venerdì 11 maggio ore 21
La chitarra di Sean Shibe suona ai Molini Marzoli

Sean Shibe, indiscusso talento scozzese della chitarra classica, riempirà di musica i Molini Marzoli venerdì 11 maggio in occasione del 34esimo Festival chitarristico internazionale bustese

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Busto Arsizio. Sean Shibe, indiscusso talento scozzese della chitarra classica, riempirà di musica la Sala Tramogge dei Molini Marzoli Massari venerdì 11 maggio (ore 21) in occasione del 34esimo Festival chitarristico internazionale bustese. Evento realizzato come sempre con il contributo dell’Amministrazione comunale.

L’illustre ospite di quest’anno, Sean Shibe, è considerato uno dei migliori chitarristi della sua generazione, con un approccio alla chitarra classica tradizionale che evita ogni cliché e sfida tutti i preconcetti.

Nato a Edimburgo nel 1992, ha studiato al Royal Conservatoire of Scotland e, in Italia con Paolo Pegoraro. All’età di 20 anni fu il primo chitarrista ad essere selezionato per il programma BBC Radio 3 New Generation Artists, e l’unico chitarrista solista ad aver ricevuto una borsa di studio Borletti-Buitoni Trust. Nel 2017 l’uscita di Sean Shibe in album solista su Delphian Records è stata accolta con grande successo.

Si è esibito in luoghi di fama internazionale tra cui Aldeburgh Festival, Bath International Festival e Heidelberger-Frühling. È tornato alla Marlboro Summer Music Festival su invito di Mitsuko Uchida, ed è stato in tournée in Cina.

Con un acuto interesse nel commissionare nuovi lavori per lo strumento, Sean Shibe sta preparando nuovi pezzi di Michael Murray, mentre si esibirà come solista con lo Scottish Ensemble e registrerà John Adams Naive e Sentimental Music con la Royal Scottish National Orchestra.

Tra i suoi premi ricordiamo il primo premio Royal Over-Seas League e la medaglia d’oro (2011), Ivor Mairants Guitar Award (2009), l’approvazione Dewar Arts e D’Addarrio.

Anche quest’anno tutti i concerti del Festival saranno introdotti da giovanissimi allievi di chitarra delle scuole musicali del territorio, segno di un lavoro costante e ininterrotto con i giovani musicisti.

L’ingresso è libero e gratuito.

Copyright @2018