Ciclismo
La Fagnano Nuova si presenta nel nuovo look

Ciclismo giovanile ed anche amatoriale che da due anni a questa rappresenta un ritorno alle origini per la società fagnanese. Amatori che si sono presentati al Castello Visconteo nel nuovo look targato Assos

Ottavio Tognola

FAGNANO OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Mantenere attivo un patrimonio ciclistico che dalla sua ultraquarantennale fondazione ha messo in sella e dato spazio giovani e amatori di ogni età: è il credo che il sodalizio ciclistico “Fagnano Nuova”, presieduto da Giovanni Giani, con vicepresidenti Virginio Galvan e Albertino Macchi, ha sempre professato.

Ciclismo amatoriale che da due anni a questa parte rappresenta un ritorno alle origini per la Società Ciclistica fagnanese, nel segno di una continuità iniziata con Santino Giani e Raimondo Pistolesi, i padri fondatori del club rossoblù. Ora la Fagnano Nuova annovera 42 ciclo amatori, suddivisi in tre gruppi: strada, gran fondo e mountain bike. Amatori che si sono presentati al Castello Visconteo nel nuovo look targato Assos, il fornitore tecnico svizzero con l’ex professionista  Giuseppe Ribolzi a disegnarne le maglie con Walter Giani e Stefano Galvan.

Stagione agonistica 2018 che vedrà la Fagnano Nuova partecipare a tutte le gare nazionali della FCI con l’obiettivo di ben figurare, a partire dai campionati italiani in programma a giugno a Legnano, mentre a livello organizzativo sarà ancora la Fagnano-Brinzio (per la categoria juniores) ad assegnare la maglia di campione provinciale al vincitore della corsa del prossimo 27 maggio. Infine c’è un progetto che sa tanto di sogno nel cassetto: il presidente Giovanni Giani vorrebbe realizzare una pista per avvicinare e rivedere in sella tanti giovani.

Copyright @2018