Un minuto di silenzio in ricordo delle vittime
La Giornata della Legalità a Castellanza

Il 23 maggio, in concomitanza con l’anniversario della strage di Capaci, in tutta Italia si celebra la Giornata della Legalità, giornata che l’Amministrazione castellanzese ricorderà osservando un minuto di silenzio in ricordo delle vittime

Loretta Girola

castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Il 23 maggio, in concomitanza con l’anniversario della strage di Capaci, in tutta Italia si celebra la Giornata della Legalità, giornata che l’Amministrazione castellanzese ricorderà osservando un minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

Normalmente questa giornata vede le persone scendere nelle strade e nelle piazze, organizzando cortei e raduni per far sentire la propria voce, ma quest’ano questo non è possibile, e per questo la
Fondazione Falcone ha proposto un flash-mob “per ricordare ed esprimere un pensiero di gratitudine a chi, nella lotta alla mafia, o nella dura battaglia contro la pandemia, ha fatto la propria parte”.
Nei giorni precedenti l’anniversario della strage di Capaci, dunque, una serie di artisti, attori e musicisti italiani realizzeranno dei video nei quali inviteranno i cittadini ad appendere un lenzuolo bianco dal balcone di casa e ad affacciarsi tutti insieme alle 18 del 23 maggio, video che verranno trasmessi sui canali social della Fondazione Falcone, del ministero dell’Istruzione e di PalermoChiamaItalia.

Anche Castellanza ha fortemente voluto essere presente a questo importante appuntamento, e, grazie al contributo dell’associazione Area Giovani, il lenzuolo verrà appeso anche sulla cancellata del Palazzo Comunale.
Inoltre l’Amministrazione Comunale farà gli auguri con un messaggio video all’Associazione Avviso Pubblico per i suoi 24 anni di attività, volta a promuovere la legalità e a stimolare, coordinare e sostenere le azioni di contrasto alla criminalità e aderirà alla proposta di ANCI di osservare un minuto di silenzio alle 17,57 di Sabato 23 Maggio, durante il quale il Sindaco indosserà la fascia tricolore, simbolo dell’unità nazionale e dei nostri valori costituzionali, per commemorare la strage di Capaci.

Anche gli alunni delle classi terze della scuola media Leonardo da Vinci avevano previsto un momento di ricordo e di riflessione, in cui era stata coinvolta anche l’Amministrazione comunale, cha avrebbe dovuto svolgersi il 22 maggio; gli alunni avrebbero camminato in silenzio per le vie di Castellanza, fermandosi in alcuni punti stabiliti dove avrebbero esposto manifesti da loro realizzati: l’obiettivo era anche quello di richiamare così l’attenzione dei passanti su questo tema di grande rilievo per stimolare una riflessione.
Data l’impossibilità di realizzare il bellissimo progetto, l’Amministrazione ha voluto inviare loro un messaggio firmato dal Sindaco Mirella Cerini e della consigliera delegata Rosangela Olgiati.

“Cari ragazzi,
abbiamo molto apprezzato il progetto dedicato alla Legalità che avreste realizzato se l’emergenza sanitaria non avesse modificato tutte le attività, ma al quale, in occasione della Giornata della Legalità, è opportuno dedicare una riflessione.
È nella dimensione sociale che l’individuo si realizza pienamente: nel rapporto con gli altri vivono gli affetti, si creano legami di solidarietà, si trovano gli stimoli per la creatività e il progresso.
Così i singoli individui si trasformano in comunità. Ma questa, per consolidarsi ed esprimersi, non può fare a meno della Legalità: in essa sta la garanzia dei diritti di ciascuno, la libertà dalla paura, la condizione per la realizzazione personale e sociale.
Nella consapevolezza di quanto questo valore sia insostituibile, rivolgiamo a voi ragazzi l’invito a rispettare sempre nelle vostre scelte la Legalità e ad impegnarvi, negli ambiti in cui in futuro vi troverete ad operare, perché questo diventi il valore fondante dell’intera struttura sociale, un valore così grande che da alcuni uomini è stato testimoniato e difeso a costo della vita stessa”.

Copyright @2020