Hanno operato sul posto dieci automezzi e trenta Vigili del Fuoco
Incendio all’ex Cotonificio Tobler di Solbiate / Le foto. Distrutti 3.500 mq di capannoni

Si è sviluppato da un sottotetto l’incendio che ha interessato l’area dell’ex Cotonificio Tobler di Solbiate. Un’alta colonna di fumo nero visibile fin dai paesi vicini. Le fiamme hanno distrutto un deposito con veicoli, attrezzature e materiale vario. Nessuno è rimasto ferito o intossicato

Foto Marino Bianchi

Alessio Murace

Solbiate Olona

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Si è sviluppato da un sottotetto l’incendio nell’area dell’ex Cotonificio Tobler di Solbiate Olona. Incendio che ha generato un’alta colonna di fumo nero visibile fin dai paesi vicini. Le fiamme, scoppiate nella tarda mattinata di martedì 20 febbraio, hanno interessato 3.500 mq di capannoni e mobilitato immediatamente Vigili del Fuoco, Carabinieri e ambulanze dell’Areu.

L’impianto industriale, chiuso negli anni Sessanta, è ora frazionato in più attività, per la maggior parte con funzione di deposito. Le fiamme sono partite dal sottotetto di un capannone nella parte Sud-Est, verso Gorla Maggiore. Diverse squadre dei Vigili del Fuoco di Busto, Legnano e Varese sono state impegnate nello spegnimento dell’incendio. In tutto, dieci automezzi e trenta pompieri hanno lavorato e operato nel fondovalle di Solbiate fino al tardo pomeriggio. Le fiamme hanno distrutto diversi lotti contenenti veicoli, attrezzature e materiale vario.

Per tutta la durata delle operazioni di spegnimento, e in particolare nelle fasi iniziali e più critiche dell’incendio, le strade limitrofe all’area dell’ex Cotonificio sono state chiuse al traffico. A regolare la circolazione è intervenuta la Polizia Locale di Solbiate e Gorla Maggiore, con l’ausilio dei volontari della Protezione Civile. Al momento, non si conoscono le cause che hanno determinato l’incendio nel deposito. Nessuno, comunque, è rimasto ferito o intossicato. Solo una donna di 70 anni ha richiesto l’intervento dei sanitari, salvo poi non necessitare di un ricovero in ospedale.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA