LA DONNA DORMIVA E NON SI ERA ACCORTA DI NULLA
Incendio in via Alfieri, poliziotti salvano un’anziana

Nessun problema per la novantenne, mentre il capopattuglia della volante è stato trattenuto in ospedale prima di essere dimesso con una prognosi di sette giorni

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

I primi ad arrivare questa mattina in via Alfieri, dove poco dopo le 7 è divampato un incendio sul tetto di una palazzina, sono stati i due componenti della volante del Commissariato della Polizia di Stato, che hanno compreso subito che il fumo si stava propagando negli appartamenti sottostanti.
Mentre sul posto convergevano gli equipaggi dei Vigili del Fuoco, gli agenti hanno verificato che i residenti erano usciti dal condominio ad eccezione di una anziana donna, una novantenne che vive da sola in un appartamento al terzo piano.

Poiché la porta era chiusa e nessuno all’interno rispondeva, hanno abbattuto l’uscio e sono entrati trovando la donna addormentata a letto, ignara di quanto stava accadendo benché il fumo iniziasse ad invadere le stanze. A quel punto, essendo necessario agire con prontezza per portare in salvo la novantenne, l’hanno presa in braccio e, scese le scale, l’hanno condotta in strada dove è stata soccorsa da un’autombulanza.

La signora non ha riportato alcuna conseguenza mentre il capopattuglia della volante è dovuto ricorrere alle cure dei medici in ospedale, che l’hanno trattenuto per l’intera mattina e infine dimesso con una prognosi di sette giorni dovuta al fumo inalato.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA