SETTORE GIOVANILE PRO PATRIA
Juniores addio finali, passa il Pontisola

Nella prestigiosa cornice dello Speroni, i tigrottini di Scandroglio vengono superati dal Pontisola (1-2). Addio al sogno di approdare alle finali nazionali Juniores

Emanuele Reguzzoni

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

C’è una Pro Patria – la prima squadra di Javorcic – che sorride per la qualificazione alla Final Four Scudetto di serie D grazie allo 0-0 in quel di Gozzano ; e c’è una Pro Patria – la Juniores di Scandroglio – che piange per la fine di un sogno dopo la sconfitta 1-2 allo stadio “Speroni” per mano del Pontisola-

Il film della partita
Con i tigrotti obbligati a vincere in virtù della vittoria a tavolino 3-0 del Pontisola sul Gozzano (i piemontesi – pur impattando sull’1-1 nella Bergamasca – avevano però effettuato un cambio in più), la Pro Patria – priva dell’infortunato bomber Banfi (assenza che peserà sensibilmente nell’economia del match) rispetto alla vittoriosa gara d’esordio in quel di Gozzano si presenta in campo con Di Costanzo al posto di Apollonia e con Scaratti sulla destra al posto di De Rosa, schierato nell’occasione al centro dell’attacco biancoblù. Partita (da matita rossa le distinte compilate a mano, non all’altezza di una società professionistica come la Pro Patria) che si mette subito in salita per capitan Molinari e compagni: dopo sei minuti è infatti il numero nove Noris ad approfittare di un errore difensivo e a trafiggere Riccardi con un eurogol (conclusione da quaranta metri). I tigrotti, che per accedere al turno successivo avrebbero dovuto guadagnare i tre punti, accusano il colpo e rischiano addirittura di subire il raddoppio ospite con Sow, incapace nell’occasione di sfruttare una leggerezza della difesa di casa.
Si va così all’intervallo con il portiere ospite Falciglia mai impegnato seriamente ed i tigrotti – nonostante qualche buona trama di gioco – ben controllati dagli avversari. Nella seconda frazione, i ragazzi di Andrea Scandroglio si presentano più determinati ma solo in rare occasioni riescono a creare pericoli all’attenta difesa bergamasca. Per raggiungere il pareggio ci vuole quindi una prodezza di Colombo (il migliore dei suoi con Pellini), bravissimo a controllare un difficile pallone al limite dell’area e – dopo essersi accentrato – a trafiggere l’estremo difensore orobico al 65′.
A questo punto la Pro Patria torna a crederci ma, nonostante i tentativi, ad avere il sopravvento è il prudente schieramento ospite, con le energie che man mano che passano i minuti vengono a mancare ai bustocchi. Nel finale, con i biancoblù tutti protesi in avanti alla ricerca del gol qualificazione, arriva anche la beffa con Valois bravo a sfruttare una rapida ripartenza a tempo praticamente scaduto e a battere l’incolpevole Riccardi.

Termina così l’avventura dei tigrottini di Scandroglio che eguagliano il risultato dello scorso anno, quando arrivarono sempre a un passo dagli ottavi di finale (allora a qualificarsi fu il Savona che si aggiudicò il triangolare); ragazzi ai quali va comunque un grandissimo applauso per l’ottimo campionato disputato,  aldilà delle attese. E per la Pro Patria si è trattato anche dell’ultima partita nella categoria Juniores Nazionali: nella prossima stagione infatti – grazie alla riconquista della Serie C da parte della formazione di Ivan Javorcic – si tornerà a disputare il competitivo campionato Berretti.

IL TABELLINO
Pro Patria-Pontisola: 1-2 (0-1)
Marcatori: Noris (P) al 6’pt, Colombo (P) al 20’st, Valois (P) al 48’st
PRO PATRIA: Riccardi, Di Costanzo, Chiaromonte, Pellini, Molinari, Clerici, Scaratti, Davì, De Rosa, Galli, Colombo. A disposizione: Denna, Persiani, Garganico, Daloiso, Signorini, Apollonia, Martelli, Vidhi, Landonio. Allenatore: Andrea Scandroglio.
PONTISOLA: Falciglia, Mosca, Rota, Corti, Valois, Esposito, Cugini, Drago, Noris, Bergonzi, Sow. A disposizione: Maggioni, Zenoni, Villa, Corvino, Rota, Lambiase, Lampugnani, Todeschin, Gregis. Allenatore: Marzorati.

Copyright @2018