Bergamo vince il “Trofeo Morelli”
I Knights perdono, ma ben impressionano

Ultime due amichevoli del pre-campionato per i Knights, che perdono, ma mostrano costanti miglioramenti verso l’inizio di una stagione (domenica 7 a Treviglio il debutto) che, stando ai pronostici, dovrebbe essere tutta di rincorsa e sofferenza verso l’auspicata salvezza...

Enrico Salomi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ultime due amichevoli del pre-campionato per i Knights, che perdono, ma mostrano costanti miglioramenti verso l’inizio di una stagione (domenica 7 a Treviglio il debutto) che, stando ai pronostici, dovrebbe essere tutta di rincorsa e sofferenza verso l’auspicata salvezza. La sgambata di Varese, sotto le prestigiose volte del palazzetto “Lino Oldrini”, mette in mostra le buone individualità agli ordini di coach Giancarlo Sacco, sebbene alla distanza la differenza di categoria e le assenze tra i legnanesi (out Benetti, Bianchi e con Raffa fermo per un dolore muscolare alla coscia) emergano alla distanza. In particolar modo sono London e Bortolani (ma anche il giovane Berra) a “rubare la scena”: per l’americano saranno 18 punti (con 2/5 da 2 e 4/5 da 3), mentre il giovane playmaker ne “fatturerà” 17 (con 3/5 da 2 e 2/10 da 3). Il match inizia in maniera equilibrata (29-27 al 10’), poi i padroni di casa allungano con Iannuzzi, Cain ed Avramovic (50-36 all’intervallo). Al cambio di campo i varesini mollano gli ormeggi (81-58 al 30’), nonostante l’ottima resistenza ospite, ottenuta malgrado le rotazioni ridotte all’osso: il finale è tutto per i padroni di casa, che arrivano a toccare i 30 punti di margine (99-67 il finale). L’ultima tappa è il classico “Memorial Morelli” che si gioca contro Bergamo tra le mura amiche di Castellanza. La spuntano i bergamaschi per 78-76, però l’equilibrio tra le due formazioni ha caratterizzato i 40’ di gioco. Dopo il 67-61, con 6 punti consecutivi di Raffa (20 alla fine), gli ospiti accendono un contro-break per il 70-77 del 38’: nelle ultime azioni Serpilli e London (rispettivamente 14 e 22 punti) mettono due tiri pesanti per il 76-77 che riapre la partita, Teylor (mvp del match e 22 punti “fatturati”) fa 1/2 e, sull’ultimo possesso a 7” dalla fine, la tripla di London si infrange contro il ferro. E’ stato un buon test, che ha confermato la facilità dei Knights di andare a canestro, ma sono emersi ancora alcuni errori difensivi che hanno poi compromesso il risultato finale.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA