SETTORE GIOVANILE PRO PATRIA
Juniores ok, Allievi k.o. davanti allo zio Bergomi

Weekend contrastante sul fronte biancoblù: sorride la Juniores, masticano amaro Allievi (davanti a Beppe Bergomi) e Giovanissimi

Emanuele Reguzzoni

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Con la Pro Patria di Ivan Javorcic a scontare il proprio turno di riposo nel girone B di serie D, i riflettori nel weekend sono stati tutti per le squadre del settore giovanile biancoblù diretto da Beppe Scandroglio.

Dopo la vittoria all’esordio conquistata a Seregno, la formazione Juniores Nazionale di Andrea Scandroglio concede il bis nel primo match interno della stagione, giocato sul prato del Comunale di Marnate, contro la Pergolettese.

I cremaschi si rivelano da subito una squadra di buon livello mettendo in difficoltà i tigrotti nella prima frazione, conclusasi sul risultato ad occhiali, anche a causa del penalty non  sfruttato da Giacomo ColomboNella ripresa la pressione dei biancoblù aumenta e gli ospiti si devono inchinare di fronte alla terza rete in due incontri del centravanti Stefano Banfi (sempre su calcio di rigore). Prima del triplice fischio finale è l’attaccante ex Novara Luca De Rosa ad arrotondare il risultato per il definitivo 2-0. Grazie a questo successo i bustocchi si mantengono in vetta alla classifica insieme alla Folgore Caratese, corsara a Mantova; a due lunghezze segue il Como, fermato sull’1-1 a Morazzone dal Varese di Paolo Tresoldi.

Brutta sconfitta per gli Allievi Regionali – la seconda interna consecutiva e sempre per 3-0 – questa volta contro il Bresso. Sotto lo sguardo attento dello zio Beppe Bergomi – presente al Comunale di Fagnano Olona – i ragazzi di Luca Anania subiscono per tutta la partita la pressione degli avversari e solo raramente riescono ad impensierire i milanesi. Difesa biancoblù in costante difficoltà contro le veloci punte ospiti, centrocampo macchinoso e punte poco servite: ci sarà insomma parecchio da lavorare per l’ex portiere del Pescara ai tempi di Zdenek ZemanAl di là dello spessore e della maggior esperienza degli avversari (lo scorso anno arrivati secondi solo per differenza reti dietro la Caronnese e con l’undici attuale composto principalmente da 2001), sarà indispensabile una maggior cattiveria agonistica da parte dei tigrottini se non vorranno disputare un torneo anonimo. In classifica, Aldini davanti a tutti con nove punti, inseguito a due lunghezze da Varesina, Seguro e Caronnese. Pro Patria attardata con tre punti, poco sopra la zona “pericolosa”.

Non porta fortuna giocare al sabato alla formazione Giovanissimi Regionali.

I ragazzi di Claudio Calandrino escono, infatti, sconfitti dalla trasferta di Venegono Superiore contro l’arcigna Varesina, una delle big del campionato. Su un terreno dalle ridotte dimensioni, i biancoblù partono subito forte, dominando per buona parte della prima frazione e passando meritatamente in vantaggio grazie alla prima rete stagionale di Francesco Magli. Subito un po’ a sorpresa il pareggio degli avversari  (su un episodio peraltro molto contestato), i tigrotti calano alla distanza e devono incassare il raddoppio dei biancorossoblù di casa per il definitivo 2 -1. Una sconfitta  immeritata di cui fare comunque tesoro in un campionato pieno di insidie. In classifica – dopo tre giornate – Pro Patria a sei punti dietro all’Alcione – capolista a punteggio pieno – e alla coppia Aldini e Varesina a sette.

I RISULTATI DEI TIGROTTINI

Juniores Nazionale: Pro Patria-Pergolettese: 2-0 (Banfi, De Rosa)

Allievi Regionali: Pro Patria-Bresso: 0-3

Giovanissimi Regionali: Varesina-Pro Patria: 2-1 (Magli)

Copyright @2017