Inasprito il provvedimento restrittivo
Incendia il box del vicino, 25enne dai domiciliari al carcere

Al giovane è stato inasprito il provvedimento restrittivo (il carcere anziché la prosecuzione dei domiciliari) dopo una breve attività di indagine svolta dai carabinieri di Fagnano. Indagine che ha permesso di raccogliere univoci e gravi elementi di responsabilità nei confronti del 25enne per un incendio al box ed alla cantina di un vicino di casa

CAIRATE

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

I militari della stazione carabinieri di Fagnano hanno arrestato un 25enne, residente a Cairate, già agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio (alcuni furti commessi in esercizi commerciali). Al giovane è stato inasprito il provvedimento restrittivo (il carcere anziché la prosecuzione dei domiciliari) dopo una breve attività di indagine che ha permesso di raccogliere univoci e gravi elementi di responsabilità per un incendio al box ed alla cantina di un vicino di casa.

La vicenda si inserisce in un più ampio contesto di dissidi tra condomini in cui il venticinquenne sarebbe anche responsabile di comportamenti di disturbo nei confronti di diversi nuclei familiari, in alcuni casi sfociati in minacce e percosse, rispetto ai quali sono in corso ulteriori accertamenti per verificare l’esatta dinamica. Nel frattempo, il soggetto arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato condotto in carcere a Busto.

Copyright @2018