Domenica 10 dicembre (ore 21)
I Joyful Singers al teatro Sociale

JCI Varese, in collaborazione con Lions Club Busto Arsizio Host, offre alla cittadinanza un Concerto di Natale a sostegno del Progetto Galileo. Appuntamento domenica 10 dicembre alle 21 al Teatro Sociale di Busto Arsizio

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Domenica 10 dicembre, alle 21, nell’ambito delle iniziative del “Natale a Busto”, si rinnova l’evento prenatalizio organizzato dalla sezione provinciale di Varese di JCI (Junior Chamber International), associazione di cittadini attivi tra 18 e 40 anni, che, per il quarto anno consecutivo, invita sul palco del teatro Sociale il coro gospel Joyful Singers, accompagnato dai musicisti Marco Reni (pianoforte), Alessandro Giana (chitarra elettrica), Alessandro Martorana (basso elettrico) e Massimiliano Varotto (batteria), diretti dal Maestro Davide Bontempo.

“Negli anni precedenti abbiamo sostenuto la campagna internazionale Nothing But Nets (contro la malaria in Africa) e la campagna Operation Hope per andare in contro alle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia – spiega il Presidente di JCI Varese e direttore del coro Davide Bontempo. – Quest’anno abbiamo voluto dedicare l’evento a un progetto del nostro territorio, nella speranza che altri giovani volontari vogliano contattarci e unirsi a noi per creare cambiamenti positivi a livello locale. Abbiamo dunque scelto il Progetto Galileo, ideato e portato avanti dal Lions Club Busto Arsizio Host dal 2015, al fine di andare incontro ai ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento”.

Il Progetto Galileo nasce nel 2015 con la donazione all’Istituto Comprensivo di 15 notebook, utilizzabili sia a scuola che a domicilio, e di 1.500 euro per l’acquisto del software didattico specifico. Prosegue poi con la realizzazione di incontri di formazione per genitori e di un laboratorio sperimentale, in collaborazione con l’Istituto Tommaseo e l’Associazione Italiana Dislessia, finalizzato a sviluppare le metodiche di apprendimento utili per raggiungere una maggiore autonomia nello studio.

L’appuntamento, a ingresso libero, è possibile grazie al patrocinio del Comune di Busto Arsizio, la collaborazione dell’Associazione Culturale Musikademia e la Fondazione Comunitaria del Varesotto, oltre al prezioso sostegno di alcune realtà imprenditoriali del territorio: Generali Assicurazioni, Renault Paglini, Vector spa, Remax, Diametal, Ottica Cremona, Tethasolutions, Esserre Sport Revolution, Zurich Broggini Assicurazioni, La Nuova Cavazzana, Arigas Busto Arsizio, Poliambulatorio Medico e Odontoiatrico Dr. Cristina Mirelli, Acof Olga Fiorini, Caffetiamo, Industria Ambrosiana Filati Spa, E.A.R. Atelier di Eventi.

Copyright @2017