Campionati di pallacanestro
I Knights si preparano ai play-out, Borsano brutto k.o.

In quella che doveva essere la festa della Virtus Roma (vincendo i capitolini sarebbero stati promossi direttamente in serie A-1), i Knights non ci stanno a fare la figura dell'agnello sacrificale

Enrico Salomi

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

In quella che doveva essere la festa della Virtus Roma (vincendo i capitolini sarebbero stati promossi direttamente in serie A-1), i Knights non ci stanno a fare la figura dell’agnello sacrificale pre-pasquale e combattono dal primo all’ultimo minuto, seppur in una partita ininfluente dal punto di vista della classifica. Vittoria doveva essere per Roma e vittoria è stata, ma i legnanesi (in rotazioni ridottissime) vendono cara la pelle nell’ultima partita di stagione regolare. Adesso una settimana di pausa e poi incominceranno i play-out contro, probabilmente, il peggior cliente possibile e cioè quella Baltur Cento che schiera due stranieri importanti come il playmaker Taylor e l’ex Sassari James White (appuntamento al PalaBorsani lunedì 29 alle 20.30 e mercoledì 1 alle 18 per gara-uno e gara-due). Obiettivo numero uno sarà recuperare la salute e la forma psico-fisica per giocarsi le carte in vista della salvezza (chi passa il turno affronterà la vincente di PiacenzaCassino) negli scontri che non hanno un domani. Settimana prossima lo staff medico cercherà di riattivare Thomas (botta al polso), Lagan・ e Bozzetto (infiammazione al ginocchio per entrambi), che non sono stati schierati contro Roma. Con soli 6 uomini abili e arruolati, i ragazzi di coach Alberto Mazzetti tengono botta nel primo tempo grazie allo scatenato Raffa (30 punti, con 4/7 da 2, 2/7 da 3, 16/22 ai tiri liberi, 5 rimbalzi, 7 assist e 14 falli subiti) per il 22-20 del 10′ e il 42-42 dell’intervallo. Dopo l’intervallo i padroni di casa non mollano, ma, complici le rotazioni limitatissime, al primo strattone Roma piazza il break del 48-53 firmato da Sims, bene imitato da Alibegovic e Landi per il 56-66 del 30′. I Knights arrivano fino al -15 su due bombe di Alibegovic, Roma tira fuori dai frigoriferi lo champagne, ma l’orgoglio della Axpo riporta Legnano quasi a contatto (79-85 con 1’10” sul cronometro), fino a quando Sims suggella con la schiacciata la promozione in A-1 della Virtus.

AXPO LEGNANO – VIRTUS ROMA: 83-88 (22-20, 42-42, 56-66)
Axpo Legnano: Raffa 30, Bortolani 16, Serpilli 12, Ferri 11, Bianchi 9, Corti 5, Biraghi, Berra, Bozzetto, Coraini, Ballarin. Coach Mazzetti.
Virtus Roma: Sims 18, Alibegovic 16, Landi 14, Santiangeli 9, Moore 8, Sandri 7, Baldasso 6, Prandin 5, Chessa 5, Lucarelli. Coach Bucchi.

Promozione – Cso Borsano, brutto esordio ai play-out
Brutto esordio ai play-out per il Cso Borsano, che scivola all’ultimo tiro tra le mura amiche contro Senna Comasco (48-49 il risultato finale). “Ora la strada per la salvezza diventa difficile – commenta coach Titti Maini – ma noi non molliamo e ci prepariamo per andare a vincere in trasferta”. Il match di ritorno è previsto per venerdì 3 maggio a Senna Comasco, mentre, in caso di parità, l’eventuale gara-tre si disputerà ancora al PalAriosto di Busto Arsizio giovedì 9. A questo punto Borsano ha le spalle al muro e non può più sbagliare se non vuole retrocedere…

Copyright @2019