MARCO SCAZZOSI IN VISTA DELLE AMMINISTRATIVE DI MARNATE
Il sindaco vuole il bis. “Continuità dentro una formazione civica”

Scazzosi, incassato il mancato appoggio della Lega Nord di Marnate e Nizzolina, conferma la sua volontà a ricandidarsi per la poltrona più alta del palazzo civico e sottolinea come l’intenzione sia quella di proseguire con una formazione civica

Loretta Girola

Marnate

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non si scompone più di tanto l’attuale sindaco di Marnate, Marco Scazzosi, e incassa con filosofia il mancato appoggio della Lega Nord alle prossime elezioni amministrative del paese. Scazzosi, che conferma la sua volontà a ricandidarsi per la poltrona più alta del palazzo civico, sottolinea come l’intenzione sia quella di proseguire con una formazione civica.

Pur non commentando direttamente la scelta e le ragioni della Lega Nord di Marnate-Nizzolina, il sindaco spiega come, pur con qualche cambiamento, la sua esperienza sarà all’insegna della continuità: “Quando parlo di continuità – dichiara il Primo Cittadino di Marnate – intendo parlare di una linea di azione e di un complesso di idee che nascono dalle precedenti Amministrazioni, e che sono continuate, progredite, accresciute e integrate nella mia. La realizzazione di queste linee ed idee sarà il denominatore comune di tutti quanti, uomini e donne, che accetteranno di condividere con me questo progetto nel prossimo quinquennio, a prescindere da chi di loro sarà chiamato a formare la squadra degli assessori e dei consiglieri.

In altre parole vorrei formare una squadra che sia di supporto, di proposta e di stimolo nei confronti di tutti coloro, me compreso, che avranno il compito diretto di attuare il programma che presenteremo. Di nomi non ce ne sono ancora, anche perché inevitabilmente ci saranno dei cambiamenti; qualche collaboratore, infatti, ha deciso concludere la sua esperienza e il lavoro fatto in questi cinque anni è stato importante per far crescere e maturare altre figure, che hanno acquisito le capacità di gestire la pubblica amministrazione e che oggi si sentono solide e franche con la volontà di camminare da sole ed essere a loro volta formatori delle nuove persone che vorranno entrare nel gruppo.

Da tutto ciò – prosegue Scazzosi – si evince facilmente la mia volontà di ricandidarmi, subordinata ad alcune considerazioni. La prima è che vorrei si continuasse con l’attuale formazione civica, pur con il naturale ricambio di alcuni componenti, a volte necessario ed opportuno. Inoltre, vorrei che la nuova compagine civica, pur sostenuta dalle formazioni politiche a cui inevitabilmente ognuno di noi fa riferimento, abbia a mente ed a cuore l’amore per il paese e per la sua gente, l’interesse per la comunità marnatese e nizzolinese, l’una integrata e coesa nell’altra.

Amo, in proposito, ripetere un’espressione cara ad un mio predecessore, il Sindaco Chierichetti: «per amministrare il proprio paese, più della politica sono necessari il buon senso e la concretezza»”.

Copyright @2019