo autovelox e 6 Bodycam.“È un grande Corpo, lavora tantissimo e fa miracoli – ha commentato il sindaco Emanuele Antonelli – riesce anche a trovare il tempo per un progetto meraviglioso come l’educazione stradale per i più piccoli”.

Durante la presentazione del Report, sono state consegnate le onorificenze per 25 anni di servizio nella Polizia Locale al Commissario Maria Cristina Fossati, al vicecommissario Giuseppe Vaccarino, ai sovrintendenti Deborah Palmiotto, Emanuela Bordegoni e Mauro Morandi. Menzione Speciale per aver prestato servizio per 29 anni al sovrintendente Claudio Fumagalli.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA