La buona novella di Natale
La caserma di via Bellini è del Comune

La caserma dei carabinieri di via Bellini, dopo un decennio di colpevole inerzia, è di proprietà del Comune. Entro marzo sarà consegnata all’Arma

Alessio Murace

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Babbo Natale è arrivato in anticipo in Comune a Busto, per la felicità del sindaco Emanuele Antonelli. La caserma dei carabinieri di via Bellini, che da più di un decennio attende di accogliere i militari della stazione cittadina, è finalmente di proprietà del Comune di Busto. A dare l’annuncio è stato lo stesso sindaco Antonelli alla platea di “studenti” dell’Università Cittadina, nel suo messaggio di auguri natalizi.

È il regalo di Natale alla città” ha detto il primo cittadino, che dal giorno del suo insediamento ha sempre annunciato che si sarebbe adoperato per la caserma di via Bellini e per “liberare” i carabinieri dagli spazi stretti della sede di piazza 25 Aprile.

Nella giornata di ieri, mercoledì 13 dicembre, il sindaco ha potuto portare in approvazione (subordinata al parere del collegio dei revisori dei conti che dovrebbe arrivare nella giornata odierna, ndr) il primo atto ufficiale per l’acquisizione della nuova caserma dei carabinieri.

L’accordo tra l’amministrazione comunale di Busto e la curatela fallimentare di Edilteco, la società costruttrice dell’immobile di via Bellini, è stato ratificato dal giudice fallimentare del Tribunale di Monza. In buona sostanza, prevede che il Comune acquisisca lo stabile destinato a caserma (seimila metri quadrati), mentre la Edilteco si tiene la palazzina degli alloggi (23 appartamenti che metterà in vendita). Inoltre, verranno condivise le spese dei lavori per separare le unità abitative dalla parte che verrà occupata dall’Arma dei carabinieri.

Se i revisori dei conti daranno parere positivo, la delibera di ratifica dell’accordo arriverà in consiglio comunale già martedì 19 dicembre, altrimenti comparirà nell’ordine del giorno del primo consiglio comunale di gennaio.

Di certo, dopo un decennio di colpevole inerzia, la strada appare tutta in discesa ed i carabinieri potrebbero trasferirsi in via Bellini ben prima della prossima primavera. Insomma, la buona novella di Natale è servita.

Copyright @2017