UFFICIALE
Kaja Grobelna è il nuovo opposto della Uyba

Kaja Grobelna, 23enne opposto di nascita polacca ma di passaporto belga, è il nuovo opposto della Unet E-Work Busto Arsizio al posto di Valentina Diouf

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

​A spron battuto! Secondo annuncio ufficiale in casa Unet E-Work Busto Arsizio dopo quello graditissimo di Giulia Leonardi: l’opposto per la stagione 2018/19 sarà Kaja Grobelna, 23enne belga, ma di origine polacca. Nel giorno che a Busto arriva la nazionale, quindi, la Uyba trova il perno dell’attacco.

Grobelna è una giocatrice potente, capace di attaccare da tutte le posizioni del campo e dotata di un servizio ficcante e produttivo. Nonostante la giovane età la belga può già vantare un ricco palmares con due scudetti nel suo paese natale (conditi da due coppe nazionali e da due supercoppe) e cui aggiunge una supercoppa di Polonia e una Argento con la nazionale all’European League.

L’ingaggio della polacca comporta, di fatto, l’addio a Valentina Diouf.

Le prima parole della nuova farfalla

“Sono davvero felice ed orgogliosa di essere una giocatrice di Busto Arsizio – dichiara Grobelna – un club che seguo con interesse già da alcuni anni. Anche da lontano si può capire che è una società molto seria, con un atteggiamento positivo. Alcune delle mie amiche colleghe che hanno giocato al Palayamamay, come Agata Witkowska, Freya Aelbrecht, Helene Rousseaux, mi hanno riferito solo cose eccezionali. Quando ho chiesto la loro opinione erano tutte molto entusiaste per me e mi hanno consigliato di andarci. Posso dire che il mio sogno si è avverato: giocare a Busto Arsizio e nel campionato italiano è qualcosa di davvero incredibile. Sono sicura che farò molti nuovi passi come giocatrice con coach Mencarelli e con le mie nuove compagne. Faremo di tutto per raggiungere i nostri obiettivi e arrivare il più lontano possibile: non vedo l’ora di iniziare a lavorare per tutto questo”.

La scheda

Kaja Grobelna è nata a Radom (Polonia) il 4 gennaio 1995, è alta 188 centimetri e gioca nel ruolo di opposto. Ha il passaporto belga e gioca proprio nella nazionale del Belgio. Dopo il percorso nelle giovanili del Kapellen e del Fixit, nel 2012 viene ingaggiata dalla più importante squadra del suo paese, l’Asterix Kieldrecht, dove resta per tre stagioni, vincendo i primi trofei e dove conquista la nazionale. Si trasferisce poi in Germania per un anno nello Stoccarda, prima di approdare in Polonia nel Budowlani Lodz. Adesso il grande salto in uno dei campionati più difficili d’Europa.

Copyright @2018