PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE
“Io conosco, Io scelgo”

Proseguirà, venerdì 12 ottobre, il ciclo di incontri che fanno parte del progetto di orientamento “Io conosco, Io scelgo”, iniziato la scorsa settimana con la serata che ha avuto per tema centrale l’istruzione superiore

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Proseguirà, venerdì 12 ottobre, il ciclo di incontri che fanno parte del progetto di orientamento “Io conosco, Io scelgo”, iniziato la scorsa settimana con la serata che ha avuto per tema centrale l’istruzione superiore. “La conferenza di venerdì sera alle 21, presso la sala Conferenze della biblioteca, si intitolerà “Il lavoro dei nostri figli” – spiega la consigliera delegata Rosangela Olgiati – e sarà condotta da Umberto Rega, Responsabile dell’Area Formazione di Confartigianato, sede di Busto Arsizio, che presenterà alcune tematiche relative al mondo del lavoro con particolare attenzione al tessuto produttivo della Provincia di Varese.

Si tratta di un incontro complementare a quello di venerdì scorso, in cui la responsabile del Servizio InFormaLavoro del Comune di Castellanza, Elisabetta Sartori, ha illustrato, di fronte ad una platea numerosa ed attenta, le scuole superiori che i ragazzi possono frequentare dopo la terza media, spaziando dai licei agli istituti tecnici, per arrivare ai corsi di formazione professionale. L’incontro, poi, è continuato con alcune considerazioni relative alle aspettative e agli interessi dei ragazzi, fattori di cui i genitori devono tener conto per guidarli con sensibilità ad effettuare una scelta motivata e consapevole, che sarà la premessa ad un percorso scolastico di successo. L’attenzione da parte dei genitori presenti dimostra quanto sia sentito l’interesse per le tematiche trattate.

Il progetto “Io conosco, io scelgo” prevede, inoltre, incontri tenuti dalla dottoressa Sartori con le classi II e III medie, e l’intervento di alcune figure professionali che, illustrando la propria attività lavorativa, presentano ai ragazzi la loro diretta esperienza.

Questo progetto è realizzato dall’Amministrazione, che collabora attivamente con la scuola nella convinzione che le energie spese per l’educazione siano sicuramente proficue, ed è rivolto, oltre che alla scuola statale “L. da Vinci”, anche alle scuole paritarie Maria Ausiliatrice, Montessori e San Giulio, con cui vengono concordati gli interventi, modulandoli sulle esigenze dei singoli istituti. L’ultima fase, infine, consiste nei questionari di gradimento, che hanno dato sempre risultati lusinghieri; questo progetto, infatti, si svolge da parecchi anni, e riscuote regolarmente il favore di alunni, insegnanti e genitori proprio perché risponde alla precisa esigenza di conoscere sé stessi e l’offerta scolastica del territorio.

Questo permette ai ragazzi e alle famiglie di arrivare a scegliere la scuola superiore e, quindi, ad impostare il proprio futuro con serenità e consapevolezza, evitando il rischio di fallimenti e valorizzando le proprie attitudini e capacità”.

Copyright @2018