CASTELLANZA
Inaugurata la Casa di Alessandro

Si è svolta negli scorsi giorni l’inaugurazione della nuova comunità alloggio per disabili realizzata da Solidarietà Famigliare, situata nella casa parrocchiale di Castegnate che per molti anni ha ospitato Don Luigi Brazzelli

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si è svolta negli scorsi giorni l’inaugurazione della nuova comunità alloggio per disabili realizzata da Solidarietà Famigliare, situata nella casa parrocchiale di Castegnate che per molti anni ha ospitato Don Luigi Brazzelli. A ringraziare le tantissime persone presenti è stato il presidente di Solidarietà Famigliare, Giancarlo Borroni, che ha spiegato come si sia arrivati alla realizzazione di questa nuova comunità alloggio., ringraziando tutti coloro che hanno voluto essere parte del “sogno” dell’Associazione, contribuendo economicamente al progetto; Borroni si è principalmente rivolto a due coppie di coniugi, ricordando che è proprio il figlio di una di queste, deceduto appena dopo la nascita, l’Alessandro a cui deve il nome la struttura.

Un ulteriore sostegno economico, inoltre, è stato dato all’Associazione dalla Fondazione Comunitaria del Varesotto, tramite partecipazione ad un bando. Un grazie, infine, è andato anche a tutti i volontari di Solidarietà Famigliare che con il loro impegno hanno permesso di arrivare a questo traguardo.

Presente all’inaugurazione anche Maurizio Ampollini, Direttore di CESVOV e Presidente della Fondazione Comunitaria del Varesotto, che ha illustrato la situazione delle Associazioni nella nostra Provincia, e la quantità di fondi distribuito a sostegno delle stesse, dichiarando, al contempo, la sua soddisfazione nel partecipare all’inaugurazione di questa importante struttura che rappresenta un grande risultato per Castellanza e per il territorio. Anche il Parroco Don Gianni Giudici è intervenuto durante questo significativo momento, spiegando che da parte sua considera “profetica” la scelta di destinare una parte della casa parrocchiale, che per molti anni ha ospitato Don Luigi Brazzelli, ad un servizio alla comunità.

Prima dell’ufficiale taglio del nastro, che preceduto la visita a “La Casa di Alessandro”, il Sindaco Mirella Cerini ha riassunto la storia di Solidarietà Famigliare, sottolineando come si tratti di una preziosissima risorsa per il territorio che da ben trentasette anni si occupa di dare risposta ai bisogni delle famiglie dei disabili.

Copyright @2018